Valutazione dei rischi

3715

La redazione del documento di valutazione dei rischi, sia nella forma ordinaria che tramite le nuove procedure standardizzate, rappresenta un momento importante per qualunque impresa. Con l’obiettivo di fornire ai lettori uno strumento agile e in continuo aggiornamento su DVR, DUVRI e sicurezza nei luoghi di lavoro, la Redazione di Ediltecnico.it, con il supporto di Pierpaolo Masciocchi, direttore del Settore sicurezza sul lavoro di Confcommercio e autore del recentissimo volume  Valutazione dei rischi e nuove procedure standardizzate , ha realizzato una pagina dedicata con approfondimenti, formulari, check-list e modulistica pronta per la compilazione.

Formulari, lettere tipo e check-list

Una piccola ma significativa selezione di formulari, lettere e check-list tratte dal volume di Pierpaolo Masciocchi, nel quale è possibile reperire centinaia di documenti fondamentali per la corretta impostazione della valutazione dei rischi e la redazione del relativo documento. Ricordiamo che all’interno del CD-ROM allegato al volume è incluso un software che consente a ciascun datore di lavoro di verificare il livello di conformità (legale e normativa) connessa alla gestione della valutazione dei rischi.

Check-list verifica conformita’ legislativa

Le Check List vogliono essere uno strumento operativo per semplificare e rendere più rapida per l’Organizzazione la verifica del livello di conformità, sia legale che normativa connessa alla gestione della valutazione dei rischi, mirando a richiamare l’attenzione sui riferimenti di base minimi, indispensabili e comuni a qualsiasi attività imprenditoriale e gestionale.

CHECK-LIST PER L A VERIFICA DELLA CONFORMITÀ LEGISLATIVA

Formule

In questa sezione possono essere scaricate formule e modelli in formato Word editabili per le esigenze dei professionisti. Nel CD-ROM allegato al volume sono presenti decine di formulari e modelli aggiuntivi.

Consultazione in ordine all’effettuazione della valutazione dei rischi e all’elaborazione del relativo documento

Dichiarazione di collaborazione del RSPP alla valutazione dei rischi e all’elaborazione del documento

Informazione e documentazione inerente alla valutazione dei rischi e alle misure di prevenzione

Richiesta di consultazione preventiva sui criteri di valutazione dei rischi

Richiesta di copia del documento di valutazione dei rischi

Riepilogo delle informazioni sui rischi aziendali fornite ai lavoratori

– Schema di documento di valutazione dei rischi in forma ordinaria

– Modello di procedura standardizzata per la valutazione dei rischi

Profili di rischio

Una delle fasi più rilevanti da svolgere prima di avviare la valutazione dei rischi attraverso le nuove procedure standardizzate è la scomposizione dell’attività economica in singole fasi lavorative. I profili di rischio qui presentati forniscono un valido aiuto per alcune caratteristiche attività.

Profili di rischio negli Alberghi

Profili di rischio nell’Autotrasporto

Profili di rischio nelle palestre

Profili di rischio nei Panifici e Panetterie

Profili di rischio nei Ristoranti e Pizzerie

Profili di rischio nei Supermercati

Profili di rischio negli Uffici

Approfondimenti

Qui è possibile leggere approfondimenti e riflessioni riguardanti la valutazione dei rischi. Tutti i post pubblicati su Ediltecnico.it riguardanti il tema saranno poi inseriti all’interno di questa sezione.

A partire dal 1° giugno 2013 i datori di lavori che impiegano meno di 10 lavoratori, quindi anche un’impresa con un solo apprendista, dovranno effettuare la valutazione dei rischi mediante l’utilizzo delle procedure standardizzate leggi tutto nel post Valutazione dei rischi con procedure standardizzate: cosa fare dal 1° giugno.

I 4 step per la valutazione dei rischi

In questa sezione analizziamo i quattro passi necessari per la redazione del documento di valutazione dei rischi mediante l’utilizzo delle nuove procedure standardizzate.

Iniziamo con una breve introduzione nel post Valutazione dei rischi, ecco i 4 passi necessari per iniziare.

1. Descrizione dell’azienda, del ciclo lavorativo e delle mansioni;

2. Identificazione dei pericoli presenti in azienda

3. valutazione dei rischi associati ai pericoli identificati e individuazione delle misure di prevenzione e protezione attuate

4. definizione del programma di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza

Qui di seguito è possibile scaricare la Tabella di Riepilogo sulla Valutazione di Rischi Standardizzata in formato PDF.

Risorse dal Web

Questa sezione presenta ai lettori di Ediltecnico.it una serie di interessanti risorse autorevoli e valide che rappresentano un valido aiuto per i tecnici e i professionisti della sicurezza.

Le linee di indirizzo per la stesura del DVR

In particolare qui di seguito vengono riportate le Linee di indirizzo per la stesura del Documento Valutazione dei Rischi (DVR) standardizzato – marzo 2013 a cura della ULSS 6 Vicenza.

Indicazioni e traccia per la stesura del DVR standardizzato (Documento Microsoft Word, 305 kB)
Allegato 01 – ambiente di lavoro (PDF, 111 kB)
Allegato 02 – macchine impianti attrezzature (Documento Microsoft Word, 105 kB)
Allegato 02 bis – macchine impianti attrezzature (pubblici esercizi, commercio, uffici) (Documento Microsoft Word, 142 kB)
Allegato 03 – movimentazione manuale dei carichi (Documento Microsoft Word, 111 kB)
Allegato 04 – rumore (PDF, 48 kB)
Allegato 05 – vibrazioni (PDF, 25 kB)
Allegato 06 – agenti chimici pericolosi (PDF, 47 kB)
Allegato 07 – agenti cancerogeni e mutageni (PDF, 172 kB)
Allegato 08 – esplosione (PDF, 32 kB)
Allegato 09 – incendio (PDF, 55 kB)
Allegato 10 – stress lavoro correlato (PDF, 24 kB)
Allegato 11 – informazione formazione addestramento (PDF, 55 kB)
Allegato 11 A – schema per la registrazione della formazione (Foglio elettronico Microsoft Excel, 59 kB)
Allegato 12 – sorveglianza sanitaria (PDF, 28 kB)
Allegato 13 – dispositivi di protezione individuale (PDF, 29 kB)
Allegato 14 – lavoratrici madri (Documento Microsoft Word, 62 kB)

Le FAQ del Ministero del lavoro

Il Ministero del lavoro ha pubblicato le FAQ (Frequently Asked Questions) relative alla stesura del documento di valutazione dei rischi mediante l’utilizzo delle procedure standardizzate riportate nel decreto interministeriale di novembre 2012.

Condividi