Home Bonus Edilizia La coibentazione tetto è intervento trainato Superbonus

La coibentazione tetto è intervento trainato Superbonus

A patto che il sottotetto sia riscaldato e nel caso in cui l'intervento riguardi una superficie inferiore rispetto al 25% della superficie disperdente lorda. Ecco il chiarimento delle Entrate

19477
Coibentazione tetto superbonus

Coibentazione del tetto e Superbonus: come regolarsi il problema dell’intervento sulla copertura ai fini della possibilità di ottenere la detrazione del 110%? E’ sempre e solo un intervento trainato? E se non si raggiunge la superficie minima richiesta?

Il problema com’è noto è tra quelli molto dibattuti.

Inizialmente, infatti, l’Agenzia delle entrate , con la circolare 24/2020, aveva espressamente escluso la possibilità che l’intervento di coibentazione del tetto fosse agevolato con la detrazione maggiorata in caso di sottotetto non riscaldato.

Un’interpretazione eccessivamente restrittiva che è stata smentita dal Parlamento che ha introdotto la possibilità di considerare trainante l’intervento sul tetto, ancorché non a copertura di locali riscaldati, in tutti i casi fosse ricompreso tra quello di coibentazione dell’edificio e fosse riferito ad una superficie complessivamente maggiore del 25% della superficie disperdente lorda.

>> Coibentazione tetto e calpestio sottotetto: Superbonus trainante o trainato

Ma che fare, allora, se non si intende intervenire anche sulle pareti del fabbricato e la la coibentazione del tetto non raggiunge il requisito richiesto?

È possibile in questo caso far rientrare la coibentazione del tetto tra gli interventi trainati? Ebbene si, è possibile, a patto che il sottotetto sia riscaldato.

Il chiarimento definitivo con la risposta 250 del 14 aprile 2021 con la quale l’Agenzia delle entrate ha messo nero su bianco le condizioni richieste e l’ammontare di spesa agevolabile.

Leggi anche: Superbonus per sottotetto non riscaldato

Coibentazione tetto superbonus: il quesito

L’Agenzia ha risposto al quesito posto da una ONLUS proprietaria di due edifici sui quali ha programmato un intervento di riqualificazione dal punto di vista energetico per il quale intende usufruire del Superbonus.

Come intervento trainante la ONLUS prevede la sostituzione dell’impianto di riscaldamento centralizzato, mentre tra gli interventi trainati inserisce anche la coibentazione del tetto.

È corretto questo ragionamento, ed è possibile usufruire così della detrazione maggiorata? Vediamo di seguito la risposta dell’AdE.

>> Non perderti nessuna notizia! Ricevi le nostre news

Coibentazione tetto superbonus tra gli interventi trainati

Ebbene, chiarito l’agenzia, è possibile far rientrare l’intervento su tetto tra quelli trainati, a patto che il sottotetto sia riscaldato.

Nel testo si legge infatti che gli interventi di coibentazione della copertura rientrano tra gli interventi trainati di cui all’articolo 14 del dl 63/ 2013 che, ai sensi del comma 2 del citato articolo 119 del decreto rilancio danno diritto al Superbonus.

Tali interventi, in particolare, “sono riconducibili all’articolo 1, comma 345, della legge n. 296 del 2006”. In base alla norma citata si tratta dunque degli interventi che riguardano “strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi”, ammessi all’agevolazione a patto che, come prevedono le norme sull’Ecobonus, le strutture sulle quali si interviene siano a delimitare un vano o una superficie riscaldata.

L’ammontare massimo della detrazione riconosciuta dal comma 345 per questi lavori è pari a 60.000 euro.

>> Esempio pratico Superbonus: caso di ristrutturazione e costo netto

Il tetto di spesa

Nel caso del Superbonus, però, ricorda ancora l’Agenzia, occorre fare riferimento a quanto indicato nella circolare 30/2020. Qui è stato precisato che nel caso in cui la norma preveda un ammontare massimo di detrazione, per determinare l’ammontare massimo di spesa occorre dividere la detrazione massima per l’aliquota del 110% espressa in termini assoluti cioè: detrazione massima diviso 1,1.

Per la coibentazione del tetto come intervento trainato, dunque, l’importo massimo di spesa detraibile sarà pari a 54.545 euro.

Potrebbe interessarti: SiBonus: la nuova piattaforma per vendere il credito d’imposta

Il riepilogo delle condizioni

Quindi alla luce di quest’ultimo chiarimento l’Agenzia delle entrate, si conferma il fatto che il Superbonus energetico non è una sorta di ecobonus ” rafforzato” ma un’agevolazione che segue delle regole diverse che puntano alla riqualificazione complessiva dell’edificio a prescindere dal fatto che si intervenga o meno esclusivamente sulle superfici che delimitano interventi aree volumi riscaldati, nel caso in cui si tratti interventi trainanti da realizzarsi superficie disperdente lorda dell’edificio.

Nel caso in cui la detrazione del 110% venga invece richiesta come intervento trainato occorre rispettare le regole previste per l’ecobonus.

