Testo normativa

Articolo 43 - Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attivita’ d’impresa
G.U. 19/5/2020 n. 128

CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 17/7/2020, N. 77
---------------------------------------------------------------------------------

Titolo II - SOSTEGNO ALLE IMPRESE E ALL’ECONOMIA
Capo I  - Misure di sostegno

Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attivita’ d’impresa

1. Nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico e’ istituito il Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attivita’ d’impresa, con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2020.
2. Il Fondo e’ finalizzato al salvataggio e alla ristrutturazione di imprese titolari di marchi storici di interesse nazionale iscritte nel registro di cui all’art. 185-bis del decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30, e delle societa’ di capitali, aventi un numero di dipendenti non inferiore a 250, che si trovino in uno stato di difficolta’ economico-finanziaria come individuate sulla base dei criteri stabiliti dal decreto di cui al comma 5.
3. Per le finalita’ di cui al presente articolo, il Fondo opera, nei limiti delle risorse di cui al comma 1, attraverso interventi nel capitale di rischio delle imprese che versano nelle condizioni di cui al comma 2, effettuati a condizioni di mercato, nel rispetto di quanto previsto dalla Comunicazione della Commissione europea 2014/C 19/04, recante orientamenti sugli aiuti di Stato destinati a promuovere gli investimenti per il finanziamento del rischio nonche’ attraverso misure di sostegno al mantenimento dei livelli occupazionali, in coordinamento con gli strumenti vigenti sulle politiche attive e passive del lavoro.
4. Le imprese che versano nella condizione di cui al comma 2, qualora intendano avvalersi del Fondo di cui al presente articolo, notificano al Ministero dello sviluppo economico le informazioni relative a:
a) le azioni che intendono porre in essere per ridurre gli impatti occupazionali, ad esempio attraverso incentivi all’uscita, prepensionamenti, riallocazione di addetti all’interno dell’impresa o del gruppo di appartenenza dell’impresa;
b) le imprese che abbiano gia’ manifestato interesse all’acquisizione della societa’ o alla prosecuzione dell’attivita’ d’impresa ovvero le azioni che intendono porre in essere per trovare un possibile acquirente, anche mediante attrazione di investitori stranieri;
c) le opportunita’ per i dipendenti di presentare una proposta di acquisto ed ogni altra possibilita’ di recupero degli asset da parte degli stessi.
5. Con decreto del Ministro dello sviluppo economico, sentito il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, adottato ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono stabiliti i criteri e le modalita’ di gestione e di funzionamento del Fondo, nonche’ le procedure per l’accesso ai relativi interventi, nel rispetto di quanto previsto dal presente articolo, dando priorita’ alle domande che impattano maggiormente sui profili occupazionali e sullo sviluppo del sistema produttivo.
6. L’articolo 185-ter del decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30, e’ abrogato. Il primo periodo dell’articolo 31, comma 2, del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019, n. 58, e’ abrogato.
7. Agli oneri di cui al comma 1, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2020, si provvede: quanto a 30 milioni di euro per l’anno 2020 mediante utilizzo delle risorse rivenienti dall’abrogazione della disposizione di cui al comma 6; quanto a 70 milioni di euro per l’anno 2020, ai sensi dell’articolo 265. . (1)

----------------------

(1) Articolo modificato dalla legge di conversione 17/7/2020, n. 77.


Articolo 42 bis

Disposizioni concernenti l’innovazione tecnologica in ambito energetico
Contratto di rete con causale di solidarietà

Torna all'Elenco Articoli Decreto Legge 19/5/2020 n. 34