Testo normativa

Articolo 54 - Fabbisogni standard: disponibilita’ dei questionari di cui all’articolo 5, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 26 novembre 2010, n. 216
G.U. 21/6/2013 n. 144

CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 9/8/2013, N. 98
-------------------------------------------------------------------------------------

TITOLO II - SEMPLIFICAZIONI
CAPO II - SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA FISCALE

Fabbisogni standard: disponibilita’ dei questionari di cui all’articolo 5, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 26 novembre 2010, n. 216

1. I questionari di cui all’articolo 5, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 26 novembre 2010, n. 216, sono resi disponibili sul sito internet della Soluzioni per il Sistema Economico - SOSE S.p.a.; con provvedimento del Ministero dell’economia e delle finanze da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e’ data notizia della data in cui i questionari sono disponibili. Dalla data di pubblicazione del suddetto provvedimento decorre il termine di sessanta giorni previsto dalla medesima lettera c).
1-bis. Al fine di garantire in modo efficiente lo svolgimento del servizio di tesoreria nei confronti degli enti locali, l’articolo 208 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e successive modificazioni, si interpreta nel senso che il tesoriere, senza distinzione tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del comma 1 del predetto articolo 208, che rivesta la qualifica di societa’ per azioni, puo’ delegare, anche per i servizi di tesoreria gia’ affidati, la gestione di singole fasi o processi del servizio ad una societa’ per azioni che sia controllata dal tesoriere ai sensi dell’articolo 2359, primo comma, numeri 1) e 2), del codice civile. Il tesoriere che deleghi la gestione di singole fasi o processi del servizio di tesoreria garantisce che il servizio sia in ogni caso erogato all’ente locale nelle modalita’ previste dalla convenzione, e mantiene la responsabilita’ per gli atti posti in essere dalla societa’ delegata. In nessun caso la delega della gestione di singole fasi o processi del servizio puo’ generare alcun aggravio di costi per l’ente. (1)
-------------

(1) Comma aggiunto dalla legge di conversione 9/8/2013, n. 98.
 


Articolo 53

Disposizioni per la gestione delle entrate tributarie o patrimoniali, dei comuni e delle societa’ da essi partecipate
Modifiche alla legge 6 novembre 2012, n. 190

Torna all'Elenco Articoli Decreto Legge 21/6/2013 n. 69