NTC Norme Tecniche per le Costruzioni e Circolare: i dettagli

    174560

    Circolare NTC: le novità

    Il testo definitivo della Circolare NTC è stato pubblicato in Gazzetta ed è in vigore dal 11 febbraio 2019. Estremi: Circolare 21 gennaio 2019, n. 7 C.S.LL.PP. Istruzioni per l’applicazione dell’Aggiornamento delle “Norme tecniche per le costruzioni” di cui al decreto ministeriale 17 gennaio 2018. (pubblicato sulla GU n.35 del 11-2-2019 – Suppl. Ordinario n. 5). Qui trovi il testo della Circolare.

    La Circolare è un supporto operativo importante (cosa contiene?) per la progettazione e la realizzazione di nuove strutture e per gli interventi sulle costruzioni esistenti. Riserva molta attenzione all’affidabilità dei materiali e alla manutenzione programmata della struttura, durante la sua vita presunta, con dettagli degli adempimenti del direttore lavori. La Circolare illustra come mettere in pratica le norme tecniche per le costruzioni.

    La prima Circolare di marzo

    Il Consiglio Superirore dei lavori Pubblici aveva pubblicato in marzo 2018 la prima Circolare riguardante l’applicazione del Decreto, le procedure autorizzative e di qualificazione del servizio tecnico centrale, in particolare sui prodotti e sui materiali da costruzione.

    NTC 2018: le novità

    Le NTC 2018 (Norme Tecniche Costruzioni 2018) sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale il 20 febbraio 2018, a questo link trovi il testo pubblicato in Gazzetta, il decreto del Ministero delle Infrastrutture del 17 gennaio 2018. Le NTC sono entrate in vigore 30 giorni dopo, quindi il 22 marzo 2018. Le Norme Tecniche per le Costruzioni sono composte da due parti: decreto (tre articoli più un allegato da 12 capitoli) e circolare esplicativa, appena approvata.

    Nelle nuove NTC, una grande attenzione è stata data ai materiali, cambiando completamente il capitolo 11 che va così a recepire le disposizioni dell’Unione Europea sulla libera circolazione dei prodotti da costruzione. Si segnalano poi alcuni cambiamenti puntuali nelle formule (p.es. il calcolo del taglio nel §4.1.2.3). Questa nuova versione delle NTC è ancora più aderente agli Eurocodici. Leggi l’articolo su materiali, formule ed eurocodici nelle NTC 2018.

    Le NTC 2018 individuano gli indici minimi di vulnerabilità sismica che dovranno essere raggiunti in caso di miglioramento degli immobili storici e di adeguamento degli edifici scolastici esistenti. Anci riassume le novità principali contenute nelle nuove NTC (decreto del Ministero delle Infrastrutture 17 gennaio 2018). Leggi l’articolo.

    NTC e Circolare NTC: gli approfondimenti

    Circolare NTC e antisismica

    Nella Circolare NTC, un capitolo importante è quello dedicato alla progettazione contro le azioni sismiche. Leggi l’approfondimento Circolare NTC e antisismica: scompare la zonazione

    NTC 2018: collaudo statico, come redigere il certificato

    Perchè è necessario in corso d’opera e cosa deve contenere il certificato, secondo il capitolo 9 delle nuove NTC. Scopri di più

    Ti potrebbe interessare..

    Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio

    Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio

    Carlo Mirarchi - Claudio Marini, 2019, Maggioli Editore

    Giunto alla terza edizione, il Prontuario ragionato di calcolo strutturale mantiene lo stile originale della trattazione, sintetica e chiara nell’esporre i concetti teorici e più approfondita e arricchita da nozioni di pratica costruttiva per quanto riguarda i procedimenti di calcolo....



