Home Soluzioni progettuali Edifici scolastici, in aumento le domande di comfort e sicurezza

Edifici scolastici, in aumento le domande di comfort e sicurezza

Fondamentale in questi casi progettare luoghi dove vengono garantiti, oltre che il benessere degli alunni e del personale scolastico, anche elevati standard di sicurezza. Ecco soluzioni ed esempi

65

Oggi la domanda di comfort e sicurezza negli edifici, e nelle scuole italiane in particolare, è in crescita”, afferma l’architetto Francesco Zacchia, area manager Rockfon per il Nord-Est e la Romagna. Da questa constatazione deriva la responsabilità di progettisti, aziende ed enti gestori di proporre soluzioni in grado di coniugare i due lati della medaglia: da un lato il benessere degli alunni e del personale scolastico, dall’altro garantire elevati standard di sicurezza.

Intervista all’arch. Francesco Zacchia di Rockfon

Francesco Zacchia, area manager Nord-Est e Romagna di Rockfon (courtesy Rockfon).

EdilTecnico. Architetto Zacchia, il comfort e la sicurezza negli edifici scolastici, già in passato al centro del dibattito tecnico e politico, sono diventati delle priorità a seguito della pandemia di Covid-19. Avete apprezzato un aumento dell’interesse da parte degli enti gestori delle scuole in questo senso?”
Francesco Zacchia. “La ricerca di comfort acustico è un tema di grande rilevanza all’interno degli edifici scolastici, un argomento sensibile per i professionisti e per il sistema scuola. Rockfon lavora da tempo a fianco dei progettisti e dei dirigenti scolastici per lo sviluppo di progetti specifici. Oggi la domanda di comfort e sicurezza è in crescita.”

Intervento liceo statale Carlo Tenca, Milano, con Rockfon Blanka Activity (courtesy Rockfon)

ET. Che feedback avete avuto in merito?”
FZ. “I tecnici del settore sono sempre più attenti a favorire il comfort acustico nei luoghi dell’apprendimento, senza dimenticare l’importanza di altri elementi fondamentali per l’edilizia scolastica, come la sismica, l’antisfondellamento dei solai e la protezione incendio, tutti argomenti che Rockfon lega in modo sinergico proponendo soluzioni complete. La pandemia ha certamente portato i privati e le aministrazioni pubbliche a sostenere i processi virtuosi di efficientamento energetico, inteso come salute, sicurezza e qualità della vita. Come azienda possiamo confermare un aumento dell’ interesse da parte del mondo della scuola e dei professionisti che vogliono capire quali sono le soluzioni migliori sul mercato.”

ET. La p.a. si prepara a una rivoluzione copernicana con la futura implementazione del PNRR e del piano #nextgenerationEU. La prossima generazione si formerà nelle scuole e parecchie risorse saranno messe a disposizione per il miglioramento e l’efficientamento delle strutture. Voi come vi state preparando per cogliere questa sfida?”
FZ. “Come ci preparariamo al futuro? Con continuità rispetto al passato, consapevoli che le risorse dedicate alla scuola con il PNRR sono notevoli. Contiamo di dare continuità al percorso che abbiamo avviato grazie ai primi finanziamenti destinati alle amministrazioni locali per interventi di edilizia scolastica nel 2018-2020.

Applicazione di Rockfon Boxer in palestra (courtesy Rockfon).

Seguiamo la normativa e siamo pronti a fornire prodotti e sistemi dalle prestazioni elevate in materia di sicurezza e acustica, binomio ormai imprescindibile. I nostri sistemi fonoassorbenti conferiscono sicurezza agli edifici scolastici e comfort acustico. Crediamo che il miglioramento delle strutture non soddisfi il solo obiettivo primario della sicurezza. Se parliamo di #nextgenerationEU applicato al mondo della scuola, l’efficientamento energetico porterà a un miglioramento nell’apprendimento e nella qualità dell’insegnamento. Ricerche internazionali mostrano come i rumori di sottofondo irregolari (chiacchierio, traffico) interferiscano con la memoria, o danneggino l’intellegibilità delle parole, soprattutto le consonanti (per il 70%); inoltre il 77% degli studenti indica il rumore come principale fattore di disturbo e il 50% degli insegnanti soffre di problemi alle corde vocali.”

