Home Bonus Edilizia Modello cessione o sconto in fattura. Entrate modifica il format

Modello cessione o sconto in fattura. Entrate modifica il format

Il nuovo modello per la comunicazione delle opzioni è disponibile da sabato 13 novembre 2021 ed è utilizzabile per tutti i bonus edilizi. Ecco quali sono le novità

3402
modello entrate cessione sconto in fattura

Il Decreto anti-frodi pubblicato in tempi record in Gazzetta l’11 novembre, ed entrato in vigore il 12 novembre 2021, introduce misure urgenti per il contrasto alle frodi nel settore delle agevolazioni fiscali ed economiche >> Ne abbiamo parlato meglio qui <<

Le novità introdotte dal Decreto anti-frodi si ripercuotono sul nuovo modello per la comunicazione delle opzioni di cessione e sconto in fattura che subisce “un restyling”.

>> Vorresti rimanere aggiornato su queste tematiche? Ricevi le notizie, è gratis

L’adozione di misure di contrasto alle frodi in materia di detrazioni per lavori edilizi e cessioni dei crediti, si sono rese necessarie dopo la scoperta da parte delle Entrate di 800 milioni di euro di crediti inesistenti. Il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini ha aggiornato il conto: il monte totale delle frodi ammonta a 950 milioni di euro, “quasi un miliardo e tutti monetizzati”.

Vediamo cosa cambia e cosa contiene il nuovo modello delle Entrate.

Leggi anche: Proroga sconto in fattura e cessione credito: 2024 per i bonus edilizi e 2025 per il 110

Il provvedimento delle Entrate del 12 novembre 2021

Con il Decreto anti-frodi viene esteso a tutti i bonus edilizi l’obbligo di richiedere il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesti l’esistenza dei requisiti che danno diritto alla detrazione d’imposta, in caso di opzione per la cessione o per lo sconto.

Quindi si parla dell’estensione del visto di conformità a tutti i bonus, fino a poco tempo fa richiesto soltanto per l’applicazione della detrazione del 110%.

>> Scarica il TESTO AGGIORNATO degli articoli 119 e 121 che regolamentano il SUPERBONUS: in grassetto le novità introdotte con il nuovo Decreto anti-frodi!!

Download per scaricare il file devi essere iscritto alla newsletter: se sei già iscritto, inserisci l'indirizzo email, oppure registrati

Il nuovo modello per la comunicazione delle opzioni è disponibile da sabato 13 novembre 2021 ed è utilizzabile per le detrazioni per interventi di:

  • recupero del patrimonio edilizio,
  • efficienza energetica,
  • rischio sismico,
  • impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica,
  • recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti.

Le istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica alle Entrate, vengono dettagliate con il provvedimento del 12 novembre 2021, siglato dal direttore Ernesto Maria Ruffini: “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica. Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’8 agosto 2020 e modifiche al modello di comunicazione approvato con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 12 ottobre 2020 e alle relative istruzioni e specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di comunicazione approvate con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 20 luglio 2021”.

Ruffini aveva dichiarato: “Sogei sta lavorando per aggiornare i sistemi informatici ai nuovi adempimenti, a partire dalla presentazione del visto di conformità per tutti i bonus, non più solo per il 110%. Poi tutto tornerà alla normalità”.

Con una nota del 15 novembre, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato la riapertura del canale per la trasmissione delle comunicazioni delle opzioni di cessione o sconto in fattura relative ai bonus edilizi. La chiusura temporanea ha consentito l’adeguamento della piattaforma informatica in seguito alle modifiche introdotte dal decreto legge n. 157/2021 detto Decreto Anti-frodi.

Non perderti: Check list visto di conformità: i documenti per ottenere il Superbonus

Modello cessione o sconto in fattura post Decreto anti-frodi

Ricordiamo che il visto di conformità deve essere rilasciato dai soggetti abilitati, ovvero:

  • professionisti iscritti nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili;
  • professionisti iscritti nell’albo dei consulenti del lavoro;
  • soggetti iscritti, alla data del 30 settembre 1993, nei ruoli di periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura per la sub categoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o in economia e commercio o equipollenti o diploma di ragioneria;
  • responsabili dell’assistenza fiscale (RAF) dei Centri di Assistenza Fiscale (CAF).

Prima dell’entrata in vigore del Decreto, l’invio del modello di opzione per i bonus edilizi unifamiliari avveniva a cura del beneficiario o di un intermediario. La novità è che adesso l’unico soggetto che può effettuare la trasmissione è il professionista abilitato al rilascio del visto di conformità, anche per le quote residue non utilizzate in dichiarazione.

Con l’entrata in vigore del Decreto anti-frodi, Entrate ritocca il provvedimento dell’8 agosto 2020 con cui sono stati ufficialmente introdotti sconto e cessione credito, quindi definite le modalità di esercizio dell’opzione.

Di conseguenza vengono apportate una serie di modifiche al modello di comunicazione approvato con provvedimento del 12 ottobre 2020 e alle relative istruzioni modificate con provvedimento del 21 luglio 2021, utilizzato per la comunicazione dell’opzione per interventi edilizi e risparmio energetico.

>>Scarica il nuovo modello<<

>> Qui il provvedimento delle Entrate con tutte le novità introdotte al modello<<

Da non perdere

Per avere un quadro più chiaro su cosa sta accadendo dopo l’entrata in vigore del Decreto Anti-frodi, EdilTecnico con Maggioli Formazione organizza il corso online in diretta Bonus Casa e Decreto Anti Frode. L’impatto sui lavori in corso e indicazioni operative a cura di Antonella Donati.

Indicazioni pratiche e approfondimenti sulle questioni più controverse con l’obiettivo di fornire gli strumenti utili per risolvere i problemi legati alle agevolazioni edilizie.

>> Clicca qui per l’iscrizione <<

Consigliamo

Il kit Superbonus è composto dai seguenti software:

  1. Superbonus 110% – Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze). Il software consente di: individuare gli interventi «trainanti» (o principali), verificare la spettanza del super bonus anche per gli interventi «trainati» (o aggiuntivi), determinare le detrazioni fiscali spettanti, verificare la recuperabilità teorica della detrazione annua rispetto alla propria IRPEF lorda (test di incapienza), simulare il costo netto dell’intervento sull’immobile e l’eventuale accollo di spesa;
  2. Superbonus 110%- Check list Conformità (pacchetto 10 licenze).
Kit Superbonus: Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) +  Check list conformità (pacchetto 10 licenze)

Kit Superbonus: Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) + Check list conformità (pacchetto 10 licenze)

Superbonus, 2021, Maggioli Editore

Il kit Superbonus è composto dai seguenti software: 1) Superbonus 110% - Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) Il software consente di: - Individuare gli interventi «trainanti» (o principali)- Verificare la spettanza del super bonus anche per gli interventi «trainati» (o...



Foto:iStock.com/SARINYAPINNGAM


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here