    Circolare NTC 2018: verifiche su edifici esistenti in muratura

    In generale, la valutazione della sicurezza consiste nell’identificazione delle criticità nei confronti delle azioni considerate, sia non sismiche, come pesi propri, sovraccarichi e azioni climatiche, sia sismiche. La prima cosa da notare è che non è sufficiente la verifica sotto l’effetto dell’azione sismica, ma è fondamentale assicurarsi un adeguato livello di sicurezza anche nei confronti delle azioni non sismiche. Leggi l’approfondimento Circolare NTC 2018: le verifiche su edifici esistenti in muratura

    NTC e Circolare: calcestruzzo, durabilità e classi di esposizione

    Cos’è la durabilità del calcestruzzo? Cosa deve fare il progettista per garantirla? Che rapporto c’è con l’ambiente? Ecco cosa dicono le NTC e la Circolare

    Circolare NTC, interventi sull’esistente: cosa cambia?

    La classificazione degli interventi sull’esistente sembra la stessa, in realtà sono presenti alcune sottili variazioni, non da ultima la definizione dei provvedimenti in fondazione. Si individuano le categorie di intervento. Leggi tutto

    Ti potrebbe interessare…

    Valutazione sismica e tecniche di intervento per edifici esistenti in c.a.

    Valutazione sismica e tecniche di intervento per edifici esistenti in c.a.

    Rui Pinho, Federica Bianchi, Roberto Nascimbene, 2019, Maggioli Editore

    Il presente volume fornisce agli ingegneri strutturisti e a tutti quei professionisti che, in generale, operano nell’ambito della valutazione sismica degli edifici esistenti in cemento armato, gli strumenti necessari per effettuare in modo ancora più consapevole le opportune...



    NTC 2018: muratura portante, quale tipologia scegliere

    Muratura ordinaria o armata? In base alla pericolosità sismica del sito in cui si costruisce: come fare la scelta corretta in basa alle NTC 2018

    Circolare NTC, cemento armato: come cambia la progettazione

    Il comportamento di un sistema strutturale, o meglio dei suoi elementi primari nei confronti dell’azione sismica, determina una diversità di risposta e di conseguenza una diversa strategia di progettazione. In particolare, la struttura può rispondere ad una sollecitazione sismica manifestando un comportamento strutturale non dissipativo o un comportamento strutturale dissipativo. Leggi l’approfondimento Circolare NTC in vigore, progettazione del cemento armato: cosa cambia?

    NTC e Circolare: cosa prevedono per i pannelli sandwich

    In commercio esistono diverse tipologie di pannelli con diverse forme sia piani, curvi e grecati. La caratteristica che li distingue oltre allo spessore della parte di materiale coibentante, è la tipologia di acciaio utilizzato e il relativo spessore. Deformabilità, carichi e sovraccarichi dei pannelli sandwich per le NTC e per la Circolare

    Circolare NTC e ponti: novità su verifiche statiche e di carico

    Nella Circolare delle NTC pubblicata in Gazzetta ed entrata in vigore l’11 febbraio 2019, ci sono novità progettuali sulle strutture dei ponti. Alla progettazione dei ponti, stradali e ferroviari, è infatti dedicato il capitolo C.5. Leggi tutto l’approfondimento Circolare NTC e ponti: novità sulle verifiche statiche e di carico

    Ti potrebbe interessare anche..

    Progettazione strutturale e normativa tecnica: Eurocodici e NTC 2018

    Progettazione strutturale e normativa tecnica: Eurocodici e NTC 2018

    Santino Ferretti, 2019, Maggioli Editore

    Lo studio delle strutture fonda le sue basi sugli insegnamenti della Scienza e della Tecnica delle Costruzioni nelle loro varie articolazioni. Se è quest’ultima a fornire le diverse possibilità con cui si può affrontare un determinato aspetto della progettazione,...



    NTC 2018: diagnostica delle costruzioni in mano ai non tecnici. Quali conseguenze?

