Home Professionisti Laterizi e mercato delle costruzioni: l’ecologia diventa vantaggio competitivo

Laterizi e mercato delle costruzioni: l’ecologia diventa vantaggio competitivo

Alessandro Andreucci, marketing manager di T2D: “Dall’efficienza energetica alla protezione sismica, ecco come affrontiamo le sfide del mercato”

51
laterizi

Una storia che nasce nel passato, nel 1886 per la precisione, ma che si è evoluta nel tempo attraversando tutte le fasi della storia e del mercato delle costruzioni nel nostro Paese per oltre un secolo. Stiamo parlando di T2D “nata” nel 2017 attraverso un’operazione di fusione tra Toppetti e Donati Laterizi, le cui origini risalgono all’ultimo ventennio dell’800.

Oggi T2D, con 4 stabilimenti dislocati in Umbria, Toscana e Piemonte, è il più grande produttore di laterizi in Italia. Dalla crisi iniziata nel 2008 ai recenti sconvolgimenti dovuti alla pandemia di Covid-19, questi ultimi anni non sono stati facili per nessuno, eppure T2D si è imposta nel panorama dei produttori di laterizi come uno dei protagonisti indiscussi.

laterizi
Alessandro Andreucci, marketing manager di T2D.

Abbiamo avuto la possibilità di intervistare Alessandro Andreucci, marketing manager della società, per avere un quadro “sul campo” della situazione attuale e delle previsioni future.

EdilTecnico. Tra crisi del settore delle costruzioni e pandemia qual è oggi la situazione del mercato che potete osservare? E quali potrebbero essere, a suo avviso, gli sviluppi futuri?

Alessandro Andreucci. In questa situazione di assoluta ed imprevedibile emergenza il settore delle costruzioni ha dato una grande dimostrazione di resilienza e fiducia. Nonostante lo stop forzato dettato dal Covid 19 che ha messo a dura prova l’intera filiera edile, le imprese operanti nel settore non hanno perso fiducia perseverando nel loro impegno e ponendo le basi per una ripresa solida e duratura.

EdilTecnico. Ma quali potrebbero essere, a suo avviso, gli sviluppi futuri sui quali fondare la ripresa?

AA. Nelle politiche europee il tema ecologico è da molti anni un fattore dominante, pertanto si andrà sempre più verso un miglioramento delle performance termiche degli edifici, che consentirà un notevole risparmio in termini energetici.

EdilTecnico. Strettamente legato al tema appena affrontato si inserisce il Superbonus. Avete avuto risposte dal mercato su questo versante?

AA. Il superbonus ha sicuramente creato curiosità ed interesse nei privati, che vedono nell’incentivo la possibilità di poter adeguare sismicamente ed energicamente la propria abitazione. In questo senso offriamo supporto attivo a coloro che hanno dubbi o necessità; sul nostro sito internet abbiamo un’apposita sezione dedicata, che canalizza tutte le richieste ed offre la possibilità di contattarci in chat, telefonicamente, via e-mail o di prenotare un appuntamento in videoconferenza. Il nostro team di tecnici specializzati evade in poche ore le richieste pervenute.

EdilTecnico. Entriamo nel dettaglio: quali sono le vostre offerte e i vostri prodotti di punte per cogliere questa opportunità?

AA. Tra le diverse offerte cito Tris® portante, il monoblocco preassemblato costituito da 2 elementi in laterizio ed uno isolante frapposto, che è un esempio di un nostro sistema costruttivo che consente di accedere contemporaneamente sia agli incentivi previsti per il sismabonus che per l’ecobonus.

laterizi
Tris® portante: il monoblocco preassemblato costituito da 2 elementi in laterizio ed uno isolante frapposto.

EdilTecnico. E per chi fosse interessato a sfruttare specificatamente il bonus per il miglioramento termico o sismico?

AA. In questo caso la Linea Ecopor®, laterizi alleggeriti con farina di legno, ben si sposa alle richieste dell’ecobonus mentre la Linea Muratura Armata 2.0 è la risposta ideale al sismabonus. In sintesi abbiamo una gamma di prodotti che per qualità e completezza ci consente di guardare al futuro prossimo con estrema fiducia.

laterizi
Una fase della posa in opera della linea Muratura Armata 2.0 di T2D.

EdilTecnico. Dal suo punto di vista, ritiene che la strategia dei bonus e delle agevolazioni sia l’unica strada percorribile per sostenere il comparto o pensa che si possa mettere in campo anche qualche altra iniziativa “strutturale”?

AA. Il patrimonio edilizio italiano è fortemente energivoro con circa il 70% degli edifici costruiti prima che fosse introdotta qualsiasi norma sull’efficienza energetica in edilizia. Situazione simile anche per quanto riguarda la sicurezza strutturale con oltre il 50% degli edifici costruiti in assenza di adeguate prerogative antisismiche. La pandemia ha anche generato un ripensamento del modello urbano ponendo al centro dell’attenzione un modello abitativo che consente una gestione degli spazi più ampia.

EdilTecnico. Cosa intende esattamente?

