Home Bonus Edilizia Edilizia libera: niente autorizzazione ma detrazione garantita

Edilizia libera: niente autorizzazione ma detrazione garantita

Ecco un raffronto tra le opere contenute nel Glossario e la lista degli interventi classificati come manutenzione ordinaria ma detraibili, secondo l’elenco di contenuto nella circolare 7/2021 dell'AdE

34464
Edilizia libere opere detraibili

Niente asseverazione delle spese e visto di conformità per i lavori che rientrano nell’edilizia libera (>> ne abbiamo parlato qui). Ma quanti di questi sono detraibili visto che nel TUE sono qualificati come “manutenzione ordinaria”?

È davvero possibile avere il bonus fiscale per ristrutturazione senza presentare nemmeno la CILA, e cedere le spese per questi interventi?

Ebbene sì, è così, “certificato” dall’Agenzia delle entrate: non serve la CILA per la detrazione se le opere rientrano tra quelle considerare agevolabili dalla stessa Agenzia, e messe per questo nero su bianco da ultimo nella circolare 7/2021.

>>Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

La lista delle opere

Nel Glossario edilizia libera, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 7 aprile 2018, sono elencate in dettaglio 58 tipologie di opere che possono essere realizzate in totale autonomia, ossia per le quali non occorre presentare la CILA né pagare oneri al Comune.

Vorresti saperne di più sul Testo Unico EdiliziaScopri i libri più venduti sul tema

Per quel che riguarda l’interno degli appartamenti, la lista ricomprende tutte le modifiche che non alterano in maniera significativa lo stato dell’immobile e che, di conseguenza, non richiedono la necessità di variazioni catastali una volta portate a termine.

Accanto al rifacimento degli intonaci e degli infissi, all’installazione di inferriate, parapetti e grondaie, modifiche al tetto e alla pavimentazione esterna rientrano anche la realizzazione di rampe, montascale e ascensori purché all’interno degli edifici e senza interventi sulle parti strutturali. Nessuna comunicazione al Comune neppure per i pannelli solari a patto che siano realizzati su immobili al di fuori dei centri storici.

Potrebbe interessarti Bonus Mobili senza ristrutturazione: è possibile?

Niente autorizzazione ma detrazione garantita

Il fatto che questa lunga lista di lavori non richieda la presentazione della CILA, come chiarito dall’Agenzia delle entrate già con la circolare 31/2019, e ribadito via via in tutte le circolari dedicate alla compilazione del modello 730, non ha però conseguenze in merito alla possibilità di detrarre gli interventi liberalizzati, che rientrano comunque nella lista delle opere agevolabili.

Secondo l’Agenzia, infatti le modifiche introdotte non hanno riguardato le definizioni degli interventi edilizi contenute nell’art. 3 del medesimo D.P.R n. 380 del 2001, cui fa rinvio il citato articolo 16-bis del TUIR e, dunque, tali modifiche non esplicano effetti ai fini delle detrazioni previste dalla citata disposizione” (pag. 335, circolare 7/2021).

E ancora “nel caso in cui la normativa edilizia applicabile non preveda alcun titolo abilitativo per la realizzazione di interventi di recupero del patrimonio edilizio agevolati dalla normativa fiscale, è necessaria un’autocertificazione nella quale occorrerà indicare: la data di inizio dei lavori e l’attestazione che gli interventi di ristrutturazione edilizia effettuanti rientrano tra quelli agevolabili, pur se non occorre alcun titolo abilitativo, ai sensi della normativa edilizia vigente”.

Non bastano queste dichiarazioni “generiche”?

Ecco un raffronto tra le opere contenute nel Glossario e la lista degli interventi classificati come “manutenzione ordinaria” ma detraibili, secondo l’elenco di contenuto nella circolare 7/2021 (da pag. 317 a pag. 335).

GLOSSARIO Circolare AdE 7/2021
Pavimentazione esterna e interna Nuova pavimentazione esterna o sostituzione della preesistente modificando la superficie e i materiali
Intonaco interno e esterno Intonaci e tinteggiatura esterna con modifiche a materiali e/o colori
Elemento decorativo delle facciate (es. marcapiani, modanature, corniciature, lesene) Rifacimento, anche parziale, modificando materiali e/o colori (o anche solo i colori)
Opera di lattoneria (es. grondaie, tubi, pluviali) e impianto di scarico Nuova installazione o sostituzione con modifiche della situazione preesistente
Rivestimento interno e esterno Intonaci e tinteggiatura esterna con modifiche a materiali e/o colori
Serramento e infisso interno e esterno Nuova installazione o sostituzione con altri aventi sagoma, materiali o colori diversi
Inferriata/Altri sistemi anti intrusione Sostituzione con innovazioni rispetto alla situazione preesistente. Nuova installazione con o senza opere esterne
Elemento di rifinitura delle scale Nuova installazione, rifacimento e sostituzione con altra di caratteri (pendenza, posizione, dimensioni materiali e colori) diversi dai preesistenti
Scala retrattile e di arredo NO
Parapetto e ringhiera Rifacimento o sostituzione con altri aventi caratteri diversi da quelli preesistenti
Manto di copertura Sostituzione dell’intera copertura. Sostituzione tegole con altre di materiale e/o forma diverse da quelle preesistenti. Rifacimento lastrico solare
Controsoffitto non strutturale Innovazioni rispetto alla struttura preesistente o nuova costruzione
Controsoffitto strutturale Innovazioni rispetto alla struttura preesistente o nuova costruzione
Comignolo o terminale a tetto di impianti di estrazione fumi Canna fumaria e/o altre opere interne o esterne per riscaldamento o ventilazione
Ascensore e impianti di sollevamento verticale Opere finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche
Rete fognaria e rete dei sottoservizi Nuova costruzione o rifacimento con dimensioni e/o percorso diversi da quello preesistente, con opere interne o esterne (dal limite della proprietà fino alla fognatura pubblica)
Impianto elettrico Sostituzione dell’impianto o integrazione per messa a norma
Impianto per la distribuzione e l’utilizzazione di gas Interventi per la messa a norma e diretti a prevenire gli infortuni
Impianto igienico e idro-sanitario Sostituzione o riparazione con innovazioni rispetto al preesistente
Impianto di illuminazione esterno NO
Impianto di protezione antincendio NO
Impianto di climatizzazione Opere finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette
Antenna/parabola e altri sistemi di ricezione e trasmissione Opere finalizzate alla cablatura degli edifici solo se per tutte le unità immobiliari
Punto di ricarica per veicoli elettrici Detraibile solo se abbinata a Superbonus
Pompa di calore Opere finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette
Servoscala e assimilabili Opere finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche
Rampa Nuova installazione, rifacimento e sostituzione con altra di caratteri (pendenza, posizione, dimensioni materiali e colori) diversi dai preesistenti
Apparecchio sanitario e impianto igienico e idro sanitario Sostituzione se integrata o correlata a sostituzione impianti
Dispositivi sensoriali Opere finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche
Pannelli fotovoltaici a servizio degli edifici al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444 Opere finalizzate al risparmio energetico