    Il divieto di campionamento imposto a ingegneri, architetti e geologi sta provocando un terremoto nel settore, con le gare di appalto sulle vulnerabilità sismiche sugli edifici esistenti oramai in mano a pochi soggetti. Prima che sia troppo tardi i ricorrenti al TAR afferenti al Codis richiedono un intervento. Leggi tutto l’articolo

    NTC 2018: i riferimenti specifici alla muratura

    Vediamo adesso nello specifico come le nuove NTC “intervengono” sul materiale muratura. Leggi tutto…

    NTC 2018, muratura in laterizio: interpretiamo correttamente le norme?

    Vediamo due dei più annosi punti che riguardano la classificazione delle murature in laterizio: le caratteristiche del blocco e la posa in opera… continua a leggere

    NTC 208: gli errori della norma

    Le novità delle NTC 2018 hanno lasciato stupiti i tecnici, in particolare per quanto riguarda l’esistente. Novità che potranno avere ricadute pesanti per i professionisti e per le pubbliche amministrazioni: si allungano i tempi delle verifiche e aumentano i costi, principalmente. Ma vediamo in dettagli quali sono i problemi. Leggi tutto l’articolo

    Il Comitato per la Diagnostica delle Costruzioni e dei Beni Culturali si è mosso per correggere gli errori delle NTC 2018, depositando un ricorso al TAR.

    NTC 2018 / NTC 2008: gestione della fase transitoria

    Il decreto delle Nuove Norme tecniche per le costruzioni, all’articolo 2, contiene anche le indicazioni sull’applicazione delle regole tecniche nella fase transitoria, a seconda dello stato di avanzamento del progetto: sono ancora applicabili le vecchie NTC del 2008, a progetti affidati e contratti firmati, solo per le opere pubbliche che si concludono entro cinque anni dalla data di entrata in vigore delle nuove NTC, cioè entro 22 marzo 2023. Per le opere private le cui parti strutturali sono ancora in corso di esecuzione o per le quali, prima della data di entrata in vigore delle nuove Norme tecniche per le costruzioni, è stato depositato il progetto esecutivo, si possono continuare ad applicare le vecchie Norme tecniche per le costruzioni del 2008, fino alla fine dei lavori e al collaudo statico.

    Ti potrebbe interessare..

    Il collaudo statico delle strutture

    Il collaudo statico delle strutture

    Pietro Salomone, 2019, Maggioli Editore

    Il collaudo è un atto unilaterale complesso di natura tecnica, economica ed amministrativa, disposto dal Committente, al quale si perviene a conclusione dell’opera. Ha un duplice scopo: accertare la buona esecuzione dell’opera e liquidare il corrispettivo all’appaltatore con conseguente...



    NTC 2018, progetti esecutivi e relazioni di calcolo

    Nel Capitolo 10 delle NTC 2018 il testo delle NTC 2008 è stato riarticolato in più paragrafi e sono state introdotte limitate modifiche e integrazioni redazionali che, pur senza alterare in modo sostanziale i contenuti del testo precedente, possono contribuire a migliorare la qualità degli elaborati del progetto strutturale da redigere, e in particolare della Relazione di calcolo, nel caso di utilizzo di programmi automatici. Leggi tutto l’articolo.

    NTC 2018: sicurezza e progettazione dell’esistente

    Il capitolo 8 delle nuove NTC 2018 definisce i criteri generali per la valutazione della sicurezza e per la progettazione degli interventi sugli edifici esistenti in presenza di azioni sismiche, in base alla distinzione fondamentale delle tre diverse categorie d’ intervento che possono essere applicate (adeguamento, miglioramento e riparazione o interventi locali) e con riferimento alle caratteristiche materiche dei manufatti (costruzioni in muratura, in calcestruzzo, in acciaio o miste). Leggi tutto l’articolo sugli edifici esistenti nelle nuove NTC

    NTC 2018: articoli e allegato

    Il Decreto sulle nuove NTC è composto da tre articoli più l’allegato. Vediamo i contenuti del del decreto. Articolo 1: è approvato il testo aggiornato delle NTC Norme Tecniche per le Costruzioni e costituisce parte integrante del decreto. Articolo 2: indica la durata del periodo transitorio, successivo all’entrata in vigore delle norme tecniche revisionate, entro il quale si possono continuare ad applicare le previgenti norme tecniche. Articolo 3: le norme tecniche approvate entrano in vigore 30 giorni dopo la loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, cioè il 22 marzo 2018.

