Testo normativa

Allegato C -
G.U. 27/6/2013 n. 149

Allegato C

(Articolo 9, comma 5)

REQUISITI MINIMI, PROFESSIONALI E DI  INDIPENDENZA,  DEGLI  ORGANISMI ESTERNI INCARICATI DELLE ISPEZIONI SUGLI IMPIANTI TERMICI.

1. Per "organismo  esterno",  ai  fini  del  presente  decreto,  si intende un soggetto individuato dalla Regione o  Provincia  autonoma, in eventuale coordinamento con gli enti locali, per la  realizzazione del sistema delle ispezioni.
2. Deve essere garantita l'indipendenza  dell'organismo  esterno  e del personale incaricato ad  eseguire  le  ispezioni  degli  impianti termici. In particolare si deve garantire che non ci siano  interessi di natura economica (o rapporti), diretti o indiretti, con imprese di manutenzione  e  installazione  di  impianti  termici  e  imprese  di fabbricazione o fornitura di apparecchi  o  componenti  per  impianti termici.
3. L'organismo esterno e il personale  incaricato  di  eseguire  le ispezioni   non   devono   aver   partecipato   alla   progettazione, installazione, esercizio e manutenzione dell'impianto ispezionato.
4. L'organismo esterno e il personale  incaricato  di  eseguire  le ispezioni, non possono  essere  venditori  di  energia  per  impianti termici, ne' i mandatari di uno di questi.
5. L'organismo esterno deve eseguire le operazioni di ispezione con la massima professionalita' e competenza tecnica.
6.  L'organismo  esterno  deve  disporre  delle  risorse  tecniche, logistiche e umane per  effettuare  a  regola  d'arte  il  numero  di ispezioni assegnate nei tempi previsti.
7. Il personale incaricato di eseguire le ispezioni, deve possedere i requisiti seguenti:
a)  una  formazione  tecnica  e  professionale  di  base,  almeno equivalente a quella prevista dalle lettere a) e b) di cui all'art. 4 comma 1 DM 37/08, relativa alla tipologia di impianto da ispezionare;
b) la conoscenza della legislazione e delle norme  relative  agli impianti da ispezionare e una pratica sufficiente di tali ispezioni;
c) la competenza richiesta per redigere il rapporto di  ispezione in tutti i suoi contenuti.
8. Deve essere garantito il continuo  aggiornamento  professionale, in funzione dell'evoluzione della tecnica, della normazione  e  della legislazione, anche attraverso la frequenza obbligatoria di  appositi corsi o seminari.
9. Se  l'organismo  esterno  e'  un'impresa  privata  o  un  libero professionista  deve  sottoscrivere  un'adeguata   assicurazione   di responsabilita' civile.
10. Il personale dell'organismo esterno e'  vincolato  dal  segreto professionale.
11.  Le  Regioni   e   le   Province   autonome,   dopo   eventuale riqualificazione professionale, possono incaricare  di  eseguire  gli accertamenti e le ispezioni  sugli  impianti  termici  personale  che abbia  maturato  esperienza  significativa  per  conto   delle   loro Amministrazioni,  o  presso  enti  e  organismi  da  essi   delegati, nell'attuazione della precedente normativa  per  le  ispezioni  degli impianti termici in materia di efficienza energetica.



Torna all'Elenco Articoli Decreto Presidente della Repubblica 16/4/2013 n. 74