Home Progettazione Collana “I Quaderni” – il primo numero sulla scuola, l’Architettura dell’Educazione

Collana “I Quaderni” – il primo numero sulla scuola, l’Architettura dell’Educazione

Pubblicata da Maggioli Editore si divide in 4 volumi che affrontano ciascuno tematiche differenti attraverso l’architettura e la progettazione (gli spazi dell’apprendimento, della cura, del lavoro, dell’abitare). Una narrazione a più voci dove i contributi di diverse discipline si alternano ai progetti sviluppati dallo studio Mario Cucinella Architects e ai casi studio dall'estero. Scopri nel dettaglio

47

La Collana “I Quaderni”, pubblicata da Maggioli Editore, vuole essere un racconto “per appunti” di come possano evolversi gli spazi in risposta alle nuove mutevoli esigenze della società e alle sfide ambientali emergenti. Una narrazione a più voci dove contributi narrativi di esperti si alternano a progetti dello studio Mario Cucinella Architects, casi studio virtuosi di altri studi di architettura italiani e strumenti di ricerca utili alla progettazione.

L’obiettivo è affrontare una serie di temi oggi emergenti, che richiedono una risposta di architettura, ma che allo stesso tempo siano il frutto di un pensiero multidisciplinare e collettivo. Ecco perché la collana è stata divisa in 4 numeri che raccontano e pongono l’attenzione su aspetti importanti della vita delle persone, dalla scuola, la cura, il lavoro, fino al concetto dell’abitare.

A chi si rivolgono i quaderni?

Da un lato si pongono come una sorta di guida per ripensare gli spazi essenziali della società civile, rivolgendosi a professionisti del settore e della pubblica amministrazione. Dall’altro per la natura narrativa e multidisciplinare con i quali sono concepiti, si rivolgono a chiunque della società civile abbia interesse ai temi che oggi più che mai, anche alla luce delle recenti vicende legate alla pandemia, richiedono di essere affrontati, anche e soprattutto attraverso l’architettura.

Gli spazi dell’apprendimento, della cura, del lavoro, dell’abitare: quali sfide e quali riflessioni progettuali ci impongono oggi e, soprattutto, porranno domani in un mondo complesso e in costante mutamento?

Il primo numero – Architettura dell’Educazione

Foto 1. MCA, Nido d’infanzia Guastalla, photo credit Moreno Maggi.

Architettura dell’Educazione  è il primo volume (a cura di Elena Dorato) della collana I Quaderni, pubblicata da Maggioli Editore, una narrazione a più voci dove contributi di diverse discipline si alternano alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects su come i luoghi più importanti della società civile si potranno evolvere grazie all’architettura e alle dinamiche che questa è in grado di generare. A questa trattazione si aggiunge un capitolo conclusivo con progetti virtuosi di spazi educativi realizzati da altre firme dell’architettura italiana.

Un vademecum narrativo sugli spazi della scuola, con l’esito di un racconto corale di personalità e realtà d’eccezione, che da tempo lavorano sull’educazione da un punto di vista sia pedagogico che spaziale. L’obiettivo è costruire un’idea di scuola del futuro condivisa esplicitata attraverso l’architettura.

Architettura dell’Educazione  guarda al futuro attraverso una riflessione sulla qualità degli ambienti dell’apprendimento in cui le giovani generazioni si formano e crescono. Obiettivo di questo quaderno è quello di fare tesoro delle esperienze pluriennali espresse dalle personalità e dalle realtà d’eccezione che animano il volume, alimentando un dibattito collettivo che ponga l’architettura al centro della riflessione. Per far ciò, il volume presenta diversi saggi multidisciplinari insieme a numerose esperienze progettuali sviluppate sul tema delle scuole innovative dallo studio Mario Cucinella Architects, supportate da una serie di progetti virtuosi realizzati in anni recenti nel nostro Paese da altri studi di architettura italiani.

Il volume vuole rivolgersi ad amministratori, dirigenti, insegnanti, educatori, studenti e progettisti. La natura narrativa e multidisciplinare con la quale viene concepito lo rende fruibile a chiunque della società civile abbia interesse al tema degli spazi dell’educazione, tema che oggi più che mai si pone come una delle priorità per la crescita del nostro Paese.

>> Non perderti nessuna notizia! Ricevi le nostre news

Lo spazio è una forma di educazione e questo vale a maggior ragione per la scuola, lo spazio dell’apprendimento per eccezione, dove le future generazioni passano buona parte della loro vita. La scuola è il luogo dove si costruiscono le competenze e si acquisiscono le abilità che prepareranno al futuro. Il suo ruolo è strategico sia nella crescita e nell’educazione dei giovani.

Rigenerare l’edilizia scolastica,  può essere per il nostro Paese una grande opportunità di avere delle scuole ben progettate. Una progettazione il più possibile partecipata, in cui l’intera comunità possa contribuire attivamente all’ideazione degli spazi e degli ambienti, quali luoghi di educazione e di formazione delle persone e dei cittadini del futuro.

Indice volume – Architettura dell’Educazione

Nel volume è presente una raccolta di progetti, ognuno con la propria scheda, la descrizione delle caratteristiche intrinseche e lo studio dietro alla realizzazione di questi “spazi pensati” in senso pedagogico, luoghi innovativi, suggeritori di azioni, pensieri, interpretazioni ed emozioni.

L’indice del quaderno è organizzato in:

  1. Premessa a cura del Ministro dell’Istruzione, Prof. Patrizio Bianchi
  2. Introduzione e presentazione del volume, Educare all’architettura, arch. Mario Cucinella
  3. L’importanza degli spazi educativi
  4. Architetture scolastiche per bambini e adolescenti
  5. La partecipazione fa scuola
  6. Scuole in emergenza
  7. Altre esperienze virtuose dall’Italia

Continua a leggere

Architettura dell’educazione

Architettura dell’educazione

A cura di Elena Dorato, 2021, Maggioli Editore

Architettura dell’educazione è il primo volume della collana I Quaderni, una narrazione a più voci dove contributi di diverse discipline si alternano alle soluzioni progettuali sviluppate dallo studio Mario Cucinella Architects su come i luoghi più importanti della società civile si...



Foto di copertina: MCA, Openspace Laboratori partecipazione, foto di Francesco Paolucci


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here