Testo normativa

Articolo 75 - Intervento del pubblico ministero nei giudizi civili dinanzi alla corte di cassazione
G.U. 21/6/2013 n. 144

CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 9/8/2013, N. 98
-------------------------------------------------------------------------------------

TITOLO III - MISURE PER L’EFFICIENZA DEL SISTEMA GIUDIZIARIO E LA DEFINIZIONE DEL CONTENZIOSO CIVILE
CAPO IV - Misure processuali

Intervento del pubblico ministero nei giudizi civili dinanzi alla corte di cassazione

1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni:
a) all’articolo 70, il secondo comma e’ sostituito dal seguente: «Deve intervenire nelle cause davanti alla corte di cassazione nei casi stabiliti dalla legge.»;
b) all’articolo 380-bis, secondo comma, il secondo periodo e’ sostituito dal seguente: «Almeno venti giorni prima della data stabilita per l’adunanza, il decreto e la relazione sono notificati agli avvocati delle parti i quali hanno facolta’ di presentare memorie non oltre cinque giorni prima, e di chiedere di essere sentiti, se compaiono.»;
c) all’articolo 390, primo comma, le parole «o sia notificata la richiesta del pubblico ministero di cui all’articolo 375» sono sostituite dalle seguenti: «o siano notificate le conclusioni scritte del pubblico ministero nei casi di cui all’articolo 380-ter».
2. Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano ai giudizi dinanzi alla Corte di cassazione nei quali il decreto di fissazione dell’udienza o dell’adunanza in camera di consiglio sia adottato a partire dal giorno successivo alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. (1)
-------------

(1) Articolo modificato dalla legge di conversione 9/8/2013, n. 98.


Articolo 74

Magistrati destinati all’ufficio del massimario e del ruolo della Corte di cassazione con compiti di assistente di studio
Divisione a domanda congiunta demandata a un professionista

Torna all'Elenco Articoli Decreto Legge 21/6/2013 n. 69