Home Professionisti Concorsi Bando assunzione 120 ingegneri architetti e geologi al MIMS

Bando assunzione 120 ingegneri architetti e geologi al MIMS

Pubblicato il bando per l'assunzione di 120 ingegneri-architetti e geologi al Ministero delle Infrastrutture. Annunciata anche la nascita della PNRR Academy. I dettagli

1703
Concorso 120 ingegneri MIMS

Aggiornamento del 31 luglio 2021: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU n.60 del 30-07-2021) il bando di concorso per l’assunzione di 120 ingegneri al Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili MIMS.

Si tratta di un concorso pubblico, per titoli ed esame, per il reclutamento di personale non dirigenziale, a tempo pieno ed indeterminato, da inquadrare nell’area funzionale III, fascia retributiva 1, nel profilo professionale di funzionario ingegnere architetto e di funzionario geologo, per le esigenze delle sedi centrali, decentrate e periferiche dell’amministrazione. I 120 posti disponibili sono così suddivisi:

  • 100 posti nel profilo professionale funzionario ingegnere architetto – Codice A;
  • 10 posti nel profilo professionale funzionario ingegnere architetto (ingegnere gestionale) – Codice B;
  • 10 posti nel profilo professionale funzionario geologo – Codice C.

La domanda di partecipazione al concorso va inviata esclusivamente online tramite la piattaforma Step One 2019, entro le ore 23:59:59 del 30 agosto 2021. Sarà richiesto il possesso delle credenziali digitali SPID e di un indirizzo di Posta elettronica certificata (PEC) personale.

>> Vorresti rimanere aggiornato su notizie come questa? Ricevile direttamente

La procedura di selezione seguirà le seguenti fasi: preselezione tramite valutazione dei titoli, finalizzata all’ammissione alla prova scritta di un numero di candidati, per ciascuno dei profili professionali, pari a venti volte il numero dei posti messi a concorso; prova scritta digitale, distinta per ogni profilo professionale, che avrà una durata di 60 minuti e consisterà nella risoluzione di sessanta quesiti a risposta multipla.

Il punteggio conseguito nella valutazione dei titoli concorrerà alla formazione del voto finale di merito in misura non superiore ad un terzo, e avverrà mediante il ricorso a piattaforme digitali. Verranno presi in considerazione:

  • votazione conseguita nel titolo di studio richiesto dal bando;
  • conseguimento di altre lauree oltre a quelle richieste dal bando;
  • conseguimento dottorato di ricerca.

>> Per tutti i dettagli si rimanda al bando pubblicato in GU << 

Prontuario operativo di calcolo delle strutture

Prontuario operativo di calcolo delle strutture

Questo prontuario si rivolge ai progettisti, già esperti o alle prime armi nel calcolo strutturale, e a tutti coloro che prendono parte al processo di progettazione o di costruzione, per rendere più sicure le opere di ingegneria civile.

Risulterà utile anche a coloro che si apprestano a preparare e sostenere l’Esame di Stato per l’abilitazione alla libera professione.

Si tratta di un testo che aiuta a comprendere le problematiche relative alla sicurezza strutturale, senza necessariamente entrare nel merito delle vicende in modo specialistico.

Inoltre, gli argomenti trattati rendono l’opera utile anche per avere gli strumenti necessari a svolgere semplici calcoli strutturali, che capitano correntemente nella pratica professionale.

Oltre a essere un prezioso riferimento per la comprensione delle attuali normative, che fanno riferimento alle NTC 2018 e relativa circolare, il prontuario rappresenta un valido aiuto per chi nella pratica professionale si trova a svolgere analisi strutturali semplici e ricorrenti, sia in strutture di nuova costruzione che in quelle esistenti.

Gli esempi di calcolo svolti, sono anch’essi utili alla comprensione degli argomenti trattati.