Di conseguenza:

  • nell’ambito degli interventi trainanti ai fini del Superbonus rientra la coibentazione del tetto a prescindere dal fatto che il sottotetto sia o meno riscaldato, purchè l’intervento riguardi una superficie superiore al 25% di quella disperdente lorda;
  • nell’ambito degli interventi trainati ai fini del Superbonus rientra la coibentazione del tetto nel caso in cui l’intervento riguardi una superficie inferiore rispetto al 25% della superficie disperdente lorda, ma esclusivamente nel caso in cui il tetto sia a copertura di vani riscaldati.

SCARICA LA TABELLA! Una raccolta di casi pratici risolti con Super ed Ecobonus, tratta dall’ebook Ecobonus e Super Ecobonus 110% di Antonella Donati

Download per scaricare il file devi essere iscritto alla newsletter: se sei già iscritto, inserisci l'indirizzo email, oppure registrati

Ti consigliamo

Gli isolanti termici in edilizia

Gli isolanti termici in edilizia

Il tema degli isolanti termici per l’edilizia rappresenta uno dei più importanti ambiti nel settore delle costruzioni contemporaneo.

I livelli progressivamente crescenti nella richiesta di contenimento dei consumi energetici da un lato e le ricadute di un’ampia attività di ricerca dall’altro, hanno spinto in tempi recenti verso soluzioni tecniche e applicazioni degli isolanti sempre più estese e mirate.

Il volume raccoglie, organizza e contestualizza l’argomento, offrendo al progettista uno strumento utile per un approccio strutturato. 

La prima parte presenta un quadro complessivo del contesto storico nel quale il tema si colloca, con riferimenti alle relazioni tra attività antropiche e alterazioni climatiche, al ruolo delle costruzioni nel bilancio energetico complessivo e all’evoluzione degli isolanti.

La seconda parte è focalizzata sui principi di trasmissione del calore, sulle principali proprietà degli isolanti termici (conducibilità, trasmittanza, resistenza termica, inerzia, igrotermia, ecc.), e sui parametri e fattori che portano alla definizione delle condizioni di benessere termico.

La terza parte tratta le varie soluzioni per l’isolamento termico degli edifici e le tecniche di applicazione; in particolare, viene approfondito il tema dell’isolamento a cappotto e le conseguenze di una sua cattiva messa in opera.

La quarta parte comprende, sotto forma di schede, le informazioni tecniche e le proprietà di oltre trenta materiali isolanti per le costruzioni.

Corredate da immagini che riportano l’aspetto del prodotto e le sue applicazioni, le schede raccolgono la maggior quantità possibile di informazioni su prestazioni e caratteristiche. 

La quinta parte affronta il tema del profilo ambientale dei materiali isolanti nel ciclo di vita, per sottolineare l’attenzione alla dimensione ambientale degli isolanti termici, con particolare riferimento al quadro normativo e agli strumenti messi a disposizione per aiutare il progettista nella più appropriata scelta di prodotto.

Il volume è completato da un quadro aggiornato per quanto riguarda la normativa di settore e un glossario sulle proprietà termoigrometriche e sulla terminologia corrente relativo a materiali e prodotti termoisolanti e alle loro forme di fornitura e applicazioni.

Massimo Rossetti
Professore Associato in Tecnologia dell’Architettura presso l’Università Iuav di Venezia. È Direttore del Corso di Laurea Architettura Costruzione Conservazione e svolge attività di ricerca sui temi dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità.
Domenico Pepe
Laurea in Architettura Ingegneria Edile, divulgatore sui temi dell’efficienza energetica. È progettista esperto di edifici certificati CasaClima secondo il protocollo dell’Agenzia CasaClima di Bolzano grazie al suo metodo www.casaclimafacile.it.

Leggi descrizione
Massimo Rossetti, Domenico Pepe, 2020, Maggioli Editore
33.00 € 31.35 €
Superbonus e condominio

Superbonus e condominio

Maggioranza ridotta per l'approvazione delle delibere in materia di Superbonus.

Questa la principale novità in questo scorcio d'anno per quel che riguarda l'attività dell'amministratore di condominio.

Nell'ebook, in formato pdf di 71 pagine, una panoramica delle ultime novità.

Come nasce un condominio
La gestione con e senza amministratore

Lo svolgimento delle assemblee
Sconto in fattura e cessione del credito

Con il Superbonus aumentano le responsabilità in materia fiscale con la possibilità di cessione del credito o di sconto in fattura, con l'obbligo, per l'amministratore di effettuare preventivamente tutte le verifiche necessarie per la corretta attribuzione delle detrazioni.

Particolare attenzione per gli edifici nei quali sono presenti oltre alle unità per uso residenziale immobili commerciali.

Al momento per lo svolgimento delle assemblee si conferma la necessità del rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

Apposite Linee Guida sono state messe a punto per questo dalla Confedilizia.

Antonella Donati
Giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione all’approvazione delle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali. È autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia.

Leggi descrizione
Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore
15.68 € 13.33 €

Foto: iStock.com/Patryk_Kosmider


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here