Home Professionisti Concorsi Bando ANSFISA: domande entro il 27 gennaio 2022. Si ricercano 275 risorse

Bando ANSFISA: domande entro il 27 gennaio 2022. Si ricercano 275 risorse

Ad essere richiesti sono soprattutto tecnici, ma anche personale amministrativo. Ecco quali figure cerca ANSFISA

1591
bando ansfisa 180 ingegneri

Aggiornamento del 3 gennaio 2022_Ad annunciare l’arrivo del bando è stato il Ministro del MIMS – Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibiliEnrico Giovannini, in occasione dell’insediamento ufficiale nella nuova sede istituzionale ANSFISA.

L’ANSFISA è operativa dal 30 novembre 2020 e la sua istituzione è stata sancita con il decreto legge 28 settembre 2018, n. 109 (poi convertito dalla legge 16 novembre 2018, n. 130 – detto anche DL Genova) riguardante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze” >ne abbiamo parlato meglio in questo articolo<

L’uscita del bando, per adeguare l’organico sia ai compiti attuali, sia ai nuovi compiti che arriveranno da gennaio 2022, era attesa per il 28 dicembre 2021 ed infatti nella Gazzetta Ufficiale n. 103 del 28 dicembre 2021 è stato pubblicato il bando del nuovo Concorso ANSFISA.

La selezione non sarà aperta solo agli ingegneri ma anche a geologi e amministrativi.

Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID) o la Carta di Identità Elettronica (CIE), compilando l’apposito modulo elettronico sul Sistema (Step-One 2019), previa registrazione del candidato sullo stesso sistema RIPAM.

In caso di partecipazione a più Codici, il candidato dovrà presentate più domande di ammissione, una per ogni specifico Codice, cui intende partecipare.

La procedura di invio della domanda di ammissione deve essere completata entro il 27 gennaio 2022.

Vorresti conoscere gli ultimi concorsi attivi per Istruttore Tecnico e Istruttore Direttivo Tecnico? Qui trovi l’elenco

Cercasi ingegneri e non solo

Il direttore dell’Agenzia, Domenico De Bartolomeo ha anticipato che la selezione interessa 300 persone da inserire in organico e ad essere richiesti sono soprattutto tecnici, ma anche personale amministrativo. La selezione interessa circa ingegneri e tecnici trai quali geologi e geometri. Il resto dei posti è riservato a personale amministrativo.

La nuova sede romana dell’ANSFISA è nel quartiere Eur. L’Agenzia avrà a disposizione anche una sala operativa e l’intenzione è quella di organizzare anche le altre sedi sul territorio, a partire da quella prevista a Genova che avrà una particolare vocazione per il settore delle infrastrutture stradali.

>> Sei interessato alle strutture? Qui trovi un breve video-corso per capire cos’è il degrado strutturale e come incide nelle verifiche strutturali

Il programma è quello di avviare le prime tre sedi di Roma, Genova e Firenze, per poi aprire sedi in altre dieci città principali, con un obiettivo di crescita delle risorse che passeranno dalle attuali 200 alle 669.

Il direttore De Bartolomeo ha annunciato che l’ampiamento di organico è anche funzionale all’ampliamento delle competenze: «dal primo gennaio prossimo includerà le competenze sugli impianti a fune, metropolitane, tranvie, scale mobili, ascensori e tapis roulant pubblici, incorporando il personale attualmente in servizio presso gli uffici del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili preposti finora alla sicurezza dei trasporti a impianti fissi».

Le 275 unità di personale da assumere tramite il concorso saranno inquadrate nei vari codici e profilo professionali come di seguito riportato:

  • Codice An. 25 posti nell’Area “Professionisti di II qualifica professionale”, categoria professionale “Geometra”, profilo professionale “Professionista Geometra”, da inquadrare nel ruolo ANSFISA, posizione economica PII1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice B n. 131 posti nella Categoria “Funzionari”, Area tecnica, profilo professionale “Funzionario Tecnico”, da inquadrare nel ruolo di ANSFISA, posizione economica C1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice Cn. 5 posti nella Categoria “Funzionari”, Area tecnica, profilo professionale “Funzionario Geologo”, da inquadrare nel ruolo di ANSFISA, posizione economica C1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice Dn. 2 posti nella Categoria “Funzionari”, Area tecnica, profilo professionale “Funzionario Statistico”, da inquadrare nel ruolo di ANSFISA, posizione economica C1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice E – n. 2 posti nella Categoria “Funzionari”, Area tecnica, profilo professionale “Funzionario Tecnico esperto in fattori umani”, da inquadrare nel ruolo di ANSFISA, posizione economica C1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice Fn. 10 posti nella Categoria “Funzionari”, Area tecnica, profilo professionale “Funzionario Informatico”, da inquadrare nel ruolo di ANSFISA, posizione economica C1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice Gn. 70 posti nella Categoria “Collaboratori”, Area tecnica, profilo professionale “Collaboratore Tecnico”, da inquadrare nel ruolo ANSFISA, posizione economica B1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice H n. 10 posti nella Categoria “Collaboratori”, Area tecnica, profilo professionale “Collaboratore Informatico”, da inquadrare nel ruolo ANSFISA, posizione economica B1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice In. 10 posti nella Categoria “Funzionari”, Area amministrativa, profilo professionale “Funzionario Amministrativo”, da inquadrare nel ruolo di ANSFISA, posizione economica C1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC;
  • Codice J n. 10 posti nella Categoria “Collaboratori”, Area amministrativa, profilo professionale “Collaboratore Amministrativo”, da inquadrare nel ruolo ANSFISA, posizione economica B1 – CCNL comparto Funzioni Centrali Tabelle retributive ENAC.

