Home Gli articoli dei nostri autori 20 ingegneri ANAS: si cercano figure per infrastrutture più green e tecnologiche

20 ingegneri ANAS: si cercano figure per infrastrutture più green e tecnologiche

Prevista l’assunzione con contratto a tempo indeterminato e tra i requisiti essenziali è richiesta un’esperienza di almeno 5 anni nelle mansioni indicate. Domande entro il 29 marzo 2021.

641
20 ingegneri ANAS

La ricerca dei 20 ingegneri ANAS è partita con l’intento di rafforzare settori ritenuti strategici, ovvero: tecnologie Smart road, risparmio energetico, mobilità elettrica lungo la rete e manutenzione infrastrutture. Difatti negli avvisi di selezione viene specificato che le figure si occuperanno di: Smart Road, Energy Management, Nuovi Sistemi Impiantistici, Impianti Tecnologici.

Per i nuovi profili è prevista l’assunzione con contratto a tempo indeterminato e tra i requisiti essenziali è richiesta un’esperienza di almeno 5 anni nelle mansioni indicate. Per presentare la domanda, c’è tempo fino al 29 marzo 2021.

Vediamo in pratica cosa sono chiamati a fare i 20 ingegneri ANAS ricercati e quali sono le sedi interessate.

Sei interessato ai bandi personale per ingegneri, architetti e geometri? Leggi qui quali sono quelli attivi

20 ingegneri ANAS. Quali sono le mansioni da svolgere?

Il profilo di tecnico professionale Smart Road si occupa di:

  • espletare attività relative ai livelli di progettazione,
  • curare gli studi di fattibilità e prefattibilità ed assicurare supporto specialistico nella progettazione dei nuovi sistemi Smart Road;
  • svolgere gli adempimenti tecnico amministrativi propedeutici al finanziamento, all’appalto e all’esecuzione degli interventi;
  • supportare il responsabile Smart Road nell’infrastrutture tecnologica delle rete e degli impianti per la connettività delle infrastrutture;
  • espletare le attività di gestione ed organizzazione delle commesse con tecniche di project management;
  • assicurare l’individuazione e l’implementazione di piattaforme abilitanti per lo sviluppo dell’infrastruttura fisica e di rete a supporto della Smart Road e assicurare l’infrastruttura tecnologica della rete e degli impianti per la connettività delle infrastrutture.

I requisiti indispensabili richiesti sono:

  • laurea magistrale/specialistica in Ingegneria Elettrica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Elettrotecnica, Fisica, Ingegneria Gestionale;
  • esperienza di almeno 5 anni nella mansione.

Sede di lavoro Roma – Direzione Operation e Coordinamento Territoriale – Direzione Generale con CCNL ANAS Area Quadri.

Il tecnico professionale Energy Management si occupa di:

  • progettare ed assicurare supporto specialistico nella progettazione dei nuovi sistemi di mobilità elettrica,
  • il risparmio energetico e la gestione dell’energia;
  • la promozione di progetti di efficientamento energetico;
  • assicurare il necessario supporto tecnico-normativo alle strutture aziendali centrali e territoriali che promuovano progetti di efficientamento energetico oltre alla gestione e l’uso razionale dell’energia prodotta e consumata da Anas.

I requisiti indispensabili richiesti sono:

  • laurea magistrale/specialistica in Ingegneria Elettrica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Elettronica, Fisica, Ingegneria Gestionale;
  • esperienza di almeno 5 anni nella mansione.

Sede di lavoro Roma – Direzione Operation e Coordinamento Territoriale – Direzione Generale con CCNL ANAS Area Quadri.

Vorresti ricevere aggiornamenti sulla ricerca di personale area tecnica? Clicca qui

Il tecnico professionale Nuovi Sistemi Impiantistici, si occupa di:

  • curare la fase istruttoria tecnica per l’approvazione dei progetti degli interventi di manutenzione programmata e nuove opere degli impianti;
  • espletare gli adempimenti tecnico amministrativi propedeutici al finanziamento, all’appalto e all’esecuzione degli interventi di manutenzione programmata;
  • assicurare il rilevamento e la verifica dei dati;
  • espletare le attività di gestione ed organizzazione delle commesse con tecniche di project management;
  • curare gli studi di fattibilità e prefattibilità per nuovi impianti in galleria ed in itinere.

I requisiti indispensabili richiesti sono:

  • laurea magistrale/specialistica in Ingegneria Elettrica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Elettronica, Fisica, Ingegneria Gestionale;
  • esperienza di almeno 5 anni nella mansione.

Sede di lavoro Roma – Direzione Operation e Coordinamento Territoriale – Direzione Generale con CCNL ANAS Livello A1.

