Home Professionisti Real estate Crowdfunding immobiliare: cos’è, come funziona e perché sceglierlo

Real estate Crowdfunding immobiliare: cos’è, come funziona e perché sceglierlo

Una piattaforma che permette d investire senza nessuna commissione, in progetti immobiliari altamente redditizi, a partire da piccoli importi, conoscendo a priori la durata dell’investimento. Scopri di più

96

Il crowdfunding immobiliare é uno strumento di investimento che coinvolge la maggior parte degli investitori. Permette a diversi investitori di partecipare al finanziamento di un progetto immobiliare in ambito residenziale o commerciale, in cambio di una remunerazione del capitale.

Il progetto tipicamente è relativo all’acquisto di un immobile, affinché sia messo a reddito, piuttosto che alla ristrutturazione di una proprietà immobiliare (che anch’essa sarà messa a reddito o venduta maturando una plusvalenza).

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche.

Che cos’è il crowdfunding immobiliare

Il crowdfunding immobiliare é uno strumento di finanziamento per le imprese che operano nel settore real estate (settore immobiliare).
Inoltre, si tratta di un investimento che coinvolge la maggior parte degli investitori.

Quali problemi risolve il crowdfunding immobiliare?

Tradizionalmente gli investimenti immobiliari sono sempre stati accessibili solo ad una limitata parte della popolazione, questo perché essi richiedono di immobilizzare ingenti risorse in termini di capitale e, in un secondo momento, una gestione attiva dell’immobile.
Inoltre un investimento immobiliare è caratterizzato da bassa liquidità e una limitata possibilità di diversificazione.

Ma il crowdfunding permette di risolvere diversi problemi e fornisce differenti possibilità di azione, tra cui:

● la possibilità di partecipare a un progetto con bassi importi di denaro;
● l’opportunità di diversificazione, in quanto abbassando il capitale necessario per il singolo investimento ogni individuo può investire in un numero superiore di progetti
con la possibilità di diversificare i propri investimenti sia per area geografica che
per dimensione e tipologia di immobile;
● la delega della gestione dell’immobile al promotore del progetto.

Modalità di applicazione crowdfunding immobiliare

Esistono principalmente due modi di applicazione di investimento:

  • Equity

Le modalità per applicare il crowdfunding immobiliare in questo caso l’investimento avviene attraverso sottoscrizione di titoli di proprietà del capitale di un veicolo societario che promuove il progetto immobiliare.

  • Lending

L’investimento avviene prestando denaro ai promotori del progetto immobiliare, che poi lo rimborseranno riconoscendo una remunerazione sul capitale prestato.

Dove avviene il crowdfunding immobiliare

L’attività del crowdfunding immobiliare può essere svolta solo da piattaforme digitali autorizzate da Consob e Banca d’Italia, le quali devono seguire una regolamentazione precisa per operare nella massima trasparenza delle aziende e degli investitori.

La normativa del crowdfunding immobiliare

Il D.L. 11/2010, attuativo della Direttiva Europea 2007/64/EC (PSD – Payment Service Directive), ha consentito a Banca d’Italia di meglio definire il contesto normativo inquadrando le piattaforme di lending crowdfunding nell’ambito degli istituti di
pagamento (art. 114 septies TUB), con il proposito di creare di una nuova categoria di operatori vigilati, anche provenienti da settori non finanziari, attivi nell’esecuzione di ordini di pagamento.

Viene posto un focus sull’operazione di movimentazione del denaro, più che sull’intermediazione tra investitore e ricevente. Gli istituti di pagamento sono tenuti a rispettare alcune delle disposizioni previste dal Codice Civile, dal TUB, dalla Delibera 1058 del 19/7/2005 del Comitato Interministeriale per il Credito e Risparmio (CICR) e dalle Disposizioni Generali di Vigilanza per gli Istituti di Pagamento emanate dalla Banca d’Italia, rispetto al capitale minimo e patrimonio di vigilanza della società, alla struttura organizzativa (con controlli di primo, secondo e terzo livello), ai requisiti di professionalità, onorabilità e di indipendenza di amministratori e sindaci.

La piattaforma utile per realizzare progetti immobiliari

I fondatori di Recrowd: da sinistra Massimo Traversi, Coo & Co-Founder, Gianluca De simone, Ceo & Co-founder, Simone Putignano,Cio & Co-Founder.

Recrowd nasce a novembre 2018 con l’obiettivo di mettere la propria piattaforma a disposizione di imprenditori che intendono realizzare progetti immobiliari e che, attraverso il lending crowdfunding, ricevono finanziamenti da una pluralità di investitori terzi, privati o società.

