Home Bonus Edilizia Superbonus Alberghi 80%, come funziona l’agevolazione per le strutture ricettive

Superbonus Alberghi 80%, come funziona l’agevolazione per le strutture ricettive

Pubblicato in Gazzetta il DL PNRR che ufficializza il Superbonus dell’80% per gli alberghi e le strutture ricettive. I destinatari, gli interventi ammessi e tutti i dettagli

16470
superbonus alberghi 80%

Aggiornamento del 9 novembre 2021: È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 6 novembre 2021 n. 152, il cosiddetto DL PNRR, recante le disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (>> ne parliamo qui), che tra le “misure urgenti finalizzate alla realizzazione degli obiettivi del PNRR per il 2021” ha quattro interi articoli sul settore Turismo.

In particolare l’articolo 1, “Contributi e credito d’imposta per le imprese turistiche”, rende ufficiale e operativo il tanto atteso Superbonus Alberghi 80%. >> Qui trovi il testo del decreto legge, continua a leggere per sapere come funziona il bonus nel dettaglio…

** 21 ottobre 2021: Come avevamo anticipato nel giugno scorso, quando la nuova agevolazione era ancora allo studio del Ministero del Turismo, è in arrivo – ora ufficialmente – un Superbonus dell’80% per gli alberghi, gli hotel e le strutture ricettive in genere che effettueranno interventi di ristrutturazione.

È infatti appena uscita la bozza di quello che è stato denominato DM Superbonus Hotel 80%, vediamo nel dettaglio cosa prevede e se è vero che avrà “regole semplicissime” come aveva preannunciato il ministro del Turismo Massimo Garavaglia. Il decreto fa parte delle norme di attuazione del PNRR per il settore del turismo.

Superbonus Alberghi 80%, cos’è

Il Superbonus Alberghi 80% (o Superbonus Hotel 80%) è di fatto un credito di imposta nella misura dell’80 per cento delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione di specifici interventi di riqualificazione edilizia. Sarà valido a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto (che uscirà a breve nella sua forma definitiva) e fino al 31 dicembre 2024.

Per gli stessi interventi e destinatari è riconosciuto anche un contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a 40 mila euro (che può essere aumentato in presenza di specifiche condizioni, ad esempio per le imprese la cui sede operativa è ubicata nei territori delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, o per le imprese costituite da giovani, o per le imprese che investono nella digitalizzazione).

Questi incentivi saranno erogati annualmente fino ad esaurimento delle risorse stanziate per ciascuna annualità secondo l’ordine cronologico delle domande. Il Ministero del turismo, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, pubblicherà un avviso contenente le modalità applicative per l’erogazione degli incentivi.

Superbonus 80% strutture ricettive, destinatari

Il Superbonus dell’80%, e il relativo contributo a fondo perduto, sono riconosciuti a:

  • imprese alberghiere;
  • strutture che svolgono attività agrituristica, come definita dalla legge 20 febbraio 2006, n. 96 e dalle pertinenti norme regionali;
  • strutture ricettive all’aria aperta;
  • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi:
    • stabilimenti balneari
    • complessi termali
    • porti turistici
    • parchi tematici

Leggi anche Superbonus 110 per Bed and Breakfast o casa vacanze, si può?

Superbonus 80% Alberghi, interventi

Il contributo a fondo perduto e il credito d’imposta sono riconosciuti in relazione alle spese sostenute per i seguenti interventi:

  • interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture;
  • interventi di riqualificazione antisismica;
  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, in conformità alla legge 9 gennaio 1989, n. 13, e al decreto del Ministro dei lavori pubblici 14 giugno 1989, n. 236;
  • interventi edilizi di cui all’articolo 3, comma 1, lettere b), c) e d), del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 funzionali alla realizzazione degli interventi di cui ai primi tre punti;
  • realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali, relativi alle strutture di cui all’articolo 3 della legge 24 ottobre 2000, n. 323;
  • spese per la digitalizzazione previste dall’articolo 9, comma 2, del decreto legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2014, n. 106.

Incluso anche il servizio di progettazione per eseguire gli interventi di cui sopra (nel rispetto dei principi della “progettazione universale” di cui alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, stipulata a New York il 13 dicembre 2006, ratificata e resa esecutiva ai sensi della Legge 3 marzo 2009, n. 18).

