Home Bonus Edilizia Sostituzione infissi, quale bonus si può sfruttare?

Sostituzione infissi, quale bonus si può sfruttare?

La sostituzione degli infissi è un intervento che interessa a molti, ma nella giungla di agevolazioni disponibili, quale è possibile utilizzare? Quale bonus è il più conveniente? Vediamolo una volta per tutte, in modo chiaro, con anche una tabella riassuntiva

8146
sostituzione infissi bonus

Nuovi infissi, vecchia detrazione. Quando ci si pone il problema di quale bonus utilizzare per la sostituzione degli infissi si pensa subito al risparmio energetico.

In realtà, però, se l’obbiettivo è solo quello di sostituire le vecchie finestre in legno che non sono ormai più in grado di assicurare una buona tenuta ma sono tutte spifferi, e non c’è in ballo nessun intervento di Superbonus, la soluzione più conveniente da tutti i punti di vista è quella di puntare sulla detrazione per ristrutturazione.

Zero complicazioni nella scelta dei materiali, zero burocrazia e, volendo, cessione del credito fai da te senza asseverazioni e visto. Le cose cambiano se si punta invece a un intervento di riqualificazione energetica. Vediamo cosa fare caso per caso.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Sostituzione infissi in appartamento, senza Superbonus

Caso 1 – Il condominio non procede con il Superbonus, il proprietario di un appartamento a quali bonus può accedere per sostituire gli infissi?

In questa situazione, come detto, la soluzione più conveniente è il Bonus Ristrutturazioni al 50%, in quanto la sostituzione degli infissi con altri di diverso materiale rientra nella manutenzione straordinaria.

A “certificarlo” il punto 3.4 della circolare ministeriale 57/1998 nella quale si legge che “A titolo esemplificativo, sono ricompresi nella manutenzione straordinaria i seguenti interventi: – sostituzione infissi esterni e serramenti o persiane con serrande, con modifica di materiale o tipologia di infisso;”, indicazione ripresa via via dall’Agenzia delle entrate in tutte le successive circolari e riportata anche nella Guida alle ristrutturazioni.

La detrazione è ammessa anche per la sostituzione degli infissi delle pertinenze, dato che non si tratta di risparmio energetico. Inoltre si rientra nell’edilizia libera (punto 6 del Glossario), per cui non ci sono spese amministrative e oneri burocratici di alcun genere. Da non sottovalutare la possibilità di godere anche del Bonus Mobili ed Elettrodomestici.

Sostituzione infissi in appartamento, con Superbonus

Caso 2 – Il condominio procede con Superbonus, il proprietario di un appartamento che intende sostituire gli infissi cosa può fare?

A fronte dell’intervento condominiale è possibile ottenere la detrazione maggiorata del 110% come intervento trainato, nel rispetto dei requisiti richiesti per l’Ecobonus. Il serramento interessato dall’intervento deve quindi:

  • delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati;
  • avere valori di trasmittanza termica iniziali superiori ai valori limite riportati in tabella 1 dell’Allegato E del D.M. 6/08/2020 Requisiti tecnici;
  • avere valori di trasmittanza termica finali (fermo restando il rispetto del decreto 26.06.2015), inferiori o uguali ai valori limite riportati nella Tabella 1 dell’Allegato E al D.M. Requisiti tecnici.

Per il Superbonus occorre presentare la CILAS e ottenere le relative asseverazioni da parte del tecnico abilitato.

Leggi anche l’approfondimento Collegamento infissi e cappotto: attenzione ai dettagli di progetto e di posa

Sostituzione infissi in casa unifamiliare

Caso 3 – Proprietario di casa unifamiliare, a quali bonus può accedere per sostituire gli infissi?

Se non è possibile accedere al Superbonus si può sfruttare l’Ecobonus per “Riqualificazione globale” con aliquota al 65%. Come chiarito dalla Guida Enea, la categoria degli “Interventi di riqualificazione energetica” comprende qualsiasi intervento o insieme sistematico di interventi che incida sulla prestazione energetica dell’edificio.

