Home Bonus Edilizia Superbonus, in un intervento con più bonus aumentano anche i SAL

Superbonus, in un intervento con più bonus aumentano anche i SAL

L'Agenzia delle Entrate non si è ancora pronunciata a riguardo, ma la soluzione sembra essere questa quando coesistono sisma ed ecobonus. Vediamo nel dettaglio

927

Nonostante le diverse analisi, quando si parla di stati avanzamento lavori (Sal) inerenti al 110%, rimangono ancora molti dubbi, soprattutto su un punto dibattuto che risulta senza chiarimenti ufficiali.

L’articolo 121, comma 1-bis del Dl 34/2020 consente, con riferimento ai lavori di cui alle agevolazioni indicate al comma 2, di esercitare le opzioni di cessione del credito e di sconto in fattura anche in relazione a ciascuno stato di avanzamento dei lavori puntualizzando che:

  • per i lavori che ricadono nel Superbonus, i Sal non possono essere più di due per ciascun intervento complessivo;
  • ciascun Sal deve riferirsi ad almeno il 30% dello stesso intervento.

Dato che gli interventi legati al 110% possono presentare natura differente, per esempio ecobonus o sismabonus, e assumere un valore diverso, a seconda di come sono considerati (interventi trainanti o trainati) è normale che si presentino dei dubbi intorno alla norma.

Infatti, nel caso di più interventi, legati al Superbonus, come si determinano i SAL? Cerchiamo di dare una risposta al quesito.

Leggi anche: Sconto in fattura Superbonus Condominio: passi da seguire (senza SAL)

Un esempio Sismabonus, Ecobonus interventi trainanti e trainati

Un esempio. Un edificio unifamiliare è oggetto di intervento di demolizione e ricostruzione in quanto è interessato a lavori sia strutturali (sismabonus), sia ecobonus trainanti (isolamento termico dell’edificio e impianto di climatizzazione) ed ecobonus trainati (infissi e pannelli solari).

Dal momento che il legislatore richiede che i Sal siano al massimo dueper ciascun intervento complessivo” e del 30% “del medesimo intervento“, la domanda è, per determinare il valore Sal, prevale «l’intervento complessivo» (ovvero l’intervento nella sua interezza considerato unitariamente, quindi ecobonus trainanti/trainati e sismabonus); oppure «ciascun intervento complessivo» (scorporando l’intera operazione in ciascuna delle sottocategorie di lavori di cui è costituito, quindi, considerando separati l’importo dei lavori per l’efficientamento antisismico e le spese inerenti a quello energetico?

>>Vorresti ricevere notizie come questa? Clicca qui

Ad oggi, non essendosi pronunciata l’Agenzia intorno a questa questione si potrebbe optare per la seconda opzione, e quindi:

  • consentire la predisposizione di due Sal per le spese sismabonus, nel rispetto del valore del 30% di queste, da una parte;
  • e di altre due, per il 30% delle spese ecobonus trainanti e trainate, dall’altra.

Potrebbe interessarti: Controllo ENEA sull’asseverazione, attenzione allo stato avanzamento lavori

SAL e Superbonus, necessarie le asseverazioni tecniche

La norma fiscale di cui al comma 13-bis dell’articolo 119 del Dl 34/2020, dispone che i Sal relativi ai lavori Superbonus debbano essere accompagnati da asseverazioni tecniche di cui al comma 13 lettere a) e b), ovvero:

  • delle asseverazioni ecobonus che verificano il doppio salto di classe energetica dell’edificio, in conseguenza del contributo congiunto degli interventi ecobonus trainanti e trainati;
  • delle asseverazioni che dichiarano lefficacia degli interventi rispetto alla riduzione del rischio sismico dell’immobile.

Queste due tipologie di asseverazioni sono molto diverse tra di loro, in termini sia di oggetto, sia di professionalità tecniche e anche di modalità di realizzazione, nonostante presentino in comune l’attestazione di congruità delle relative spese. Se vengono imposte asseverazioni di tipologia differente, in base alla natura sostanziale degli interventi per confermare i Sal in vista della cessione del credito e sconto in fattura, insieme al visto di conformità, quindi bisogna concludere che le spese sismabonus permettono la redazione separata di due appositi Sal, relativi almeno al 30% del valore di tali spese.

In caso di asseverazioni mendaci? Ti consigliamo di leggere: Assicurazioni e Superbonus 110%: cosa rischiano i professionisti in caso di asseverazioni errate?

Ti consigliamo:

A proposito di Superbonus, asseverazioni, cessione credito e sconto in fattura consigliamo la lettura di un ebook e di un volume. Oltre a queste brevi guide, c’è anche un kit per il calcolo del beneficio che può tornare utile al progettista e all’utente finale che desidera avviare i lavori e usufruire delle agevolazioni.

Le asseverazioni del Tecnico per il Superbonus 110% - e-Book in pdf

Le asseverazioni del Tecnico per il Superbonus 110% - e-Book in pdf

Sergio Pesaresi, 2021, Maggioli Editore

L’asseverazione o perizia tecnica asseverata è una particolare forma di perizia in cui il relatore afferma che tutto quanto viene riportato è veritiero: si assume la responsabilità della veridicità di tutto quanto viene riportato e, di conseguenza, risponde...



Superbonus 110%

Superbonus 110%

Antonella Donati, 2021, Maggioli Editore

Il Superbonus 110%, prorogato al 2022, continua a essere fonte di dubbi e criticità anche in considerazione dei diversi interventi interpretativi dell’Agenzia delle Entrate. Il presente testo vuole essere uno strumento operativo per affrontare le questioni più problematiche...



Kit Superbonus: Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) +  Check list conformità (pacchetto 10 licenze)

Kit Superbonus: Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) + Check list conformità (pacchetto 10 licenze)

Superbonus, 2021, Maggioli Editore

Il kit Superbonus è composto dai seguenti software: 1) Superbonus 110% - Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) Il software consente di: - Individuare gli interventi «trainanti» (o principali)- Verificare la spettanza del super bonus anche per gli interventi «trainati» (o...



Foto di copertina: iStock/Natee Meepian


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here