Home Bonus Edilizia Possibile rifare i pavimenti con il Super Sismabonus?

Possibile rifare i pavimenti con il Super Sismabonus?

Agenzia delle Entrate spiega che in caso di lavori antisismici, che rientrano nel Superbonus 110%, sono agevolabili anche gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Compreso il rifacimento dei pavimenti.

9682
pavimenti super sismabonus

Con il Sismabonus 110% non solo risulta agevolabile il rifacimento di pavimenti, ma anche quello di pareti, soffitti e impianti.

Il chiarimento arriva dall’Agenzia delle Entrate che spiega che in caso di lavori antisismici, che rientrano nel Superbonus 110%, sono agevolabili anche gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Ciò si legge nella risposta n. 175/2021.

Nella risposta AE si parla di un intervento di demolizione e ricostruzione con ampliamento volumetrico da effettuare su un edificio residenziale. Un intervento che rientra nella categoria della ristrutturazione edilizia che ha assoggettato l’immobile ad interventi di messa in sicurezza antisismica ed efficientamento energetico.

L’agenzia ha elencato gli interventi che possono usufruire della super detrazione fiscale, osservando che quando si esegue un intervento antisismico ammesso al Superbonus sono agevolabili anche le spese di manutenzione ordinaria o straordinaria, ad esempio, per il rifacimento delle pareti esterne e interne, dei pavimenti, dei soffitti, dell’impianto idraulico ed elettrico necessarie per completare l’intervento nel suo complesso.

Leggi anche: Bonus pavimenti: come ottenere la detrazione al 110%

Spese per i pavimenti. Anche queste concorrono al limite massimo di spesa?

La risposta alla domanda è affermativa. Difatti si legge che tali spese concorrono al limite massimo di spesa ammesso al Superbonus per interventi antisismici pari a 96.000 euro per immobile, a condizione, tuttavia, che l’intervento a cui si riferiscono sia effettivamente realizzato.

Nel chiarimento AE si legge che anche per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche vale il principio secondo cui l’intervento di categoria superiore assorbe quelli di categoria inferiore ad esso collegati o correlati.

>> Non perderti nessuna notizia! Ricevi le nostre news

Ciò vuol dire che in caso di intervento antisismico, rientrante del Supebonus 110%, sono soggetti ad agevolazione anche le spese di manutenzione ordinaria o straordinaria, come quelle per il rifacimento dei pavimenti ma anche delle pareti esterne e interne, dei soffitti, dell’impianto idraulico ed elettrico, connesse all’intervento nel suo complesso.

Vorresti saperne di più sul Super e ordinario Sismabonus? Qui trovi tutto

Manutenzione ordinaria e straordinaria

Ricordiamo che a rientrare nella manutenzione ordinaria sono quelle opere edilizie incidenti solo sulle finiture degli edifici e sugli impianti tecnologici esistenti. L’obiettivo è quello di rinnovare o sostituire i manufatti senza realizzarne di nuovi.

La manutenzione ordinaria è libera e gratuita, ha scarso impatto urbanistico e non richiede il previo rilascio di titolo abilitativo e il pagamento di contributi o oneri.

Il Testo Unico dell’edilizia spiega che la manutenzione straordinaria comprende quelle opere e le modifiche finalizzate al rinnovamento e alla sostituzione delle parti strutturali degli edifici.

Rientrano in questa categoria anche le opere per integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre nel rispetto della volumetria complessiva degli edifici e che non comportino mutamenti urbanisticamente rilevanti delle destinazioni d’uso implicanti incremento del carico urbanistico.

Ricordiamo anche che a rientrare negli interventi di manutenzione straordinaria, ci sono quelli che riguardano il frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso.

Le modifiche ai prospetti degli edifici sono anche incluse se legittimamente realizzate e necessarie per mantenere o acquisire l’agibilità dell’edificio ovvero per l’accesso allo stesso, senza pregiudicare il decoro architettonico dell’edificio, purché l’intervento risulti conforme alla vigente disciplina urbanistica ed edilizia e non abbia ad oggetto immobili sottoposti a tutela dei beni culturali.

