Home Soluzioni progettuali Chiusino in composito: resistenza alla corrosione e ottimo isolante

Chiusino in composito: resistenza alla corrosione e ottimo isolante

Basso conduttore di calore, leggero, versatile e permeabile alle onde elettromagnetiche. Per le sue qualità è stato scelto anche per l’allestimento dell' Expo Dubai 2020. Ecco tutte le caratteristiche

91

L’industria dei chiusini stradali ha fatto grandi passi avanti negli ultimi anni, con tecnologie e materiali che rendono questi componenti sempre più personalizzabili e garantiscono ottime prestazioni, senza tralasciare rigorosi principi di costruzione, marcatura e controllo qualità, secondo le norme UNI EN 124.

Proprio in quest’ottica di innovazione è nato il progetto dei chiusini in materiale composito KIO di Industrie Polieco-MPB, solido gruppo europeo nel settore dei composti di poliolefine e dei sistemi di tubazioni corrugate in polietilene ad alta densità.

Leggeri, resistenti e sostenibili, i chiusini KIO sono stati selezionati per Expo Dubai 2020 grazie alle loro caratteristiche innovative.

Chiusini in materiale composito: per facilitare la posa

Il progetto dei chiusini stradali di Polieco-MPB è iniziato nel corso del 2009. Dopo due anni di ricerca e sviluppo è stato presentato al mercato KIO, il chiusino in KINEXTTM, un materiale composito rinforzato con fibre lunghe distribuite all’interno di una matrice in resina termoindurente, prodotto in conformità alla norma EN 124:2015 e certificato dall’Istituto Italiano ICMQ.

Questi prodotti sono personalizzabili e disponibili in varie dimensioni, dalla più piccola che misura 300×300 mm, alla più grande, che arriva a 1230 mm.

A questo primo progetto è seguito lo sviluppo del chiusino modulare KIO TRENCH, con dimensioni esterne 500×900 mm, che può essere posizionato al di sopra di canali di servizio in calcestruzzo ed è la soluzione ideale per centri fieristici, aree di servizio, aree industriali e commerciali, porti e banchine. Infatti, è particolarmente versatile dal momento che può essere posato in forma modulare, con appoggio su due lati, oppure in forma singola, con appoggio su quattro lati.

Il coperchio è stato di conseguenza studiato per presentare spessori diversi, per garantire la medesima resistenza strutturale a seconda della posa.

Può essere posizionato direttamente sulle pareti di appoggio del canale oppure su telaio in acciaio o alluminio o, in questo ultimo caso è possibile collegare i telai in linea e in angolo direttamente in cantiere grazie ad appositi sistemi di giunzione, con notevoli vantaggi economici e logistici.

Materiale più leggero e resistente, ottimo isolante e permeabile alle onde elettromagnetiche

Rispetto ai chiusini in ghisa o in cemento già presenti sul mercato, questa tipologia descritta presenta vantaggi in termini di leggerezza, resistenza, isolamento, permeabilità alle onde elettromagnetiche e sostenibilità.

Il materiale KINEXTTM è più leggero della ghisa, ma altrettanto resistente: il peso di questi chiusini è infatti molto più basso (oltre il 65%) rispetto agli altri prodotti presenti sul mercato, garantendo al contempo elevata resistenza ai fenomeni di corrosione e alle sostanze chimiche. Questo grazie al materiale, che risponde bene alle  sostanze acide e alcaline, agli oli, ai grassi, agli idrocarburi e all’acqua salata.

Inoltre, questa tipologia di chiusino rappresenta un perfetto sistema isolante, che protegge da shock elettrici, nonché un basso conduttore di calore. È permeabile alle onde elettromagnetiche, rendendo minime le interferenze a frequenze radio e segnali di contatori e antenne, installati nel sottosuolo. Infine, la tecnologia di produzione risulta anche rispettosa dell’ambiente, dal momento che necessita di molta meno energia elettrica per la sua produzione rispetto ad un analogo prodotto in ghisa.

>> Ti possono interessare approfondimenti come questo? Ricevi le nostre news!

Soluzione adatta ai carichi anche per manifestazioni internazionali

Grazie a queste caratteristiche, i chiusini KIO sono stati scelti per l’allestimento del Conference and Exhibition Centre di Dubai, una struttura di circa 125.000 m², composta da un centro espositivo, sale conferenze, negozi e parcheggi inaugurata in occasione di Expo Dubai 2020, la prestigiosa manifestazione internazionale che si tiene da ottobre 2021 a marzo 2022.

La scelta è ricaduta sui chiusini di Polieco anche per la capacità dell’azienda di adattare il prodotto alle esigenze del cliente, grazie al reparto tecnico e R&S che ha seguito scrupolosamente il progetto, dall’ideazione alla realizzazione.

Esigenze tradotte in termini di:

  • resistenza ai carichi,
  • sicurezza per i visitatori,
  • silenziosità,
  • adattabilità alle diverse necessità dei servizi,
  • perfetta integrazione nel contesto dell’estetica moderna della struttura.

Per il centro CoEx sono stati infatti prodotti e forniti oltre 4000 pezzi in classe C250 customizzati in 7 tipologie diverse, dotati di una speciale superficie anti scivolo per rendere sicuro sia il passaggio dei visitatori, sia il posizionamento di tappeti decorativi.

Per saperne di più:

Polieco


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here