Home Soluzioni progettuali Otis Gen360™, sicurezza e flessibilità del nuovo ascensore nato digitale

Otis Gen360™, sicurezza e flessibilità del nuovo ascensore nato digitale

Un nuovo sistema di mobilità verticale facilmente installabile sia in un progetto di ristrutturazione edilizia, sia in fabbricato ex novo. Scopri di più

218

L’ascensore è previsto tra gli impianti comuni dell’edificio perché destinato, per la sua funzione, al godimento di tutti i condomini o utenti dell’edificio. L’ascensore deve risultare un bene comune anche ai proprietari delle unità immobiliari del piano terra per i seguenti motivi:
– valorizza l’intero immobile;
– permette di raggiungere più comodamente le parti superiori comuni, se il regolamento o i rogiti non dispongono altrimenti.

Ma i progettisti quale tipologia di ascensore possono scegliere per un edificio che ne è privo o per sostituirne uno vecchio?

Come questo ascensore si può adattare agli edifici esistenti?

>>> Ecco la tipologia di ascensore adattabile agli edifici esistenti

Nel panorama delle possibili soluzioni disponibili sul mercato, Otis famosa in tutto il mondo, ha realizzato il nuovo ascensore Gen360™.

Il primo ascensore nativo digitale creato per integrarsi con la nuova era degli edifici intelligenti e dare alle persone la libertà di muoversi e connettersi in un mondo più alto, più veloce e più intelligente. Una scelta interessante anche per coloro che operano su edifici esistenti per interventi di ristrutturazione.

Le scelte tecniche fatte dall’azienda permettono infatti di ridurre ulteriormente gli spazi in testata e la fossa e migliorare l’efficienza di vano rispetto ai precedenti prodotti. E’ ora possibile inserire cabine più grandi nei vani esistenti ed avere l’opportunità di sfruttare al meglio lo spazio in testata.

Gli ascensori, che adottano tutte le soluzioni per la riduzione dei consumi tipiche dei prodotti Otis (ReGen® drive, le luci a LED in cabina con spegnimento automatico, fase di standby quando l’ascensore per un po’ non viene chiamato, cinghia piatta in poliuretano) sono certificati in classe “A” secondo la norma ISO 25745.

Le nuove tecnologie digitali di questo ascensore permettono di mantenere sotto controllo costante il funzionamento e comportamento dell’ascensore riducendo al minimo la probabilità di fermo impianto. Introducono inoltre la possibilità di videochiamare dalla cabina il call center Otis in caso di necessità. Il sistema grazie alle tecnologie innovative di cui dispone risulta sicuro per tutti gli utenti e i gestori che ne usufruiscono.

L’ascensore presenta anche uno schermo eView™, design sonoro immersivo che amplia la percezione dello spazio, nuove bottoniere premiate con il Red Dot Award e molteplici configurazioni estetiche di cabina – strumenti online per supportare tutto dalla progettazione al servizio, nonché l’integrazione con i sistemi di gestione degli edifici grazie alle interfacce API.

Render del nuovo ascensore Gen360™.

Quale sistema di sicurezza caratterizza questo tipo di ascensore?

Piattaforma pieghevole integrata nel soffitto di cabina Gen360 Otis/Arnaud Février

In un progetto la scelta di installare questo tipo di ascensore garantisce agli utenti una notevole sicurezza, grazie alla tecnologia “drive by wire” che permette un monitoraggio 24/7, una valutazione immediata della situazione e la possibilità d’intervenire da remoto.

Le sicurezze elettroniche permettono di sbloccare gli ascensori e di spostare la cabina al piano più vicino, il che significa minori disagi e perdite di tempo per i passeggeri. Inoltre, vengono utilizzati dei sensori per segnalare problemi, mantenendo i tempi di fermo impianto al minimo. Grazie alla piattaforma digitale, gli esperti Otis possono tenere sotto controllo lo stato dell’ascensore e risolvere i problemi da remoto, senza interrompere il servizio.

Manutenzione tetto cabina ascensore Gen360 Otis/Steeve Josch

Entriamo nel dettaglio: intervista all’operational marketing e promotion di Otis Italia

Ascensore Gen360™ Otis/Arnaud Février. Vista dall’esterno della cabina.

1) Come è nato il progetto per il nuovo ascensore Gen360™ e come si è sviluppato?

Risponde Fabrizio Vimercati, Operational Marketing & Promotion di Otis ItaliaTutto ha avuto inizio in Europa. Il nostro mercato è particolarmente esigente e abbisogna di soluzioni sofisticate e innovative in grado di soddisfare esigenze diverse. La piattaforma Gen360™ è nata per connettere l’ascensore agli utenti e alle Smart Cities.

I nostri sviluppatori si sono avvicinati a questo progetto con un approccio radicalmente nuovo per creare qualche cosa che non rispondesse solo ad un bisogno ma che potesse fornire risposte a delle aspettative. La piattaforma Gen360™ unisce le più recenti tecnologie in una soluzione pensata per garantire i massimi standard di sicurezza, affidabilità e predittività.

2) La parola chiave è “flessibilità”, ciò vale anche per il design e le finiture? Quali sono le possibili configurazioni estetiche di Gen360™?

Gen360™ risponde a diverse esigenze e la flessibilità è una di queste. Può essere inserito in qualsiasi contesto. Permette di aumentare significativamente le dimensioni della cabina a parità di dimensioni del vano disponibile e ridurre al contempo gli spazi necessari nella parte alta e bassa dell’edificio. Gen360™ è pertanto perfetto anche negli edifici esistenti e viene offerto con la gamma estetica completa del prodotto Otis: la nuova estetica Lounge in aggiunta alle 400.000 configurazioni estetiche di Ambiance.
Una combinazione di linee, finiture, colori, luci e materiali che permettono una flessibilità creativa impareggiabile. Dulcis in fundo Gen360™ introduce una nuova gamma di bottoniere e segnalazioni di piano, premiate con il Red Dot Award.

3) Per Otis la sicurezza è molto importante, quali sono le principali tecnologie messe a punto in questa direzione?

Il rivoluzionario approccio alla sicurezza che stiamo introducendo con la piattaforma Gen360 ™ è importante tanto quanto l’invenzione degli apparecchi di sicurezza da parte di Elisha Otis nel 1854. Abbiamo deciso d’implementare la tecnologia drive-by-wire utilizza da più di 30 anni in ambito aerospaziale e automobilistico. Utilizzando una catena delle sicurezze attiva che monitora 24/7 lo stato dell’ascensore possiamo intervenire in maniera più semplice e veloce anche da remoto. Grazie all’intelligenza artificiale presente nella piattaforma Gen360 siamo in gradi di anticipare e prevenire i guasti. Questo rappresenta un significativo cambiamento del concetto di sicurezza degli impianti che impatta in maniera positiva sulla percezione dell’ascensore da parte dei passeggeri con un conseguente impatto positivo sugli utilizzatori, proprietari e gestori.

Sensori e telecamere dell’ascensore Gen360, Otis/Arnaud Février

Per maggiori informazioni:

Gen360™ Otis

Foto di copertina: Arnaud Février

 

 


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here