Home News dalle aziende Serramenti scorrevoli, come sfruttare la massima luminosità con un sistema Panoramico

Serramenti scorrevoli, come sfruttare la massima luminosità con un sistema Panoramico

Quando pensiamo di costruire o ristrutturare un edificio, tanto pubblico quanto privato, i serramenti fanno parte di quegli elementi che non possono essere tralasciati. Alcuni, inoltre, possiedono delle caratteristiche veramente eccezionali. Vediamo i dettagli

36
serramenti scorrevoli

Quando si tratta di installare nuovi infissi, una delle esigenze più comuni è certamente quella di garantire la massima luminosità agli ambienti, fino a giungere all’individuazione di soluzioni minimali, in cui la mostra architettonica sia ridotta al minimo.

Ebbene, è proprio questo l’obiettivo del sistema Panoramico, un sistema scorrevole con la mostra architettonica ridotta all’essenziale, in cui l’alluminio, in modo discreto, è in grado di lasciare spazio ad ampie specchiature e vetrate. Uno stile minimale e sobrio, che sembra essere l’ideale per soddisfare le necessità strutturali di tutti quegli ambienti dallo stile elegante e contemporaneo, pubblico o privato, come avvenuto nel progetto di ristrutturazione di questa villa privata a Stalettì (CZ):

serramenti scorrevoli

I vantaggi dei sistemi modulari Panoramico

Come risulta evidente dalle foto allegate al presente approfondimento, l’utilizzo del Panoramico ha permesso al progettista di sfruttare tutti i principali vantaggi tipici di questo sistema modulare, quali il ricorso a un design minimale, allo stile più contemporaneo e alla facile installazione per assicurare la disponibilità di soluzioni vetrate anche ampie, che diano pieno sfogo alla luce esterna.

Un sistema modulare di grande efficacia, che nel corso degli anni è stato preferito da architetti, ingegneri e progettisti che sono alla ricerca di un componente che possa premiare i propri sforzi di pianificazione, e che è disponibile all’interno del catalogo di alsistemcalabria.com, uno dei massimi leader nella costruzione di serramenti e infissi ad alta efficienza energetica.

Planet 62 HI, il sistema con anta a scomparsa

Tra gli altri componenti utilizzati per la realizzazione del progetto oggi in esame annoveriamo poi anche il sistema Planet 62 HI, una serie di profili dal design minimale, con anta a scomparsa, apprezzata dai designer per la versatilità e l’efficacia che sono in grado di conferire ai propri progetti residenziali e industriali.

Con sistema di tenuta giunto aperto, disponibile anche in versione con sezione telaio 77 mm, isolamento termico con barrette da 28/38 mm, ha una mostra architettonica discreta, con nodo laterale da 79 mm e nodo centrale da 119 mm.

serramenti scorrevoli

Matic 62 Plus, per il miglior isolamento termico e acustico

Tra gli altri componenti utilizzati per la realizzazione progettuale citiamo poi il Matic 62 Plus, una serie iper termica da 62, con ferramenta perimetrale, ideale per garantire il più elevato isolamento acustico e termico per finestre, portafinestre, vasistas, monoblocchi in versione fermavetro e vetro a infilare.

Tale componente strutturale è adatto ai progetti più innovativi sotto il profilo ecoenergetico, con particolare riferimento alle abitazioni che ambiscono a una certificazione energetica di Classe A+. Può inoltre garantire un grado di resistenza all’effrazione di Classe 2, permettendo così di incrementare il livello di serenità di tutti coloro i quali hanno maggiormente a cuore il contenuto della propria abitazione.

Tra le altre caratteristiche tecniche del componente, il sistema di tenuta giunto aperto con pinna coestrusa per un maggiore isolamento termico, un sistema di isolamento termico con barrette a doppio tubolare, l’impostazione per l’impiego della ferramenta a nastro certificata fino a 120 kg di portata. Anche in questo caso ci troviamo davanti a una mostra architettonica contenuta, con nodo laterale da 97,5 mm e nodo centrale da 156 mm. La sezione del telaio è da 62mm, mentre quella dell’anta è da 70mm.

Per quanto concerne infine le ulteriori caratteristiche tecniche, ci troviamo davanti a un elemento con permeabilità all’aria di classe 4, tenuta all’acqua di classe E1200 e resistenza al vento di classe C5.

Per maggiori informazioni su questi elementi progettuali, consigliamo tutti gli interessati a contattare il sito internet alsistemcalabria.it.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here