Home Bonus Edilizia Bonus mobili 2021, si può usare la cessione credito?

Bonus mobili 2021, si può usare la cessione credito?

In realtà no, questo bonus non ammette l'opzione. Ma c'è un'escamotage: ecco come far fruttare i 16mila euro ammessi dalla nuova detrazione 2021

12085

Nonostante la Guida di Entrate sul Bonus mobili 2021, pubblicata lo scorso gennaio, ancora ci sono questioni da chiarire in merito all’effettiva applicazione della detrazione.

Il Bonus mobili è stato prorogato per il 2021 e il tetto di spesa si è innalzato a 16.000 euro, dai precedenti 10.000. Tutto grazie alla recente Legge di Bilancio, che oltre a queste specifiche, ha “approvato” la cessione credito per numerosi bonus edilizi. Tra questi, c’è anche il Bonus mobili?

Il dubbio viene quando ad altri lavori, ad esempio di manutenzione straordinaria, si vorrebbe associare l’acquisto di una cucina e fruire dei 16.000 euro di bonus. Servono due distinte cessioni del credito per i lavori e per gli elettrodomestici, sempre che per questi ultimi la cessione sia possibile? Vediamo il caso in dettaglio.

>> Bonus idrico 2021, guida alla nuova detrazione <<

Bonus mobili 2021, si può usare la cessione credito?

Ricordiamo che il Bonus mobili è abbinabile alla detrazione per ristrutturazioni al 50%, a patto però che gli interventi siano manutenzione straordinaria ed eseguiti prima dell’acquisto dei mobili o elettrodomestici.

>>> Per tutti i dettagli: Bonus mobili è abbinabile alla detrazione per ristrutturazioni

Cessione credito, vale per il bonus mobili?

QUESITO
Devo fare una cessione del credito per lavori di manutenzione straordinaria iniziati a settembre 2020 e ancora in corso (per 90mila euro, versati fino a dicembre 2020) cui ho aggiunto l’acquisto di una cucina con elettrodomestici (per 12mila euro, pagati a dicembre 2020).Per il Bonus mobili, posso fruire del nuovo limite del 2021 pari a 16mila euro, anziché 10mila, e quindi fare un’unica cessione del credito per 102mila euro, oppure occorrono due distinte cessioni del credito per i lavori e per gli elettrodomestici (se, per questi, la cessione è possibile)?

>>>> Non perderti nessun articolo! Ricevi le nostre news 

RISPOSTA
Il bonus mobili non è ammesso alla cessione del credito e, pertanto, l’unico modo per recuperarlo è la detrazione in 10 anni in sede di dichiarazione dei redditi.

L’articolo 1, commi 58–60, della legge 178/2020 di Bilancio per il 2021, ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 il Bonus mobili, e cioè la detrazione per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe energetica elevata, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. È stato inoltre aumentato, ma solo per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2021, il limite di spesa massimo ammissibile alla detrazione, che da 10mila euro passa a 16mila. Per le spese sostenute nel 2020, come nel caso del quesito, permane il plafond di 10mila euro e, quindi, il recupero avverrà in dichiarazione dei redditi per un ammontare di 10mila euro, mentre le spese eccedenti non rilevano ai fini del bonus.

Leggi anche: Cessione del credito o sconto in fattura anche per lavori iniziati nel 2019

Nessun problema, invece, per la cessione del credito per lavori di ristrutturazione, che è possibile, in misura pari al 50 per cento, entro il limite massimo di 96mila euro. Si precisa, in ogni caso, che in presenza di più bonus (per esempio Bonus ristrutturazioni ed Ecobonus) è necessario inviare una comunicazione all’agenzia delle Entrate per ciascuno dei crediti ceduti.

(Fonte: risposta a cura di Gabriele Ferlito, Il Sole 24 Ore).

Letture consigliate:

Guida tecnica per il super sismabonus e il super ecobonus 110% - Libro

Guida tecnica per il super sismabonus e il super ecobonus 110% - Libro

Questa guida si configura come un vero e proprio prontuario di riferimento per i tecnici, chiamati a studiare e ad applicare, per la propria committenza, gli interventi di miglioramento strutturale antisismico e di efficientamento energetico degli edifici nell’ambito delle agevolazioni fiscali del 110% (i c.d. Super Sismabonus e Super Ecobonus introdotti con il decreto Rilancio).

L’opera è divisa in due parti.

La prima parte, a cura di Andrea Barocci, riporta tutte e tre le possibilità di detrazione legate agli interventi strutturali: il bonus ristrutturazione, il sismabonus, il superbonus.

Per ciascuno di essi si offre la disamina della nascita e delle possibilità di applicazione, al fine di comprenderne lo scopo e le condizioni al contorno, compreso il tema delicato delle asseverazioni.

In parallelo alla possibilità fiscale, si affronta l’allineamento con le Norme Tecniche delle Costruzioni in quanto, al di là delle detrazioni, ogni intervento dovrà essere inquadrato all’interno di un procedimento edilizio ai sensi del d.P.R. 380/2001.

La seconda parte, a cura di Sergio Pesaresi, tratta il tema del Super Ecobonus, suddividendo il percorso progettuale, per la parte finalizzata alla detrazione, in due fasi operative: lo studio di fattibilità e il progetto preliminare.

Con lo studio di fattibilità il progettista potrà verificare preliminarmente, passo per passo, se l’edificio e i committenti possiedono i requisiti richiesti dall’art. 119 del decreto Rilancio per l’accesso alla detrazione.

Nella seconda fase operativa il progettista comincerà a redigere il progetto preliminare che, combinando in modo oculato i mezzi messi a disposizione dal decreto Rilancio, dovrà soddisfare i requisiti tecnici previsti.

 

Andrea Barocci
Ingegnere, Fondatore di IDS-Ingegneria Delle Strutture, si occupa di strutture e rischio sismico sia in ambito professionale che come componente di Organi Tecnici, Comitati, Associazioni. Autore di pubblicazioni in materia e docente in numerosi corsi e seminari.
Sergio Pesaresi
Ingegnere civile, Progettista specializzato in costruzioni ecosostenibili e di bio-architettura. Consulente e Docente dell’Agenzia CasaClima di Bolzano. Progettista di case passive certificato dal Passvhaus Institut di Darmstadt (D) e accreditato presso il PHI-Ita di Bolzano. Supervisor della Fondazione ClimAbita e SouthZeb designer. Tecnico base di ARCA e Tecnico ufficiale Biosafe. Studioso delle tematiche del Paesaggio e della Mobilità Sostenibile. Docente in corsi di aggiornamento professionale e consulente di Fisica Edile.

Leggi descrizione
Andrea Barocci, Sergio Pesaresi (a cura di), 2020
20.00 € 19.00 €

Preferisci comprare Guida tecnica per il Super Sismabonus e il Super Ecobonus 110% su Amazon?
Lo trovi qui

Foto: iStock/Prostock-Studio


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here