In questo ambito sono agevolabili interventi di coibentazione delle strutture opache e di sostituzione delle finestre comprensive di infissi, mentre se non si interviene anche con la coibentazione, l’Ecobonus per gli infissi resta al 50%.

In ogni caso tra le spese ammesse rientrano:

  • coibentazione o sostituzione dei cassonetti;
  • fornitura e posa in opera di una nuova finestra o di una porta d’ingresso o di un lucernario comprensivi di infissi in sostituzione dell’esistente;
  • integrazioni e sostituzioni dei componenti vetrati;
  • fornitura e posa in opera di scuri, persiane, avvolgibili e relativi elementi accessori, sostituiti simultaneamente agli infissi (o al solo vetro) oggetto di intervento;
  • prestazioni professionali (ad esempio: produzione della documentazione tecnica necessaria, compreso l’Attestato di Prestazione Energetica – A.P.E.; direzione dei lavori).

Per questi interventi c’è anche da sottolineare il chiarimento dell’Agenzia contenuto nella risposta n. 524 del 30 luglio 2021 che consente di applicare l’agevolazione anche quando i lavori prevedono lo spostamento e una diversa dimensione degli infissi, a condizione che la superficie totale a lavori finiti sia minore o uguale di quella precedente, nel rispetto del principio del risparmio energetico (>> ne abbiamo parlato in questo articolo).

Bonus Infissi, tabella di riepilogo

Ecco una tabella di riepilogo delle agevolazioni ammesse per la sostituzione degli infissi:

Denominazione Caratteristiche intervento Tipologia immobile Spesa massima Autorizzazioni e asseverazioni
Bonus Ristrutturazioni 50% Nuova installazione o sostituzione con altri di diverso materiale e/o colore Uso abitativo e relative pertinenze 96.000 euro Edilizia libera
Ecobonus 50% Sostituzione con altri con migliori caratteristiche termiche Uso abitativo e  commerciale, presenza del riscaldamento obbligatoria 120.000  euro Edilizia libera;

certificazione produttore;

invio scheda all’Enea

Ecobonus “Riqualificazione globale” 65% Interventi di coibentazione delle strutture opache e di sostituzione delle finestre comprensive di infissi Uso abitativo e commerciale, presenza del riscaldamento obbligatoria 153.846,15 euro CILA;

asseverazione dei risultati;

invio scheda all’Enea

Superbonus 110% Congiuntamente a lavori trainanti. Sostituzione con altri con migliori caratteristiche termiche Uso abitativo e relative pertinenze, presenza del riscaldamento obbligatoria 54.545 euro CILAS;

asseverazione dei risultati;

invio scheda all’Enea

Consigliamo

L’ebook che fornisce una guida pratica e snella su tutte le agevolazioni a disposizione nel 2022 per effettuare spese sugli immobili:

I Bonus Casa 2022: Guida alle agevolazioni e alle detrazioni in edilizia - e-Book in pdf

I Bonus Casa 2022: Guida alle agevolazioni e alle detrazioni in edilizia - e-Book in pdf

Con la Legge di Bilancio 2022 i bonus e le agevolazioni per la casa cambiano con importanti novità e altrettante conferme.

L’eBook fornisce una guida pratica snella e molto chiara sulle diverse opzioni a disposizione per effettuare spese e investimenti sugli immobili in parte finanziati dalle agevolazioni e dalle detrazioni messe a sistema nella recente finanziaria.

Vengono esaminati nel dettaglio:
- le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie
- il bonus facciate 2022
- il bonus mobili 2022
- il bonus verde
- il bonus bollicine
- le agevolazioni per l’attività edilizia libera

Ampio spazio viene dedicato anche al meccanismo di cessione del credito, alle regole per la ripartizione delle agevolazioni e le istruzioni per effettuare i pagamenti e predisporre la documentazione necessaria.

La natura pratica e operativa della guida è confermata dalla presenza di oltre 60 quesiti risolti relativi ai diversi bonus e agevolazioni trattati.

Antonella Donati
È giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione all’approvazione delle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali. È autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia.
Antonella Donati, 2022, Maggioli Editore
14.90 € 12.67 €

Immagine: iStock/bymuratdeniz


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here