L’agevolazione è estesa anche all’acquisto di arredi e apparecchi di illuminazione, ma sono in alcune circostanze particolari >> Leggi tutti i dettagli sugli interventi e le spese ammissibili in questo articolo di aggiornamento: Superbonus Alberghi, l’elenco completo e dettagliato degli interventi ammessi

>> Non perderti ulteriori aggiornamenti in merito! Ricevi le nostre news

>> Trovi qui la bozza del dm Superbonus Hotel 80% <<

Della nuova misura in arrivo si parla già dall’anno scorso e ci sono stati vari tentativi di attuazione, ma solo ora sono stati chiariti i termini. Attendiamo il testo definitivo e le modalità applicative per l’erogazione degli incentivi.

Consigliamo:

Questo volume sull’edilizia alberghiera, che descrive e analizza tutte le fasi del processo architettonico-edilizio di realizzazione di un hotel, e contiene alcuni approfondimenti tematici che riguardano il mercato turistico immobiliare, gli edifici storici nelle attività ricettive turistico alberghiere, gli Ecohotel, le pratiche autorizzative, la sicurezza in fase di esecuzione:

E questa guida alla gestione della sicurezza (anche dal punto di vista tecnico) nel settore alberghiero, che attraverso una minuziosa analisi delle singole voci offre uno strumento di riflessione e gestione del rischio (anche alla luce dell’emergenza Covid-19):

Adempimenti e procedure di Sicurezza per Hotel e strutture ricettive

Adempimenti e procedure di Sicurezza per Hotel e strutture ricettive

L’obiettivo di garantire la salute e la sicurezza nell’ambito della struttura alberghiera è un processo continuo, complesso, interdisciplinare, estremamente delicato e finalizzato alla sicurezza sia dei lavoratori che degli ospiti.

L’osservazione delle norme e delle procedure non può essere un atto meramente formale ma deve essere gestito e organizzato sotto i suoi molteplici aspetti in base a un efficiente assetto organizzativo e in modo sistematico.

L’organizzazione aziendale deve quindi prendere coscienza della necessità di intraprendere le azioni più idonee tempestive ed efficaci nell’intento di presidiare e salvaguardare la struttura, tutelare gli ospiti e il personale.

Per garantire questi risultati deve essere impostata un’attività che porti all’adozione di un assetto organizzativo efficiente e adeguato a gestire i rischi tipici dello svolgimento dell’attività alberghiera.

Il presente volume si pone quindi come guida alla gestione della sicurezza in senso più ampio per i vari aspetti anche tecnici che contraddistinguono il settore attraverso una minuziosa analisi delle singole voci offrendo uno strumento di riflessione e di gestione del rischio anche alla luce delle ultime situazioni pandemiche da covid-19.

Massimo Cartone
Geometra, ingegnere e dottore in giurisprudenza, esercita da sempre la libera professione a Milano. Consulente tecnico del Tribunale di Milano, è autore di diverse pubblicazioni tecnico - giuridiche ed è stato professore a contratto presso il Politecnico di Milano - Facoltà di Architettura per i corsi di “Programmazione tecnica ed economica e controllo qualità edilizia”, “Valutazione, programmazione e controllo”, e “Management di progetti complessi”. Attualmente è docente presso il laboratorio di “Costruibilità e Sostenibilità dell’architettura”. Massimo Cartone è membro della R.S.A. (Royal Society for the encouragement of Arts, Manufactures & Commerce), della R.I.C.S. (Royal Institution of Chartered Surveyors) oltre che del C.I.O.B. (Chartered Institute of Building).

Massimo Cartone, 2020, Maggioli Editore
28.00 € 26.60 €

Immagine: iStock/DragonImages


Condividi

1 COMMENTO

  1. Tolgono il bonus 110 % alle imprese turistiche per mettere in piedi un bonus all’ 80% con risorse limitate? La domanda che mi pongo:
    Se il beneficiario non riesce ad accedere ai bonus, perché i fondi sono esauriti, si deve impiccare per i debiti?
    Come si fa a pianificare degli investimenti di ristrutturazione ed efficienza energetica in una situazione incerta da Covid19?

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here