É autorizzata a svolgere in Italia attività di crowdlending in qualità di agente di pagamento autorizzato dalla Banca di Francia ed iscritto al numero di registrazione 2019071202 del REGAFI.

Quindi, la piattaforma mette in contatto aziende immobiliari, che necessitano di fondi per realizzare progetti immobiliari, con utenti che vogliono diversificare i propri capitali, a partire da bassi importi e senza commissioni.
Pertanto fornisce tutti gli strumenti, tecnologici e contrattuali, per avvicinare le parti. Il processo è regolato da un contratto di mutuo, che lega l’investitore all’azienda immobiliare che promuove il progetto, al fine di garantire il rapporto tra le parti.

Attraverso la piattaforma è possibile investire senza nessuna commissione, in progetti immobiliari altamente redditizi, a partire da piccoli importi, conoscendo a priori la durata dell’investimento.
Al momento della sottoscrizione di un investimento da parte dell’utente, in qualsiasi progetto, verrà emesso direttamente dalla piattaforma un contratto che regola il rapporto tra utente e azienda.

Modulo di trattativa personalizzata all’interno dell’investimento

Ogni utente della piattaforma può scegliere autonomamente il progetto in cui investire, verificando tutte le informazioni e i documenti presentati dall’azienda che propone il progetto immobiliare.

Questo permette di essere consapevoli di diversi aspetti dell’investimento, tra cui:
1. Tempistica di raccolta: durata della campagna per la raccolta capitali.
2. Rendimento: interesse maturato dall’investimento in un determinato arco temporale.
3. Durata: periodo per il quale si prevede di tenere i soldi investiti e durante il quale maturano gli interessi.
4. Investimento minimo: quantità minima di capitale per partecipare al progetto.

L’unica piattaforma ad aver inserito all’interno del processo di investimento un modulo di trattativa personalizzata, nel quale ogni investitore può perfezionare il suo investimento contrattando, direttamente con l’azienda che promuove il progetto, un rendimento superiore in relazione al capitale che vuole investire.

Raccolta dati: numero progetti finanziati, capitali restituiti, numero utenti

Recrowd ha permesso di raggiungere un valore immobiliare generato di 59.273.000 € e un valore generato sul capitale raccolto pari a + 370 %.

Tra i progetti finanziati:

  • 45 progetti residenziali;
  • 10 progetti con cambio di destinazione d’uso da commerciale a residenziale;
  • 7 progetti alternative asset (di cui 3 legati al Superbonus e 3 ai crediti).

Inoltre, a questi dati si aggiungono le 27 aziende finanziate e le 233 unità abitative generate.

Per quanto riguarda i capitali restituiti i dati raggiunti dalla società sono:

  • 2.899.642 € capitali prestati e restituiti
  • 245.112,79 € di interesse generato
  • 23 progetti restituiti
  • 90% restituito in anticipo
  • 9% rendimento medio su base annua

Il numero utenti garantito da Recrowd ha permesso un investimento medio nei progetti di 4700 € e un tasso di ritorno di 1,6.

Cosa si può fare utilizzando il crowdfunding immobiliare

Finanziatori:

  1. Utilizzare un’innovativa metodologia di investimento, senza impiegare ingenti somme di denaro;
  2. Diversificare il portafoglio senza il coinvolgimento di un consulente finanziario;
  3. Investire online senza pagare commissioni up-front;
  4. Accedere a tassi d’interesse fino ad ora accessibili solo dagli investitori professionali.

Proponenti immobiliari:

  1. Utilizzare un’innovativa e alternativa metodologia di finanziamento;
  2. Proporre i progetti immobiliari attraverso una modalità autorizzata;
  3. Far conoscere l’azienda a tantissimi investitori;
  4. Semplificare e velocizzare i processi di raccolta e burocratici.

Cosa si può fare utilizzando il crowdfunding immobiliare di Recrowd

Usando la piattaforma Recrowd è possibile aumentare i propri fatturati con il doppio prodotto REGABOut e REGABIn:
REGAB – Out
● Incarico in esclusiva
Prodotto:
● Off-Market
● Altissima vendibilità
● Due Diligence Tecnica e Valutativa a firma di Abaco e Patrigest
● Progetti, foto, rendering eseguiti dal proponente a vostra disposizione
● Prodotto modulabile in base alle esigenze del cliente
● Doppia Commissione

REGAB – In
● Scouting operativo sul territorio
● Consulenza finanziaria alternativa grazie alla leva del Crowdfunding
● Utilizzo dei Servizi riconducibili agli Accordi
Quadro di Recrowd con GPS (DD-Monety- )
● Visibilità del prodotto sulla vetrina dedicata sul sito Recrowd

Per saperne di più:

Recrowd

Foto di copertina: iStock/ ridvan_celik


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here