Terremoto in Emilia, Muzzarelli: “Un decreto per ripartire presto”

    2

    A seguito del d.l. n. 74/2012  pubblicato in Gazzetta Ufficiale nei giorni scorsi l’assessore regionale Muzzarelli  ha dichiarato: “Il decreto è un passo importante, non sufficiente, ma un passo importante perché fissa risorse importanti , 2,5 miliardi di euro in tre anni per la ricostruzione, fissa agevolazioni per il fisco e per le imprese, fissa sostegni per gli imprenditori, per il fondo di garanzia, per investimenti attraverso un protocollo che stiamo sviluppando con la Cassa di depositi e prestiti, per mutui a tasso quasi zero per investire”.

    “Noi oggi abbiamo bisogno di investire e rimettere in moto le imprese , noi siamo a fianco delle imprese – ha aggiunto – . Abbiamo definito un percorso in due tempi che consente agli imprenditori di ripartire anche con il sindacato e fare puntualmente delle azioni per imbullonare lo stabilimento industriale, e poi in diciotto mesi metterlo nelle condizioni di categoria compatibile. Io credo ci siano tutte le condizioni perché l’imprenditore possa continuare a lavorare. Li sto incontrando ogni giorno, ogni giorno dò questo messaggio”.

    “Le istituzioni sono insieme a loro, insieme ai lavoratori per costruire le condizioni di un nuovo futuro più sicuro e durevole. Se non ci fosse stato questo decreto si sarebbero avviate le procedure con il metodo vecchio , e quindi solo con squadre pubbliche che non sono mai sufficienti per agire, e quindi avrebbero atteso tempi lunghi, abbiamo cercato tutti con questo provvedimento, con responsabilità dal livello nazionale al livello regionale di assumere il protagonismo degli ordini professionali, del territorio , delle imprese per andare nella direzione di fare presto e fare bene , nell’interesse della produzione, del lavoro e delle garanzie di sicurezza per l’imprenditore che spesso lavora dentro l’azienda e il lavoratore”.

    Fonte: Regione Emilia Romagna

    Condividi