Ti consigliamo il volume

Danni e difetti delle pavimentazioni da esterno e da interno

Danni e difetti delle pavimentazioni da esterno e da interno

Questo manuale descrive le possibili patologie riferite alle pavimentazioni da esterno e da interno offrendo una panoramica generale su metodologie progettuali e di intervento. La scelta di una pavimentazione deve essere la naturale conclusione di un processo decisionale che analizzi diversi aspetti.
La finalità di questo libro è quella di descrivere danni e difetti per saper prevenire, riconoscere e risolvere le problematiche che possono manifestarsi nel breve e lungo termine.
Progettare in modo lungimirante significa investire sulla sicurezza ed essere consapevoli che ogni pavimentazione rappresenta un elemento di permanenza.
Nel libro si illustrano i principali materiali attualmente utilizzati rendendo il lettore consapevole che non esiste una pavimentazione perfetta ma solo quella che si adatta meglio ad un particolare contesto e funzione.
Si focalizza l’attenzione verso una metodologia progettuale e di posa attenta e responsabile. Valorizzare il benessere abitativo o lavorativo all’interno degli ambienti passa attraverso accorgimenti utili che vengono inseriti nel corso della trattazione. Nel libro è presente una ricca rassegna di fotografie di patologie edilizie, di pavimentazioni esistenti e di materiali generici attualmente sul mercato. Un capitolo è interamente dedicato alla manutenzione che garantisce continuità di esercizio e cura del bene.
Sono stati descritti nell’opera anche i rivestimenti verticali in quanto significativi per fornire un’argomentazione completa.


Monja Marini
Ingegnere nel settore civile e ambientale. Ha svolto il percorso universitario in Ingegneria Edile Architettura presso l’Università degli Studi di Pavia ottenendo la laurea magistrale nel 2005. Appassionata di architettura e benessere abitativo svolge la propria attività nel territorio milanese e lombardo occupandosi in particolare di progettazione edilizia e comunicazione tecnica.

Leggi descrizione
Monja Marini, 2019, Maggioli Editore
29.00 € 27.55 €

Calcola il Superbonus 110 con il software cloud

Superbonus 110% - Calcolo del beneficio

Superbonus 110% - Calcolo del beneficio

Obiettivi del software:
Abbiamo sviluppato Il software cloud Superbonus 110% per agevolare professionisti e cittadini nella simulazione del calcolo delle detrazioni spettanti per le diverse tipologie di interventi agevolabili al 110%.

Il software cloud Superbonus 110% consente di:

- Individuare gli interventi «trainanti» (o principali);
- Verificare la spettanza del super bonus anche per gli interventi «trainati» (o aggiuntivi);
- Determinare le detrazioni fiscali spettanti;
- Verificare la recuperabilità teorica della detrazione annua rispetto alla propria IRPEF lorda (test di incapienza);
- Simulare il costo netto dell’intervento sull’immobile e l’eventuale accollo di spesa

NB. La licenza sarà pronta all'utilizzo entro 24 ore dall'acquisto. Verrà inviata un'email automatica con le istruzioni per accedere alla piattaforma.

Se il pacchetto da 10 non fosse sufficiente è possibile ricevere un preventivo per un pacchetto multi licenze Superbonus. Contattaci per un preventivo personalizzato.

Contatti assistenza:

tel 0541 628634
e-mail help.superbonus@maggioli.it
sito https://calcolosuperbonus110.it

Leggi descrizione
Revisal, 2021, Maggioli Editore
181.78 €

Superbonus 110 pacchetto aggiuntivo

Include 5 licenze chè è possibile aggiungere esclusivamente a un pacchetto base

>> Maggiori info e Demo gratuita

Foto: iStock/gilaxia


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here