Home Bonus Edilizia Bonus Facciate. Proroga per tutto il 2022, ma al 60%

Bonus Facciate. Proroga per tutto il 2022, ma al 60%

Prevista la proroga del Bonus Facciate per tutto il 2022, ma la percentuale scenderà dal 90% al 60%. Cosa deve fare chi non riesce a terminare i lavori entro la fine del 2021?

16760
Bonus facciate proroga

Aggiornamento del 31 dicembre 2021_ Il bonus facciate sarà prorogato ma la percentuale scenderà dal 90% al 60% per 2022. Questo è quanto si legge nel testo ufficiale e definitivo della Legge Bilancio 2022Legge 30 dicembre 2021 n. 234 – che è stato pubblicato nel supplemento n.49 della GU Serie Generale 310 del 31 dicembre 2021.

Nelle ipotesi del Documento programmatico di bilancio, la misura sembrava non essere rinnovata, invece è stata confermata ma con una percentuale ridotta.

Ci sono novità anche sullo sconto in fattura e sulla cessione credito. Prevista una proroga delle opzioni fino al 31 dicembre 2024 valida per il bonus ristrutturazioni 50%, l’ecobonus ordinario, il sismabonus ordinario, il bonus facciate e per l’installazione di impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. La scadenza delle opzioni per il Superbonus resta valida fino al 2025>>ne abbiamo parlato meglio qui<<

>> Vorresti rimanere aggiornato su notizie come questa? Ricevile direttamente

Si è temuto per la sorte del Bonus Facciate e con la fine del 2021 ci siamo posti delle domane: il bonus facciate verrà confermato? Che fine farà? Con l’approvazione della Manovra fiscale 2022, il bonus sarà esteso per tutto il 2022.

Quindi chi ha iniziato i lavori, e vorrebbe beneficiarne, come dovrà muoversi nel caso in cui non riuscisse a terminare i lavori entro fine 2021?

Vediamo come fare in questo caso.

Leggi anche: Degrado dei rivestimenti lapidei, esempi e ripristini con il Bonus Facciate

Cosa fare se i lavori Bonus Facciate non terminano entro il 31 dicembre 2021?

Chi ha iniziato i lavori, e vorrebbe beneficiare del Bonus Facciate, nel caso in cui non riuscisse a terminare i lavori entro il 31 dicembre 2021 ha due possibili strade da seguire: pagare l’impresa entro l’anno, anche a lavori non finiti, o perdere parzialmente i benefici.

I tempi però sono stretti perché c’è da considerare che ciò che verrà pagato dopo il 31 dicembre 2021 non potrà rientrare più nel Bonus Facciate 90%. Però i lavori potrebbero essere “assorbiti” dal nuovo bonus 60%.

>> Aggiornato “posterone” ENEA. Riepilogo su tutti i bonus attivi

Quindi se la fine lavori è prevista nel 2022, è conveniente fare una valutazione su rimandare il pagamento all’anno 2022 e scontare le detrazioni minori sugli ultimi pagamenti, oppure saldare entro il 2021 (fidandosi dell’impresa). Quest’ultima è una soluzione approvata anche dalle Entrate nella risposta all’interpello della direzione regionale della Liguria n. 903 -521/2021, che ritiene detraibili gli importi pagati prima della fine lavori.

Una doccia fredda questa per chi ha deciso di orientarsi sul Bonus Facciate 90% anziché sul 110 per l’installazione del cappotto termico all’edificio evitando così i limiti di spesa.

Potrebbe interessarti: Rifacimento frontalini balconi: ripartizione spese, bonus e permessi

Bonus Facciate e le condizioni da rispettare

Il Bonus Facciate è una detrazione in vigore dal 2020, aggiuntiva rispetto a tutte le altre già esistenti (Ecobonus, detrazioni ristrutturazioni, Sismabonus, Bonus Mobili), in poche parole riservata agli interventi che riguardano il decoro architettonico. È valido per tutti gli edifici privati, dalla villetta al condominio, per interventi edilizi anche di manutenzione ordinaria, il recupero o il restauro della facciata. Non sono previsti massimali di spesa.

>> Bonus facciate edificio incompleto? Sì solo se l’immobile è esistente e costruito

In generale, per accedere al Bonus Facciate ci sono tre condizioni fondamentali da rispettare, che riguardano: l’ubicazione degli edifici sottoposti all’intervento di recupero della facciata; la visibilità delle facciate; la percentuale di intonaco su cui intervenire. Continua a leggere per tutti i dettagli dell’agevolazione e tutti gli aggiornamenti…

Da non perdere

Il materiale operativo che raccoglie una serie di documentazione di supporto per l’attività del tecnico, che vuole comprendere cosa è cambiato nella normativa e quali sono i nuovi requisiti e i nuovi obblighi imposti dal legislatore. All’interno:

  • moduli di asseverazione per la congruità delle spese sostenute per tutti i lavori agevolabili (Bonus Facciate e Bonus Facciate Termico, Fotovoltaico, Sismico, Colonnine di ricarica, Ristrutturazioni)
  • ebook di spiegazione delle novità dal titolo “Bonus Casa e Regole Antifrode” a cura di Antonella Donati
  • una raccolta normativa ragionata e commentata
  • la tabella con indicati i massimali specifici di costo per gli interventi sottoposti a dichiarazione del fornitore o dell’installatore
  • una circolare operativa redatta dagli esperti di Fisco & Tasse con un’analisi dettagliata delle regole anti frode

Consigliamo anche

Superbonus 110%: casi concreti

Superbonus 110%: casi concreti

Il presente lavoro, eBook in pdf di 49 pagine, rappresenta un'utile raccolta di 70 risposte alle domande poste dai nostri lettori in materia di Superbonus 110%, suddivise per argomento:
• Adempimenti pratici
• Cessione del credito
• Cumulabilità dei bonus
• Immobili destinatari
• Interventi trainanti e trainati
• I controlli dell'Agenzia

Fiammelli Matilde, 2020, Maggioli Editore
14.46 € 12.29 €

Foto:iStock.com/Francesco Scatena


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here