Consigliamo

I Bonus Casa 2023: guida alle agevolazioni e alle detrazioni in edilizia - e-Book in pdf

I Bonus Casa 2023: guida alle agevolazioni e alle detrazioni in edilizia - e-Book in pdf

Le agevolazioni fiscali e le detrazioni in edilizia per il 2023 presentano moltissime novità e cambiamenti rilevanti. Dal Superbonus "ristretto" al 90% con nuove regole d'ingaggio alla conferma con modifiche di diversi bonus e l'eliminazione di altri.
 
L'e-Book fornisce una guida completa e dettagliata sui bonus casa, aggiornati al c.d. Decreto Aiuti quater e alla Legge di Bilancio 2023.
 
Il testo è arricchito da numerose tabelle di riepilogo e chiarimento che guidano il lettore e lo aiutano ad orientarsi nel complesso mondo delle detrazioni edilizie e dei bonus collegati.
 
Di particolare utilità anche la raccolta di oltre 70 nuovi casi studio risolti che abbracciano tutte le diverse forme di agevolazioni fiscali per il settore delle costruzioni e della casa in particolare.
 
I bonus trattati nell'e-Book:
- Il nuovo Superbonus
- Bonus Casa con aliquota 50%
- Edilizia libera e detrazioni
- Eliminazione barriere architettoniche
- Risparmio energetico e pannelli fotovoltaici
- Bonus facciate
- Sismabonus
- Bonus mobili
- Bonus Verde
- Bonus "Bollicine"
Leggi descrizione
Antonella Donati, 2022, Maggioli Editore
19.90 € 16.92 €
Eco-Sismabonus

Eco-Sismabonus

Questo manuale tecnico dedicato all’Ecobonus e al Sismabonus per gli aspetti tecnici e professionali è uno strumento pratico e flessibile, adattabile ai continui mutamenti causati dalla normativa.

L’opera offre al lettore una traccia chiara e gestibile ai vari livelli di controllo, durante tutto il processo della commessa che va dalla presa in consegna dell’incarico sino alla sua realizzazione ed alla conformità finale di quanto realizzato, nonché in ordine alla documentazione da conservare in futuro, per eventuali controlli da parte delle autorità preposte.

Tutto questo processo passa da un’attenta e sistematica preparazione documentale, che facilita la ricognizione degli interventi, ne definisce la fattibilità e, in ultimo, conserva traccia di quanto eseguito.

Nelle varie sezioni del manuale sono trattati tutti gli aspetti tecnici e progettuali utili per sapere come muoversi nel campo documentale e nel campo pratico, nonché in fase di preparazione delle pratiche amministrative, in cantiere ed infine nella redazione delle certificazioni ed asseverazioni, mettendo a disposizione l’esperienza acquisita dagli autori, con vari casi risolti in modo puntuale, relativi agli interventi di efficientamento energetico e di messa in sicurezza sismica degli edifici in ottica Superbonus.

Al manuale è associata una ricca sezione online completa di decine di documenti utili di carattere operativo come, per esempio, i fascicoli tecnici, i capitolati, i computi metrici, i SAL e le asseverazioni.

Fortunato D’Amico
Laureato in Architettura al Politecnico di Milano. Ha lavorato nella ricerca e nella comunicazione tecnico scientifica relativa ai progetti di architettura, design, paesaggio. Ha insegnato nei corsi di architettura e design del Politecnico di Torino e di Milano. Promotore dell’AGENDA 2030 e La Carta di Ginevra delle Nazioni Unite sull’Abitare Sostenibile.
Massimo Facchinetti
Dopo la laurea al Politecnico di Milano in disegno industriale, prosegue l’attività accademica come professore universitario a contratto presso diversi atenei, tra cui quelli di Firenze, Brescia, Milano, insegnando nei corsi di architettura e design. Ha lavorato nello sviluppo di molti progetti in Venezuela, Tunisia Senegal, Libia, Oman, ed Emirati Arabi, Mongolia.
Leggi descrizione
A cura di Fortunato D’Amico e Massimo Facchinetti, 2022, Maggioli Editore
34.00 € 32.30 €

Foto:iStock.com/narvikk


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here