>> Scarica il bando concorso ANSFISA <<

Consigliamo

LA ROBUSTEZZA STRUTTURALE DELLE COSTRUZIONI E DELLE INFRASTRUTTURE

LA ROBUSTEZZA STRUTTURALE DELLE COSTRUZIONI E DELLE INFRASTRUTTURE

Il presente eBook affronta in maniera sistematica il problema della valutazione della Robustezza Strutturale delle costruzioni e delle infrastrutture, secondo le norme vigenti (NTC 2018 e circolare applicativa n. 7/2019).

È diviso in tre parti: nella Prima Parte sono descritti i vari meccanismi di innesco e propagazione del collasso progressivo delle strutture.

La seconda parte affronta, in dettaglio, la valutazione dell’indice di robustezza strutturale.

Nella terza parte dell’opera sono riportate alcune simulazioni numeriche (analisi Push-Down) su strutture in calcestruzzo armato con l’obbiettivo di stimare l’indice di robustezza strutturale con diversi scenari di danno, come ad esempio il fallimento di una colonna facente parte di un complesso strutturale.

L’opera è una riedizione, riveduta e aggiornata, di tre monografie tecniche pubblicate sulla rivista L’Ufficio Tecnico nel corso della seconda parte del 2019.


Matteo Felitti
Strutturista ed esperto in Degrado delle strutture in calcestruzzo armato, Università degli Studi di Napoli Federico II.
Francesco Oliveto
Ingegnere strutturista ed esperto di Geotecnica.

Matteo Felitti, Francesco Oliveto, 2020, Maggioli Editore
14.90 € 12.67 €
Il monitoraggio dinamico delle strutture

Il monitoraggio dinamico delle strutture

La diagnostica strutturale degli edifici riveste da anni un ruolo determinante per la conoscenza delle strutture civili, dalla caratterizzazione dei materiali con cui sono realizzate alla comprensione del loro comportamento statico.

Interventi come miglioramenti e adeguamenti sismici richiedono una conoscenza approfondita di queste strutture, sia dal punto di vista statico che dinamico.

Inoltre è sempre più utile e auspicabile utilizzare tecniche diagnostiche che siano poco distruttive, al fine di limitare l’invasività delle prove in situ.

Il monitoraggio dinamico degli edifici ha assunto negli ultimi anni un grandissimo interesse nel campo dei controlli non distruttivi (CND) grazie al fatto che questa tecnica risulta del tutto non distruttiva e non invasiva.

Un secondo aspetto che ha permesso la diffusione di questa tecnica consiste nel supporto che è in grado di fornire alla progettazione strutturale, al fine di calibrare i modelli numerici a elementi finiti (Finite Element Method – FEM) utilizzati dai progettisti per le analisi sismiche.

Il testo esamina i differenti aspetti del monitoraggio dinamico, dalle basi della teoria dei segnali agli algoritmi di identificazione dinamica, mostrando alcune semplici applicazioni e approfondendo le tematiche con casi studio su differenti tipologie strutturali.

Il libro tratta inoltre l’effetto delle vibrazioni sugli edifici e sull’uomo.

Tali tematiche sono al giorno d’oggi particolarmente sensibili in quanto le sorgenti di vibrazioni possono causare all’edificio danni cosmetici o strutturali, oltre che causare disturbo alle persone.

Anche su questa tematica viene fornita una panoramica sulle attuali normative e vengono mostrate alcune applicazioni su casi studio reali.

Verrà infine fatto cenno ad ulteriori applicazioni in ambito strutturale che appartengono alla famiglia delle indagini di tipo dinamico: la determinazione del tiro delle catene metalliche mediante la misura delle vibrazioni e le prove dinamiche sulle fondazioni profonde.

Alessio Pierdicca
Ingegnere libero professionista, dottore di ricerca in Ingegneria nell’ambito del monitoraggio dinamico. Opera nel campo della diagnostica strutturale degli edifici ed è specializzato nell’identificazione dinamica e monitoraggio delle strutture. Ingegnere progettista presso CapStudio srl, autore di numerose pubblicazioni scientifiche in riviste nazionali ed internazionali.
Fabio Mattiauda
Ingegnere libero professionista, esperto in diagnostica strutturale. Client Account Manager presso DRC Italia srl.

Alessio Pierdicca, Fabio Mattiauda, 2021, Maggioli Editore
31.00 € 29.45 €

Foto:iStock.com/DilokKlaisatapor


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here