Home Professionisti Eventi e Formazione IX Congresso nazionale UNITEL: il PNRR dei tecnici degli enti locali

IX Congresso nazionale UNITEL: il PNRR dei tecnici degli enti locali

I tecnici degli enti locali sono in prima linea per la progettazione, l'attuazione e la rendicontazione degli interventi PNRR. Si parla di questo (e non solo) al IX Congresso Nazionale UNITEL a Rimini il 26 e il 27 Novembre 2021

60

Il PNRR è il tema cardine del IX Congresso Nazionale UNITEL che si terrà a Rimini il 26 e il 27 Novembre 2021.

Non è un caso se il sottotitolo che presenta l’evento recita “Tornare ad essere competitivi tra limiti, carenze ed opportunità professionali” questo perché i fondi del PNNR rappresentano un’importante occasione per cambiare le cose così come è importante lo sforzo richiesto per mettere in atto i programmi.

Tra le parti coinvolte nella ripresa economica, in primo piano ci sono i tecnici degli enti locali che giocheranno d’attacco in materia di progettazione, attuazione e rendicontazione degli interventi.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Quindi si è di fronte ad una vera e propria sfida da superare poiché gli enti locali devono fare i conti con le risorse che hanno a disposizione , non sempre sufficienti per affrontarla.

Si parla infatti di:

  • piccoli comuni con limitate professionalità e capacità di azione,
  • personale ridotto all’osso,
  • lento turnover,
  • mancato ingresso graduale di personale,
  • nuove risorse umane da formare,
  • diminuzione incrementale degli investimenti nella formazione ed inadeguata valorizzazione delle competenze.

Il tutto accompagnato da farraginose procedure e relazioni con le autorità centrali.

Leggi anche: Opere PNRR, DURC e subappalto: nasce un osservatorio per monitorare i cantieri

IX Congresso nazionale UNITEL: il programma e come iscriversi

L’evento si svolgerà in due giornate: 26 e 27 Novembre 2021. Sono in programma tre sessioni e l’apertura avverrà Venerdì 26 ore 9:30 con i saluti di:

  • Claudio Esposito, Presidente UNITEL
  • Giuseppe Forlenza – Prefetto di Rimini
  • Stefano Bonaccini – Presidente Regione Emilia Romagna
  • Antonio Decaro, Presidente ANCI
  • Jamil Sadegholvaad – Sindaco del Comune di Rimini
  • Bernardi Fabbrani Gianluca – Presidente Ordine Architetti di Rimini
  • Roberto Righini – Presidente Ordine Ingegneri Rimini
  • Massimo Giorgetti – Presidente Collegio Geometri Rimini
  • Daniela Pedrini – Presidente Nazionale SIAIS e Presidente IFHE

Potrebbe interessarti: Efficientamento energetico e rigenerazione urbana: nuovi fondi per i Comuni tra Legge di Bilancio e PNRR

Le sessioni

I SESSIONE – Venerdì 26 ore 10,00-13,00

Come vincere la partita del PNRR? Digitalizzazione, integrazione e fruizione delle banche dati per la pubblica amministrazione. Doppio o singolo?

Tra le sfide del futuro per la Pubblica Amministrazione c’è, senza ombra di dubbio, la questione delle banche dati e della fruizione del dato: non più unidirezionalità, ma creare le condizioni affinché ci sia una circolarità dell’informazione concernente il dato. Una partita difficile ed impegnativa, ma che è necessario vincere. In che modo? Cambiando le regole del gioco: no al singolo, sì al doppio. Perché proprio come nel tennis, nel doppio, la squadra si costruisce con fatica, partendo da una buona difesa per poi passare all’attacco.

II SESSIONE – Venerdì 26 ore 15,30-18,00

Come affrontare la corsa al PNRR? Deroghe ed eccezionalità vs. riforme, ai blocchi di partenza?

Il PNRR: una maratona che a tratti acquista le sembianze di una vera e propria corsa ad ostacoli. Per la PA, uno dei primi scogli da superare è sicuramente la questione relativa alle deroghe, alle eccezionalità e alle riforme. Ma per raggiungere un tale risultato, bisogna tornare ai blocchi di partenza. Proprio a quei blocchi, quelle procrastinazioni, quei limiti non solo burocratici ma anche culturali che, in qualche modo, intralciano la gara e impediscono il cambiamento, l’evoluzione e il progresso.

III SESSIONE – Sabato 27 ore 9,00-12,00

La sfida del PNRR. Il tecnico dell’ente locale tra rinnovamento e innovazione: limiti, obblighi, tutele e riconoscimento professionale qualificante. Una professione alle corde?

Nel pugilato “essere alle corde” è una condizione decisamente poco favorevole poiché si è inchiodati, da qualcuno o da circostanze svantaggiose, in una posizione che non lascia scampo o vie d’uscita.

Nel mondo post-pandemia della Pubblica Amministrazione, il PNRR è quel rivale che spinge il proprio contendente a mettersi alla prova costantemente, non concedendo alcuna possibilità di fuga, né a destra né a sinistra. Alle strette tra cambiamento e innovazione, il tecnico dell’ente locale, per quanto affaticato e abbattuto, non può che difendersi e trovare un modo per sopravvivere all’avversario: abbracciando il mutamento, schivando ostacoli e, soprattutto, rispondendo ai colpi con ritrovato spirito competitivo.

Ma per entrare in una nuova stagione agonistica, come ogni giocatore professionista, il tecnico deve prepararsi ai prossimi incontri: quali limiti, obblighi e tutele lo aspettano sul ring? Quali strategie per non rimanere intrappolati nell’angolo?

Come iscriversi

L’evento si svolgerà presso le Sale Congresso HOTEL CONTINENTAL a Rimini.

>> Segui il link per l’iscrizione <<

>> Scarica la brochure <<

PNRR e tecnici P.A.: quali opportunità e quali rischi?

Per saperne di più abbiamo intervistato Claudio Esposito, presidente nazionale di UNITEL, l’associazione dei tecnici della pubblica amministrazione, parla dei rischi e delle opportunità per i professionisti della P.A. nell’imminenza della partenza del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) scoprendo perché la professione rischia di “andare alle corde” come un pugile in difficoltà.

Consigliamo

Vorresti saperne di più sul quadro economico nei progetti di opere pubbliche? Qui c’è breve corso di formazione gratuito suddiviso in tre parti per imparare a leggere e compilare correttamente il quadro economico dei lavori. Inoltre, proponiamo il volume dedicato alla gestione delle opere pubbliche con le nuove procedure introdotte con il PNRR.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here