Il testo, nella sua semplicità, risulta estremamente completo, in quanto, oltre alla parte generale, tratta dalle fondazioni alle strutture in elevazione, relativamente a tutte le tipologie strutturali utilizzate nella pratica corrente.

Un capitolo, infine, tratta gli interventi locali, che spesso vengono richiesti nelle costruzioni esistenti, come l’apertura di porte su muri portanti o di fori su solai, piuttosto che l’utilizzo di catene, aspetti molto importanti soprattutto in Italia, che è dotata di un ricco patrimonio edilizio esistente.

Santino Ferretti
Ingegnere, svolge la libera professione nel settore delle costruzioni, occupandosi di progettazione geotecnica e di strutture antisismiche, nonché di adeguamento sismico delle strutture. Ha approfondito particolarmente la dinamica strutturale e la modellazione dei materiali sia in campo lineare che non lineare.

Leggi descrizione
Santino Ferretti, 2020, Maggioli Editore
49.00 € 46.55 €

* 30 luglio 2021: Parte a settembre il progetto PNRR Academy. Si tratta di un piano di formazione e aggiornamento per le stazioni appaltanti, un’iniziativa che rientra nel piano nazionale per l’attuazione degli investimenti pubblici finanziati con Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha inoltre annunciato che presto sarà pubblicato in Gazzetta il Bando assunzione 120 ingegneri presso il MIMS, che rientra nel piano formativo e di aggiornamento in materia di appalti.

La PNRR Academy nasce con l’obiettivo di formare i tecnici sulla nuova normativa sugli appalti, e sviluppare competenze tecniche necessarie per progettare opere pubbliche sostenibili, con l’uso di nuove metodologie digitali e che prevedano il riutilizzo dei materiali per cantieri più innovativi.

L’iniziativa partirà il 27 settembre 2021 è stata presentata dal Ministro Giovannini, dal Presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, e dal Presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni italiani (Anci), Antonio Decaro.

Leggi anche: Commissione ponti e viadotti. Pubblicato Decreto MIMS che stabilisce composizione e funzioni

A chi si rivolge il percorso formativo?

Il percorso formativo è di interesse per la figura del Responsabile unico del procedimento – RUP, che segue i processi amministrativi per l’affidamento degli appalti, ma anche al personale delle stazioni appaltanti, delle centrali di committenza e dei provveditorati alle opere pubbliche.

PNRR Academy prevede 360 ore di formazione che si svolgeranno attraverso webinar tematici e specialistici e si rivolge ad una platea di circa 60 mila persone con l’obiettivo di accrescere le competenze, aumentare la capacità operativa delle amministrazioni aggiudicatrici, fornendo strumenti adeguati alla gestione delle diverse fasi degli appalti pubblici.

>> Portale reclutamento PA, per il PNRR e non solo: come funziona

Il piano nasce a seguito di una convenzione tra MIMS, Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA), Istituto per l’innovazione e la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale (ITACA) e Fondazione Anci iFEEL.

Geotecnica applicata per progettisti

Geotecnica applicata per progettisti

Nella progettazione strutturale il tema geotecnico è fondamentale ed è quindi necessario saper modellare il terreno e condurre le verifiche di sicurezza.

A tale proposito, la letteratura che tratta questo argomento appare spesso molto dispersiva.

Il progettista deve necessariamente confrontarsi con il terreno, ad esempio, ma non solo, per la realizzazione di opere di fondazione, per il calcolo delle spinte sulle opere di sostegno e per lo studio dei pendii.

L’opera offre al lettore un testo organico e comprensibile, anche a chi non ha una approfondita conoscenza della geologia, con gli strumenti per definire le procedure per le applicazioni pratiche che riguardano i rapporti tra strutture e terreno.

Nel testo sono trattate anche la dinamica dei terreni e la risposta sismica locale, in modo da introdurre la tematica relativa alla progettazione in zone sismiche con riferimento all’importanza che assume il terreno nella propagazione delle onde sismiche.