    Tre le novità delle NTC, contenute nell’allegato al decreto, 12 capitoli, vero cuore di contenuto del decreto stesso. I tre macroargomenti dei 12 capitoli sono: 1) la semplificazione delle regole sulla messa in sicurezza degli edifici esistenti, che saranno diverse, in alcune situazioni, rispetto a quelle per il nuovo. Si tratta di un modo per rendere gli interventi economicamente più sostenibili. I progettisti, per mettere a norma una struttura già esistente, otterranno uno “sconto” del 20% in particolare in caso di cambi di destinazione d’uso, principalmente per evitare limiti irrealizzabili per le operazioni di ristrutturazione e rendere più applicabile il sismabonus.

    Ti potrebbe interessare anche..

    Recupero e consolidamento dei solai

    Recupero e consolidamento dei solai

    Giuliano Gennari, 2019, Maggioli Editore

    Questa pubblicazione fornisce indicazioni sia di tipo progettuale che di tipo esecutivo per il consolidamento di solai esistenti con esempi di intervento e inquadramento normativo degli stessi. Il volume tiene conto dell’evoluzione normativa, in particolare della necessità...



    2) Poi, gli interventi di miglioramento, cioè quelli durante i quali non si mette mano alla struttura dell’edificio. La novità consiste nel fatto che, quando si effettua la messa in sicurezza, bisogna rispettare livelli minimi, con standard che cambieranno in base alla tipologia di edificio e che saranno più elevati nelle situazioni più delicate, per le scuole.

    3) Il terzo fronte è quello più rilevante per le imprese: i materiali utilizzati per uso strutturale e i coefficienti che determinano le caratteristiche degli elementi portanti di tutti gli edifici. Qualche novità c’è, come l’esordio dei calcestruzzi fibrorinforzati.

    I 12 capitoli dell’allegato

    1. Oggetto
    2. Sicurezza e prestazioni attese
    3. Azioni sulle costruzioni
    4. Costruzioni civili e industriali
    4.1. Costruzioni in calcestruzzo
    4.2. Costruzioni in acciaio
    4.3. Costruzioni composte acciaio-calcestruzzo
    4.4. Costruzioni in legno
    4.5. Costruzioni in muratura
    4.6. Costruzioni di altri materiali
    Leggi l’articolo Nuove NTC: cosa cambia per i materiali?

    5. Ponti
    Leggi l’approndimento sui ponti e le infrasttutture e partecipa al nostro evento speciale il 26 marzo 2020 a Bologna

    6. Progettazione geotecnica
    7. Progettazione per azioni sismiche
    8. Costruzioni esistenti
    Leggi l’articolo Nuove NTC: cosa cambia per il miglioramento sismico?

    9. Collaudo statico
    10. Redazione dei progetti strutturali esecutivi e delle relazioni di calcolo
    11. Materiali e prodotti a uso strutturale
    È il capitolo che ha subito più modifiche, adeguandosi al Regolamento UE che fissa i Requisiti di base (RB) e le condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione.
    12. Riferimenti tecnici

    Ti potrebbe interessare..

    Norme tecniche per le costruzioni 2018 e circolare esplicativa

    Norme tecniche per le costruzioni 2018 e circolare esplicativa

    Andrea Barocci, 2019, Maggioli Editore

    Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della circolare esplicativa n. 7 del 21 gennaio 2019 si dà piena applicazione e operatività alle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 (d.m. 17 gennaio 2018). Questo manuale offre un quadro completo della normativa sulle costruzioni in...



    Condividi