Home Progettazione Requisiti igienico-sanitari immobili tutelati, le deroghe nel Decreto Semplificazioni

Requisiti igienico-sanitari immobili tutelati, le deroghe nel Decreto Semplificazioni

In arrivo deroghe ai requisiti igienico-sanitari e di altezza minima dei locali di abitazione per gli immobili di interesse culturale sottoposti a tutela.

459
requisiti igienico-sanitari immobili tutelati

Come sappiamo, il rispetto dei requisiti igienico-sanitari nella realizzazione degli interventi edilizi è importante sia per la relativa dichiarazione di conformità sia per il rilascio del certificato di agibilità dei complessi edilizi o delle singole unità immobiliari che ne fanno parte.

La principale norma di riferimento è il decreto del ministero della Salute del 5 luglio 1975, che stabilisce le regole fondamentali da rispettare (>> abbiamo visto un riepilogo di tutte le regole in questo articolo).

Per gli immobili di interesse culturale, sottoposti a tutela ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio (di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42), con il Dl Semplificazioni arrivano precise deroghe a questo decreto, e quindi deroghe ai requisiti igienico-sanitari e di altezza minima dei locali di abitazione.

A introdurre le deroghe è l’articolo 51 (“Modifiche al decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76”) della Conversione in legge del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77 (Dl Semplificazioni 2021). Questo (al punto f-bis) va ad aggiungere un comma all’articolo 10 del Dl Semplificazioni 2020, con l’obiettivo di “semplificare e accelerare le procedure edilizie e ridurre gli oneri a carico dei cittadini e delle imprese, nonché di assicurare il recupero e la qualificazione del patrimonio edilizio esistente e lo sviluppo di processi di rigenerazione urbana”

>> Ti interessano notizie come questa? Ricevile direttamente

Immobili tutelati, deroghe al Dm 5 luglio 1975

Quindi, per gli immobili di interesse culturale sottoposti a tutela ai sensi del Dlgs 42 del 2004, in deroga alle disposizioni del decreto del ministro per la Sanità del 5 luglio 1975, nel testo si legge che potranno essere soddisfatti i seguenti requisiti:

  • l’altezza minima interna utile dei locali adibiti ad abitazione è fissata in 2,4 metri, riducibili a 2,2 metri per i corridoi, i disimpegni in genere, i bagni, i gabinetti e i ripostigli;
  • per ciascun locale adibito ad abitazione, l’ampiezza della finestra deve essere proporzionata in modo da assicurare un valore di fattore luce diurna medio non inferiore all’1% e, comunque, la superficie finestrata apribile non deve essere inferiore a un sedicesimo della superficie del pavimento;
  • ai fini della presentazione e del rilascio dei titoli abilitativi per il recupero e per la qualificazione edilizia degli immobili di interesse culturale sottoposti a tutela e della segnalazione certificata della loro agibilità, si fa riferimento alle dimensioni legittimamente preesistenti anche nel caso di interventi di ristrutturazione e di modifica di destinazione d’uso.

>> Qui trovi invece le regole “standard”, come da decreto del ministero della Salute del 5 luglio 1975<<

Consigliamo:

Il Testo Unico dell’Edilizia: attività edilizia e titoli abilitativi dei lavori

Il Testo Unico dell’Edilizia: attività edilizia e titoli abilitativi dei lavori

Donato Palombella, 2021, Maggioli Editore

Il T.U.E. ha subito, negli anni, una serie di modifiche radicali.  L’opera, abbinando il dovuto rigore ad un taglio operativo, permette di individuare, per ogni singolo articolo, la norma e la giurisprudenza vigente tempo per tempo. Ciò risulta particolarmente...



Manuale del progettista per gli interventi sull’esistente e per la redazione di Due Diligence immobiliari

Manuale del progettista per gli interventi sull’esistente e per la redazione di Due Diligence immobiliari

Marco Campagna, 2020, Maggioli Editore

I professionisti tecnici svolgono un ruolo fondamentale per ciò che concerne i titoli edilizi e le procedure abilitative, assumendosi la responsabilità delle opere edilizie assentite sotto il profilo penale, deontologico, amministrativo e civile. Per...



Immagine: iStock/Erdark


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here