Al testo sono stati associati dei fogli Excel che risultano utilissimi nella pratica progettuale e che compendiano i numerosi esempi di calcolo illustrati passo per passo.

Santino Ferretti
Ingegnere, svolge la libera professione nel settore delle costruzioni, occupandosi di progettazione geotecnica e di strutture antisismiche, nonché di adeguamento sismico delle strutture. Ha approfondito particolarmente la dinamica strutturale e la modellazione dei materiali sia in campo lineare che non lineare.

Leggi descrizione
Santino Ferretti, 2021, Maggioli Editore
52.00 € 49.40 €

Perché un piano di formazione dal MIMS?

Attraverso una nota, il MIMS fa sapere di aver già avviato le attività necessarie per la realizzazione dei progetti del PNRR, che richiede stazioni appaltanti e centrali di committenza di lavori, servizi e forniture organizzate, professionalizzate e preparate sui nuovi modelli per realizzare infrastrutture sostenibili. Per questo, al fine di accelerare le procedure per l’attuazione degli investimenti pubblici e per l’affidamento di appalti e concessioni, il MIMS ha istituito un fondo per iniziative di aggiornamento professionale.

>> Scarica le slides sulla PNRR Academy <<

Il Ministro Giovannini ha precisato che la qualificazione delle stazioni appaltanti, spesso rappresentate dagli enti territoriali, è un fattore ineludibile dato che l’Europa ha indicato tempi certi entro cui realizzare i progetti finanziati dal Next Generation Eu. L’Italia ha non solo grandi stazioni appaltanti, come Ferrovie e Anas, ma anche una rete diffusa di stazioni di medie dimensioni che deve essere rafforzata.

Il Piano nazionale di formazione per l’aggiornamento professionale del Responsabile unico del procedimento è una risposta a questa esigenza. Rientra in questo percorso anche il concorso per l’assunzione al Mims di 120 ingegneri, che verrà pubblicato a breve in Gazzetta ufficiale.

Seguiteci per conoscere tutte le novità sul bando 120 ingegneri MIMS!

Intanto guarda i concorsi attivi sul territorio nazionale per Istruttore Tecnico e Istruttore Direttivo Tecnico

Consigliamo:

La sicurezza dei ponti stradali esistenti

La sicurezza dei ponti stradali esistenti

L’approvazione ad aprile 2020 delle Linee Guida per la verifica e il monitoraggio dei ponti stradali esistenti impegna le amministrazioni, gli enti gestori e i professionisti a fare un balzo in avanti per il miglioramento del nostro patrimonio infrastrutturale.

Un testo all’avanguardia che va dalla conoscenza al monitoraggio passando per le normative tecniche, con analisi multilivello per tenere conto anche di parametri sociali ed economici. Uno strumento fondamentale per aumentare la conoscenza, la consapevolezza e aiutare nelle scelte, necessarie e spesso coraggiose, sui nostri ponti esistenti.

Il volume è corredato dal testo integrale delle Linee Guida del Consiglio superiore dei lavori pubblici comprensivo di indice sistematico, inoltre, associato al manuale vengono fornite le schede editabili in formato Excel relative all’allegato B (schede ispezione ponti di livello 1).

Andrea Barocci
Ingegnere, fondatore di IDS-Ingegneria Delle Strutture, si occupa di strutture e rischio sismico sia in ambito professionale che come componente di Organi Tecnici, Comitati, Associazioni. Autore di pubblicazioni in materia e docente in numerosi corsi e seminari. Le schede allegate in Excel sono state realizzate da Matteo Vandi, laureato in Ingegneria civile, con una predisposizione sviluppata durante il percorso di studi per le strutture e ponti e una particolare attitudine al calcolo automatico.

Leggi descrizione
Andrea Barocci, 2020, Maggioli Editore
54.00 € 51.30 €

Foto:iStock.com/Marco VDM


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here