ET. “Tra i requisiti sempre più richiesti agli operatori dell’edilizia e alle imprese ci sono quelli legati ai CAM, i criteri ambientali minimi: materiali sostenibili, riciclabili, efficienti. Su questi aspetti, Rockfon che strada ha intrapreso?”
FZ. “Rockfon (e casa madre Rockwool) è sempre attenta ai temi della sostenibilità: valuta con cura l’impatto e la qualità ambientale dei propri prodotti, anticipando le richieste del mercato. L’impegno verso un’edilizia sostenibile ci ha portato a considerare i requisiti indicati nei CAM, quali il contenuto di materiale riciclato, il loro ciclo di vita e l’acustica.
Per quanto riguarda la qualità dell’aria interna, le nostre soluzioni sono dotate di diverse etichette che certificano le basse emissioni, come indicato nelle rispettive dichiarazioni di sostenibilità. I prodotti Rockfon sono muniti (secondo normativa francese) di un’etichetta che certifica, in modo semplice e diretto, il livello di emissioni di composti organici volatili. Nello specifico, sono classificati in classe A o in classe A+. All’interno dei CAM si dà molta importanza anche all’acustica e Rockfon è sinonimo di acustica.”

>>>>> Ti piacciono articoli come questo? Ricevili direttamente

I dettagli del prodotto Rockfon Blanka Activity (courtesy Rockfon).
I dettagli del prodotto Rockfon Blanka Activity (courtesy Rockfon).

ET. Un’ultima domanda per avere un aggiornamento sull’ultimo intervento in una scuola che ritenete particolarmente significativo. Ci potete raccontare tutto dall’inizio alla fine (contatto e incarico, problema affrontato e strategie per la risoluzione, soddisfazione dell’ente scolastico/pubblico)?”
FZ. “Sono molti gli interventi di edilizia scolastica da noi seguiti su tutto il territorio italiano. Tra i più recenti, il liceo statale Carlo Tenca di Milano, che per l’anno scolastico 2018/19 è stato totalmente rinnovato: abbiamo fornito oltre 2.000 mq di controsoffitto per le aule, la biblioteca, i corridoi e i laboratori. E poi i progetti lungo tutto lo stivale. Ogni responsabile di area di Rockfon potrebbe raccontare i propri casi. Come referente dell’Area Nord Est al momento sto seguendo l’intervento per il liceo statale Angela Veronese, un istituto scolastico succursale di Montebelluna. Sono stato contattato dalla Provincia di Treviso per un’esigenza di miglioramento acustico, e durante il sopralluogo è emerso il problema principale: il solaio presentava molti distaccamenti. Dopo le verifiche sottoposte dagli enti coinvolti si è riscontrata l’esigenza di mettere l’edificio in sicurezza. I referenti amministrativi conoscevano già Rockfon per interventi precedenti, e abbiamo optato per una soluzione unica che abbina comfort acustico e antisfondellamento dei solai con l’installazione di 2.000 mq di pannelli Blanka Activity ultrabianco (ad alta capacità riflettente, che diffonde la luce naturale). Come per il liceo milanese, e gli altri interventi nelle scuole italiane, è stata scelta una soluzione che permette di ottenere un elevato comfort acustico e nello stesso tempo una veloce ispezionabilità per poter verificare lo stato di fatto delle strutture esistenti, dei solai e così intervenire tempestivamente. Anche questo progetto è una conferma della forza di quel binomio imprescindibile di cui parliamo in Rockfon, che caratterizza il mercato italiano: comfort e sicurezza.”

Per maggiori informazioni:

Rockfon

 


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here