Home Professionisti Supplenze architetti e ingegneri: le scuole convocano per insegnare, anche senza requisiti

Supplenze architetti e ingegneri: le scuole convocano per insegnare, anche senza requisiti

Diversi docenti, a causa del Covid 19, sono costretti a rimanere a casa in quarantena, per cui gli istituti sono alla continua ricerca di supplenti, anche tra i professionisti. Guarda nel dettaglio

394

A causa della nuova ondata di contagi di Covid-19, molti sono i docenti in quarantena, chiusi nelle loro abitazioni e impossibilitati a tornare al lavoro. L’assenza di numerosi docenti sta portando gli istituti alla disperata ricerca di supplenti. Ecco il motivo per cui si cercano insegnanti, per le scuole secondarie di primo e secondo grado, anche tra i professionisti o chi abbia una formazione specifica su certe materie.

Vediamo nel dettaglio come mandare la propria candidatura.

Nuova ondata di contagi: gli istituti convocano da Messa a Disposizione

Gli istituti scolastici stanno risentendo molto della nuova ondata di Covid-19, che vede il dilagare di contagi nella penisola. Visto il perdurare dell’emergenza, gli istituti stanno cercando di correre ai ripari, andando a sopperire alle cattedre vacanti.

In che modo? Convocando i supplenti dalle domande di Messa a Disposizione (MAD). La domanda di Messa a Disposizione è un curriculum, un’istanza informale, con la quale un neolaureato, un docente o un aspirante può candidarsi per lavorare nella scuola.

Normalmente, ci sono determinati requisiti da rispettare per candidarsi con la MAD: è necessario possedere un diploma, oppure una Laurea (Specialistica/Magistrale o Vecchio Ordinamento che dia accesso ad almeno una Classe di Concorso).

In questo momento storico, vista l’enorme necessità di docenti, gli istituti stanno convocando anche persone sprovviste dei requisiti necessari per insegnare. Infatti, attualmente le scuole stanno chiamando anche i laureandi, che non sono ancora in possesso del titolo.

Architetti e Ingegneri: quali opportunità nella scuola

Gli architetti e gli ingegneri hanno accesso a diverse materie di insegnamento, a seconda dell’anno di conseguimento del titolo di studio e a seconda dell’indirizzo che hanno conseguito. A differenza dei laureati in giurisprudenza (che possono insegnare solo alle superiori), architetti e ingegneri possono ricoprire ruoli di supplenza sia nelle scuole medie sia in quelle superiori.

Per sapere con esattezza a quali Classi di Concorso la propria laurea conferisce accesso (ovvero: quali materie è possibile insegnare) è necessario inviare la propria Messa a Disposizione con una piattaforma che possa assistere con la consulenza adeguata, in modo tale da indicare su quali Classi di Concorso sarebbe meglio candidarsi al fine di avere maggiori possibilità di ottenere una convocazione.

Docenti.it si occupa da oltre 6 anni di aiutare neolaureati, docenti o aspiranti ad entrare nel mondo scuola. Questa piattaforma consente di avere a disposizione un team di consulenti esperti che ricontatterà il professionista entro 48h lavorative dalla compilazione della MAD sul sito.

Una volta compilata la MAD, verrà ricontattato dal consulente, che riepilogherà i dati e invierà la Messa a Disposizione a tutti gli istituti della provincia selezionata dal docente.

Una volta inviata, il tecnico riceve un report con indicati tutti gli istituti che hanno ricevuto la candidatura ed i loro contatti, in modo tale che il professionista possa egli stesso verificare l’effettiva ricezione della MAD nelle scuole.

Attualmente, la scuola ha urgente bisogno di supplenti che vadano a ricoprire le cattedre vacanti. Quindi:

>>> Sei un architetto o un ingegnere? Vorresti insegnare? 

INVIA ORA LA TUA MESSA A DISPOSIZIONE

Foto di copertina: iStock/skynesher


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here