Home Bonus Edilizia Cessione del credito a un familiare, si può fare

Cessione del credito a un familiare, si può fare

Cessione del credito a un familiare anziché a fornitori di beni e servizi o a istituti di credito? L’Agenzia delle Entrate conferma che è possibile

1944
cessione credito familiare

Cessione del credito a un familiare anziché a fornitori di beni e servizi o a istituti di credito e altri intermediari finanziari? È possibile, lo conferma l’Agenzia delle Entrate rispondendo a un quesito su Fisco Oggi (“Si può cedere anche a un familiare il credito derivante da una ristrutturazione edilizia per la quale si ha diritto alla detrazione del 50%?”).

Il quesito fa riferimento al Bonus Ristrutturazioni, ma il caso si può estendere anche agli altri bonus per cui, grazie al Decreto Rilancio (decreto legge 34/2020), si può optare per cessione del credito e sconto in fattura per le spese sostenute nel 2020 e nel 2021 (Bonus Facciate e Ecobonus).

L’articolo 121 del Decreto Rilancio prevede infatti la possibilità di cedere il credito d’imposta senza indicare limitazioni particolari sui soggetti che possono riceverlo, e senza che sia necessario verificare in alcun modo il collegamento con il rapporto che ha dato origine alla detrazione.

Quindi, oltre al “classico” caso di cessione nei confronti dei fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi in questione, o a quello in favore degli istituti di credito e degli altri intermediari finanziari, possono essere destinatari della cessione altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti), anche se sono membri della propria famiglia.

Termine per la comunicazione della cessione del credito

Ricordiamo a tutti i beneficiari dei bonus (SuperbonusBonus Ristrutturazioni 50%Bonus Facciate e Ecobonus) che hanno avuto spese nel 2020 e che hanno optato per sconto in fattura o cessione del credito, che la scadenza per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle due opzioni è mercoledì 31 marzo giovedì 15 aprile 2021 (negli anni “normali” la scadenza è il 16 marzo, ma quest’anno, come abbiamo visto, è stata prorogata). Abbiamo riepilogato come fare in questo articolo > Comunicazione sconto in fattura e cessione credito, le istruzioni.

Ti potrebbero interessare

Superbonus e condominio

Superbonus e condominio

• Come nasce un condominio
• La gestione con e senza amministratore
• Lo svolgimento delle assemblee
• Sconto in fattura e cessione del credito

Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore
15.68 € 13.33 €
Superbonus 110% - Calcolo del beneficio

Superbonus 110% - Calcolo del beneficio

10 licenze per la simulazione conteggi e benefici

*Prezzo IVA inclusa

Revisal, 2021, Maggioli Editore
181.78 €

Immagine: iStock/PeopleImages


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here