Home Sicurezza Antincendio Guida Codice di Prevenzione Incendi: evoluzione normativa e regole di progettazione

Guida Codice di Prevenzione Incendi: evoluzione normativa e regole di progettazione

Nel tempo il Codice di Prevenzione Incendi ha subito modifiche circa le modalità applicative ed i contenuti tecnici. Ecco un breve riassunto sulle ultime normative emanate in materia

684
Guida Codice Prevenzione Incendi

Il Codice di Prevenzione Incendi o Testo Unico delle disposizioni di prevenzione incendi (Decreto del Ministro dell’interno 3 agosto 2015), il cui obiettivo è quello di semplificare l’iter progettuale relativo alla prevenzione incendi, rappresenta uno strumento necessario per il progettista antincendio.

Con l’adozione di regole meno prescrittive e più flessibili, viene data al professionista la possibilità di scegliere fra varie possibili soluzioni da adottare e di pervenire a valutazioni anche di tipo prestazionale.

>> Vorresti ricevere approfondimenti come questo? Clicca qui, è gratis

Come si legge nella Guida essenziale al codice di prevenzione incendi, di Claudio Giacalone, edito da Maggioli Editore, nel tempo il Codice ha subito modifiche circa le modalità applicative ed i contenuti tecnici e ha introdotto un approccio metodologico alle tematiche della prevenzione incendi, al passo con il progresso tecnologico e agli standard internazionali.

L’ultimo aggiornamento (in ordine cronologico) è legato al decreto del Ministro dell’interno del 24 novembre 2021.

Le normative che hanno contribuito ad un’evoluzione del Codice sono:

  • decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151;
  • decreto del Ministero dell’interno 12 aprile 2019, con il quale è stato eliminato il doppio binario (ovvero la facoltà di utilizzare, nella progettazione antincendio, il Codice di prevenzione incendi oppure, in alternativa, la regola tecnica tradizionale del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151 e sprovviste di una regola tecnica di prevenzione incendi) per tutte le attività soggette al decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151 e sprovviste di una regola tecnica di prevenzione incendi;
  • decreto del Ministro dell’interno 18 ottobre 2019, con il quale è stato sostituito integralmente l’allegato 1 al decreto del Ministro dell’interno 3 agosto 2015;
  • decreto del Ministro dell’interno 14 febbraio 2020, che ha modificato la sezione V del Codice di prevenzione incendi, a cui ha apportato variazioni che consentono di allineare le disposizioni delle regole tecniche verticali sugli uffici, alberghi, scuole, autorimesse ed attività commerciali alle modifiche introdotte al Codice di prevenzione incendi dal decreto del Ministro dell’interno 18 ottobre 2019;
  • decreto del Ministro dell’interno 6 aprile 2020, con cui sono state corrette alcune classificazioni dei capitoli V.4 e V.7 dell’allegato 1 al decreto del Ministro dell’interno 3 agosto 2015;
  • decreto del Ministro dell’interno 3 settembre 2021, con cui l’applicazione del Codice di prevenzione incendi sarà estesa, dal 29 ottobre 2022, a tutti i luoghi di lavoro, con esclusione dei luoghi di lavoro a basso rischio di incendio e delle attività dotate di regola tecnica; lo stesso decreto ha definito i luoghi di lavoro a basso rischio di incendio e le relative misure di sicurezza da applicare per la valutazione dei rischi di incendio (minicodice);
  • decreto del Ministro dell’interno 24 novembre 2021 che ha apportato importanti modifiche all’allegato 1 al decreto del Ministro dell’interno 3 agosto 2015.

Il testo normativo stabilisce, all’art. 1, che le norme tecniche del Codice si possono applicare limitatamente ad alcune attività del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, indicate nella tabella 1. L’elenco di tali attività è stato ulteriormente ampliato a seguito della progressiva emanazione delle regole tecniche verticali.

Leggi anche: Nuovo decreto sulla sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro in Gazzetta

Cosa contiene la Guida essenziale al Codice di Prevenzione Incendi

La Guida essenziale al Codice di Prevenzione Incendi chiarisce i concetti principali di una normativa complessa e di sempre più ampia applicazione: oggi conta ben 49 attività del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151. Tutto su:

  • Progettazione antincendio
  • Valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro
  • Regole tecniche verticali
  • Gestione della sicurezza antincendio

Al suo interno:

  1. Generalità
  2. Strategia antincendio
  3. Regole tecniche verticali
  4. Metodi
  5. Criteri generali di sicurezza antincendio nei luoghi di lavo­ro

> Scarica l’indice completo della Guida <

Per saperne di più, continua a leggere dal volume

La Guida essenziale al Codice di prevenzione incendi accompagna i professionisti antincendio nell’elaborazione dei concetti principali di una normativa comunque complessa e di sempre più ampia applicazione. Alla Guida è associata una sezione online dove saranno pubblicati gli approfondimenti e le analisi riferite alle prossime regole tecniche di futura pubblicazione.

Foto:iStock.com/kckate16


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here