Potrebbe interessarti: Corso patologie edilizie 2021. Dodici appuntamenti di alta formazione da non perdere

Il tecnico professionale Impianti tecnologici, si occupa di:

  • supporto tecnico specialistico, tra l’altro, per le attività di realizzazione degli interventi di manutenzione programmata e ricorrente;
  • istruttoria tecnica per la successiva approvazione dei progetti degli interventi inerenti gli impianti tecnologici;
  • rilevamento, verifica, trasmissione e gestione dei dati di competenza alla Direzione Operation e Coordinamento Territoriale;
  • sviluppo di studi di fattibilità e prefattibilità relativi a nuovi impianti in galleria ed in itinere e di sistemi innovativi e tecnologici in genere.

I requisiti indispensabili richiesti sono:

  • laurea magistrale/specialistica in Ingegneria Elettrica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Elettronica, Fisica, Ingegneria Gestionale;
  • esperienza di almeno 5 anni nella mansione.

In questo caso le sedi di lavoro sono differenti, difatti è richiesta la disponibilità al trasferimento per le diversi sedi territoriali di ANAS (Palermo, Sassari, Cosenza, Catanzaro, Napoli, Roma, Milano, L’Aquila, Perugia, Firenze, Bologna, Venezia/Mestre, Genova) con CCNL ANAS Area Quadri.

Per tutte le info www.anas.it

Sei interessato alle infrastrutture? Scopri il progetto #Passaggisicuri 2021

Ti consigliamo

LA ROBUSTEZZA STRUTTURALE DELLE COSTRUZIONI E DELLE INFRASTRUTTURE

LA ROBUSTEZZA STRUTTURALE DELLE COSTRUZIONI E DELLE INFRASTRUTTURE

Il presente eBook affronta in maniera sistematica il problema della valutazione della Robustezza Strutturale delle costruzioni e delle infrastrutture, secondo le norme vigenti (NTC 2018 e circolare applicativa n. 7/2019).

È diviso in tre parti: nella Prima Parte sono descritti i vari meccanismi di innesco e propagazione del collasso progressivo delle strutture.

La seconda parte affronta, in dettaglio, la valutazione dell’indice di robustezza strutturale.

Nella terza parte dell’opera sono riportate alcune simulazioni numeriche (analisi Push-Down) su strutture in calcestruzzo armato con l’obbiettivo di stimare l’indice di robustezza strutturale con diversi scenari di danno, come ad esempio il fallimento di una colonna facente parte di un complesso strutturale.

L’opera è una riedizione, riveduta e aggiornata, di tre monografie tecniche pubblicate sulla rivista L’Ufficio Tecnico nel corso della seconda parte del 2019.


Matteo Felitti
Strutturista ed esperto in Degrado delle strutture in calcestruzzo armato, Università degli Studi di Napoli Federico II.
Francesco Oliveto
Ingegnere strutturista ed esperto di Geotecnica.

Leggi descrizione
Matteo Felitti, Francesco Oliveto, 2020, Maggioli Editore
14.90 € 12.67 €
La sicurezza dei ponti stradali esistenti

La sicurezza dei ponti stradali esistenti

L’approvazione ad aprile 2020 delle Linee Guida per la verifica e il monitoraggio dei ponti stradali esistenti impegna le amministrazioni, gli enti gestori e i professionisti a fare un balzo in avanti per il miglioramento del nostro patrimonio infrastrutturale.

Un testo all’avanguardia che va dalla conoscenza al monitoraggio passando per le normative tecniche, con analisi multilivello per tenere conto anche di parametri sociali ed economici. Uno strumento fondamentale per aumentare la conoscenza, la consapevolezza e aiutare nelle scelte, necessarie e spesso coraggiose, sui nostri ponti esistenti.

Il volume è corredato dal testo integrale delle Linee Guida del Consiglio superiore dei lavori pubblici comprensivo di indice sistematico, inoltre, associato al manuale vengono fornite le schede editabili in formato Excel relative all’allegato B (schede ispezione ponti di livello 1).

Andrea Barocci
Ingegnere, fondatore di IDS-Ingegneria Delle Strutture, si occupa di strutture e rischio sismico sia in ambito professionale che come componente di Organi Tecnici, Comitati, Associazioni. Autore di pubblicazioni in materia e docente in numerosi corsi e seminari. Le schede allegate in Excel sono state realizzate da Matteo Vandi, laureato in Ingegneria civile, con una predisposizione sviluppata durante il percorso di studi per le strutture e ponti e una particolare attitudine al calcolo automatico.

Leggi descrizione
Andrea Barocci, 2020, Maggioli Editore
54.00 € 51.30 €

Foto:iStock.com/Jelena83


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here