Home Soluzioni progettuali Soluzioni di isolamento Membrana impermeabile e sottostrato bituminosi: certificati secondo l’economia circolare

Membrana impermeabile e sottostrato bituminosi: certificati secondo l’economia circolare

Una soluzione che pone grande attenzione nei confronti dell'ambiente e della salute delle persone, lavorando sul riciclo e sulla sostenibilità. Ecco come

40

Derbigum NT e Derbicoat NT sono la membrana impermeabile bituminosa e il sottostrato bituminoso della gamma NT di Derbigum, pensati secondo i criteri dell‘economia circolare.

L’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità sono una caratteristica importante dell’azienda, specializzata in coperture di alta qualità, che ha iniziato ormai da tempo a investire sul riciclo del bitume.

«Attraverso il nostro know-how e la nostra esperienza nel riciclo – afferma Franco Villa, Country manager Derbigum Italiapossiamo affermare di essere all’avanguardia per l’impegno nell’ecologia e nell’innovazione».

La linea NT è nata dalla consapevolezza che le risorse naturali sono limitate e che riciclare il bitume in nuova materia prima è la strada migliore per ridurre la propria impronta ecologica. Oggi, forte di questa storia ed esperienza, l’azienda si propone come partner affidabile sia per la qualità e sostenibilità dei prodotti sia per la rete diffusa di applicatori sul territorio.

Derbigum NT è una membrana che contiene almeno il 25% di materie prime riciclate, che dura nel tempo (40 anni, più altri 40 con un ulteriore strato), caratteristica fondamentale per la sostenibilità, e che a fine vita è interamente riciclabile.

Derbicoat NT ha caratteristiche analoghe, se non che il materiale riciclato in fase di produzione è addirittura superiore (30%).

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui e iscriviti alle newsletter di Ediltecnico

Sostenibilità e trasparenza: analisi del ciclo di vita del prodotto

Sostenibilità significa anche trasparenza. Non basta dirsi sostenibili, sono necessarie certificazioni approvate e riconosciute a livello internazionale, che l’azienda difatti ha richiesto e ottenuto.

Infatti, l’azienda ha fatto realizzare un’Analisi del Ciclo di Vita (LCA) della soluzione Derbigum NT, verificata da un organo terzo, il cui risultato è descritto nei nuovi certificati EPD e FDES.

La prima è la dichiarazione ambientale di prodotto, nel quale vengono considerati:

  • il consumo di risorse (acqua, energia elettrica, materie prime);
  • i costi di smaltimento o riciclo.

FDES è invece una EPD rinforzata (che tiene conto dei costi sanitari, ovvero dell’impatto sulla salute delle persone) curata dall’INIES, ente di certificazione francese che ha una banca dati liberamente accessibile.

«E grazie alla nostra esperienza decennale nel riciclo – sottolinea Franco Villa -, i risultati sono eccellenti e all’altezza delle sfide ambientali di oggi. Questo prodotto contribuisce attivamente alla riduzione delle emissioni di CO2 limitando il consumo di risorse naturali».

Certificazione per l’eco-sostenibilità sul piano ambientale e di salute delle persone

Inoltre, Derbigum NT ha anche la certificazione in classe A/1 (la migliore in assoluto) Dubokeur, un marchio di qualità olandese voluto da NIBE che attesta l’elevata eco-sostenibilità del prodotto sul piano ambientale e di salute per le persone.

Per l’azienda questa certificazione è motivo di particolare orgoglio, dal momento che è l’unico prodotto nel settore delle impermeabilizzazioni ad averla ottenuta. Rispetto al doppio strato bituminoso tradizionale, l’utilizzo di questa soluzione ha permesso fino a oggi (fine 2021) di riciclare 25.600 tonnellate di bitume, di risparmiare 36 milioni di litri di petrolio e di evitare 126.859 tonnellate di CO2.

>>> Leggi anche: Soluzione impermeabile per la piscina e il giardino sul tetto, cosa scegliere?

Oltre ai requisiti di sostenibilità, il prodotto presenta anche altre caratteristiche peculiari:

  • é resistente al fuoco,
  • gode anche di una stabilità dimensionale perfetta,
  • é resistente allo strappo e alla perforazione.

«Più chiari sono gli effetti del cambiamento climatico – osserva Franco Villa -, più saranno necessarie innovazioni per prevenirlo e affrontarlo. E Derbigum, che gioca un ruolo pionieristico in questo settore, ha accettato la sfida».

Per saperne di più:

Derbigum


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here