Home Professionisti Concorsi 104 posti per Ingegneri nel Concorso MEF 500 professionisti PNRR

104 posti per Ingegneri nel Concorso MEF 500 professionisti PNRR

Il MEF recluta 500 professionisti per le strutture di monitoraggio e rendicontazione dei fondi del PNRR. Di questi, 104 dovranno avere un profilo informatico, ingegneristico e ingegneristico gestionale. I dettagli

1678
concorso mef

Dopo l’annuncio del 13 agosto da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 64 il bando di concorso pubblico, su iniziativa del MEF insieme al Dipartimento della Funzione Pubblica – Commissione RIPAM, per il reclutamento a tempo determinato di 500 professionisti destinati alle strutture di monitoraggio e rendicontazione dei fondi del PNRR presso le amministrazioni titolari dei relativi progetti e interventi.

Tra le 500 risorse – necessarie per la realizzazione del sistema di coordinamento istituzionale, gestione, attuazione, monitoraggio e controllo del Piano di Ripresa e Resilienza – 104 dovranno rispondere al profilo informatico, ingegneristico e ingegneristico gestionale (Codice INF/ING).

La scadenza del concorso è stata fissata al 20 settembre 2021. La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale SPID, compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema Step-One 2019È richiesto il pagamento della tassa di concorso di 10 euro.

>> Leggi anche l’articolo Attivo il sito del Governo dedicato al PNRR, Italia Domani e visita la nostra sezione dedicata al PNRR <<

Trattandosi di assunzioni legate al PNRR, queste saranno a tempo determinato per un periodo anche superiore a 36 mesi, ma non eccedente la durata di completamento del Piano e comunque non oltre il 31 dicembre 2026.

Concorso 104 Ingegneri MEF

Le 104 unità del profilo informatico, ingegneristico e ingegneristico gestionale sono così distribuite:

  • 20 al Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, con priorità per la figura professionale di ingegnere gestionale ove disponibile;
  • 84 alle amministrazioni centrali titolari di interventi previsti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (comma 1).

Altri profili

Oltre a questi 104 posti (Codice INF/ING) gli altri sono così suddivisi:

  • 198 unità per il profilo economico – Codice ECO;
  • 125 unità per il profilo giuridico – Codice GIURI;
  • 73 unità per il profilo statistico-matematico – Codice STAT.

Ai sensi degli articoli 678 e 1014 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, il 30% dei posti è riservato ai volontari delle Forze Armate. Vediamo nel dettaglio i requisiti di partecipazione, come fare domanda e quali sono le prove del concorso.

>> Leggi anche gli articoli Bando assunzione 120 ingegneri architetti e geologi al MIMS e
Portale reclutamento PA al via: come funziona e come registrarsi a InPA <<

Concorso MEF, requisiti

Per partecipare al Concorso MEF occorre essere in possesso dei seguenti requisiti entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda (20/09/2021, ore 14:00):

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’UE o suo familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi che sia titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che sia titolare dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • titolo di studio: laurea;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana.

Per chi concorrerà per i posti disponibili presso la Presidenza del Consiglio dei ministri e il Ministero dell’interno sarà richiesto il possesso della cittadinanza italiana e della condotta incensurabile, per i posti presso il Ministero della Giustizia è richiesta la sola condotta incensurabile.

>> Leggi qui il bando di concorso <<

>>> Ti interessano notizie come questa? Ricevile tutte via mail

Concorso MEF, prove di selezione

Il Concorso MEF 500 professionisti, ai sensi della riforma contenuta all’articolo 10 del DL 44/2021, si articolerà attraverso le seguenti fasi: una prova scrittavalutazione dei titoli.

Per quanto riguarda la prova scritta, questa sarà diversa per ogni codice di concorso, e consisterà in una serie di 40 domande a risposta multipla da risolvere in 60 minuti sulle materie descritte all’articolo 6 del bando per ogni codice di concorso. Nel caso del profilo informatico, ingegneristico, ingegneristico gestionale (Codice INF/ING) le materie saranno:

  • informatica;
  • metodologie e strumenti di project management;
  • nozioni di diritto comunitario;
  • nozioni di contabilità dello Stato e degli enti pubblici;
  • nozioni di diritto amministrativo, con particolare riferimento al codice dell’amministrazione digitale;
  • lingua inglese.

La prova si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali. Il punteggio sarà espresso in trentesimi e questa si intenderà superata con un punteggio minimo di 21/30.

La valutazione dei titoli verrà effettuata dopo la prova scritta per i candidati risultati idonei alla prova stessa e anch’essa sarà differenziata in base ai codici di concorso. Il punteggio massimo attribuibile con la valutazione dei titoli è di 10 punti.

Consigliamo:

Quiz di cultura generale per tutti i concorsi

Quiz di cultura generale per tutti i concorsi

Il volume rappresenta un valido strumento di studio per affrontare le procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego, in particolare alle forze armate. 

Il testo è strutturato sotto forma di quiz in modo che il candidato possa verificare il proprio livello di competenza; per analizzare e meglio comprendere l’argomento trattato, le risposte esatte vengono poi spiegate in maniera approfondita e confrontate con quelle errate.

In particolare, il lettore troverà test di grammatica italiana con cui esercitarsi con le regole basi della sintassi, dell’analisi grammaticale, logica e del periodo, mentre i test di lingua inglese, suddivisi in livello elementary, intermediate ed advanced, si focalizzano sulla corretta traduzione delle parole, costruzione della frase, utilizzo delle forme verbali.

I test di letteratura italiana, storia, geografia e storia dell’arte spaziano fra i temi principali e forniscono una conoscenza sostanziale e sufficientemente ampia delle singole materie; infine i quiz di educazione civica rappresentano una rilettura in modalità commentata ed esplicata degli articoli della Costituzione italiana, documento base della preparazione per ogni concorso pubblico.

Nella sezione online, raggiungibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al libro, sono disponibili:
- simulatore di quiz;
- quiz di informatica.

Paolo Ammendola
Giurista e sociologo, studioso delle evoluzioni delle istituzioni educative nel bacino del Mediterraneo, specializzato in relazioni internazionali e analisi di scenario.

Leggi descrizione
A cura di Paolo Ammendola, 2021, Maggioli Editore
30.00 € 28.50 €

Immagine: iStock/Sezeryadigar


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here