Home Bonus Edilizia Visto di conformità e comunicazione opzioni alternative: tariffe minime e massime

Visto di conformità e comunicazione opzioni alternative: tariffe minime e massime

L'Associazione Nazionale dei Commercialisti ha diffuso un documento con le tariffe consigliate per il 2022, compresi i compensi minimi e massimi per il visto di conformità e per la comunicazione delle opzioni di cessione/sconto

1961
tariffe visto conformità commercialista

L’ANC, Associazione Nazionale dei Commercialisti, come tutti gli anni ha pubblicato sul proprio sito un documento che contiene tutti gli onorari consigliati per l’anno 2022.

Per il visto di conformità bonus edilizi, come sappiamo ormai obbligatorio nella maggior parte dei casi (>> approfondisci nell’articolo Visto di conformità Bonus Edilizi: quando serve e quando è detraibile) si va da un minimo di 520 euro a un massimo di 20 mila euro. Ma vediamo i dettagli.

>> Vorresti ricevere aggiornamenti come questo? Clicca qui, è gratis

Il documento, come specificato nelle prime pagine, deve intendersi come un suggerimento dei compensi professionali da pattuire tra il commercialista e il proprio cliente. La determinazione reale resta comunque soggettiva e potrà essere ovviamente oggetto di contrattazione al momento del conferimento dell’incarico, per poi essere concordata e messa in forma scritta.

Ovviamente una sezione è dedicata proprio al “Visto di conformità bonus edilizia” e all'”Invio comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica” (pagina 7 del documento >> leggilo e scaricalo qui). Vediamo quindi le tariffe suggerite ai commercialisti per queste due pratiche.

UTILE!! Ti occupi del rilascio del VISTO DI CONFORMITÀ per il Superbonus?
>>>> Questo software fornisce l’elenco completo dei controlli  che devono essere effettuati ai fini dell’apposizione del visto di conformità nei casi di opzione per la cessione del credito d’imposta o per lo sconto in fattura. Provalo assieme al software di calcolo Superbonus.

Compensi per Visto conformità Bonus Edilizi

  • Pratiche con valore < 200 mila euro: 3%-4%, con un minimo di euro 520
  • Pratiche con valore > 200 mila euro: 1%-3%, con un massimo di euro 20 mila

Naturalmente, in caso di lavori condominiali e di interventi trainati dei singoli condomini, le pratiche dovranno essere calcolate singolarmente.

Compensi per Invio comunicazione Cessione/Sconto

Ecco invece le tariffe minime da applicare per l’invio delle comunicazioni delle opzioni alternative alla detrazione, quindi cessione del credito e sconto in fattura, per gli interventi di recupero edilizio, efficienza energetica, Bonus Facciate ecc.:

  • Compilazione modello e invio telematico: euro 155 minimo
  • Annullamento comunicazione: euro 52

Non perderti: Asseverazioni e visto di conformità per il Superbonus 110% e i Bonus Edilizi: la guida

Quando serve il Visto, riepilogo

Ecco una tabella di riepilogo, a cura della nostra autrice Lisa De Simone, delle condizioni di applicazione del Visto di conformità.

Tranne il Bonus facciate, sempre esclusi da asseverazione e Visto gli interventi fino ai 10.000 euro compresa IVA ed eventuali parcelle professionali

Tipologia intervento Cessione del credito Uso in dichiarazione
Edilizia libera detrazione 50% NO NO
Interventi entro i 10.000 euro NO NO
Ecobonus oltre 10.000 euro SI NO
Barriere architettoniche 75% fuori da edilizia libera SI NO
Bonus facciate SI NO
Superbonus SI NO se si invia la dichiarazione precompilata SI  se si passa dal CAF

 

Consigliamo

Immagine: iStock/ridvan_celik


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here