Home Bonus Edilizia Bonus Idrico Proroga Bonus Idrico fino al 2023 in arrivo

Proroga Bonus Idrico fino al 2023 in arrivo

Nella Legge di Bilancio 2022 spunta un emendamento che proroga il Bonus Idrico fino al 2023

717
proroga bonus idrico

Tra tutte le proroghe dei bonus edilizi previste dalla nuova Legge di Bilancio ormai in dirittura d’arrivo, non si era ancora parlato del Bonus Idrico. Ora invece è spuntato un emendamento, riformulato dopo l’accordo tra maggioranza e governo, che estenderebbe al 2023 l’agevolazione per l’installazione di nuovi rubinetti, nuovi impianti di scarico e nuove docce (spesso è chiamato infatti anche Bonus Rubinetti).

Come ormai sappiamo, il Bonus Idrico era stato approvato dalla Legge di Bilancio 2021 e prevede un contributo di 1000 euro per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2021 per sostituire sanitari e rubinetti con apparecchi a limitazione di flusso d’acqua: lo scopo è quello di migliorare il risparmio idrico dell’abitazione. Con la proroga le spese per questi interventi potranno quindi essere sostenute fino al 31 dicembre 2023, e il bonus diventerebbe accessibile sotto forma di detrazione fiscale.

Per quanto riguarda l’anno che sta per concludersi, come abbiamo visto la Piattaforma Bonus Idrico su cui fare effettivamente richiesta del contributo non è ancora stata attivata, ma pare sarà possibile fare domanda a partire da gennaio 2022. Nell’attesa il ministero ha aggiornato le FAQ dedicate al Bonus Idrico sulla base delle richieste di chiarimento ad oggi pervenute >> vai qui per le informazioni sulla Piattaforma Bonus Idrico e per le FAQ del MITE

>> Per tutte le informazioni sul Bonus Idrico e sugli interventi ammessi vai qui <<

>> Vuoi rimanere aggiornato sulla sorte di tutti i bonus? Clicca qui e ricevi le news

Consigliamo

Il Manuale di progettazione per la riqualificazione energetica sugli aspetti fiscali del Superbonus 110. Indicazioni pratiche sulla progettazione dell’efficienza energetica al fine di garantire il doppio salto di classe e le performance richieste dalla normativa in materia.

Immagine: iStock/Moyo Studio


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here