AA. In tal senso il legislatore dovrebbe puntare ad una vera e propria sostituzione del patrimonio urbano e non solo, un programma a lungo termine per i prossimi 30 anni. Se consideriamo che da sempre l’edilizia rappresenta un settore trainante in Italia ciò creerebbe anche un importantissimo volano economico.

EdilTecnico. In un contesto così complicato qual è la strategia che T2D mette in campo per affrontare con successo le sfide future?

AA. T2D copre oggi circa il 20% della domanda nazionale di laterizi. Consapevoli delle nostre responsabilità morali promuoviamo attivamente una cultura del buon costruire, mettendo a disposizione non solo i nostri prodotti, ma anche le nostre competenze che derivano da una storia ultracentenaria.

laterizi
Una panoramica del sito produttivo di Todi.

Negli ultimi anni abbiamo rinnovato in maniera sostanziale la nostra offerta, con prodotti dalle elevate performance termiche, acustiche ed appositi sistemi costruttivi per la muratura in zona sismica. Ora la nostra attenzione è sui servizi e sul supporto tecnico: dalla fase di progettazione, all’assistenza in cantiere fino all’abitazione finita.

EdilTecnico. Ecco, a proposito di assistenza. Tra i vostri interlocutori, un ruolo privilegiato è rappresentato dalle rivendite edili. Quali sono gli strumenti e i plus che offrite ai vostri partner? Ci può fare qualche esempio?

AA. Circa il 90% della nostra produzione raggiunge il mercato attraverso i distributori edili, che rappresentano i nostri principali interlocutori commerciali. Il nostro lavoro non si esaurisce con la mera vendita ma cerchiamo di costruire delle vere e proprie partnership strutturali mirate alla creazione di valore aggiunto ed alla diffusione di una cultura del “buon costruire”.

Avendo ogni territorio le proprie tradizioni e peculiarità, con un approccio molto elastico, cerchiamo di calarci nelle specifiche realtà proponendo strategie ed iniziative ad hoc.

Formazione tecnica del personale, organizzazione di meeting ed open day, sostituiti in questo periodo da webinar, supporto tecnico commerciale nelle specifiche trattative, promozione presso i più importanti studi tecnici del territorio in tandem con la rivendita. Sono queste alcune delle principali attività che svolgiamo sul territorio, senza tralasciare l’assistenza che forniamo in cantiere per un contributo attivo alla corretta installazione delle nostre soluzioni.

EdilTecnico. E per quanto riguarda i progettisti avete delle iniziative e/o dei servizi particolari?

AA. Cerchiamo di vedere il progettista ormai come partner piuttosto che come un tramite attraverso cui prescrivere i nostri prodotti. Una forma di collaborazione flessibile e attiva, per fornire un servizio su misura e un supporto per esigenze specifiche.

EdilTecnico. Qualche esempio?

AA. Siamo presenti sull’intero territorio nazionale con iniziative di comunicazione multicanale e con eventi accreditati. Proponiamo appuntamenti di aggiornamento tecnico, normativo e casi studio specifici su realizzazioni di particolare pregio o importanza.

Il lavoro quotidiano ci vede invece impegnati in attività di promozione sul campo per fornire il nostro contributo per la qualità della progettazione e per la stesura dei capitolati.

EdilTecnico. Ci può fare una rapida panoramica delle realizzazioni che vi hanno dato maggiori soddisfazioni in tempi recenti?

AA. Abbiamo focalizzato la nostra attività di marketing proprio sulle realizzazioni, tanto che nel nostro sito web abbiamo creato un’apposita sezione dedicata ai progetti di qualità. Per il valore sociale che ricopre evidenziamo la partecipazione alla realizzazione del nuovo Centro Nazionale Lega del Filo d’Oro ad Osimo (AN), una struttura d’avanguardia in Europa ed il progetto più importante mai realizzato dalla Onlus. Una struttura pensata appositamente per le persone sordocieche in cui abbiamo contribuito attraverso la fornitura dei nostri sistemi costruttivi.

L’edificio Residenziale Rocca di Mezzo, realizzato con il nostro sistema Tris® e vincitore del Premio Poroton 2019, rappresenta invece un progetto di altissimo livello tecnico ed è per noi motivo di grande orgoglio. Un eccellente esempio di architettura residenziale plurifamiliare sotto molteplici punti di vista: paesaggistico, architettonico ed ingegneristico.

EdilTecnico. Un’ultima domanda per concludere. Oggi il tema della salubrità degli ambienti (dal residenziale ai luoghi pubblici fino ai luoghi di lavoro) è diventato centrale per molti attori del nostro settore. Il pay-off di T2D è “Abitare Meglio”. Lo può spiegare ai nostri lettori?

laterizi
Il pay off “Abitare Meglio” all’ingresso dello stabilimento T2D di Todi.

AA. Il nostro pay off “Abitare Meglio” rappresenta al meglio la nostra filosofia e al contempo è il fine e la guida in tutto quello che facciamo. La casa per noi è protezione, rifugio, sicurezza.

Al centro dei nostri pensieri c’è l’esperienza e la qualità della vita di chi vive la casa e per questo lavoriamo ogni giorno per contribuire alla realizzazione di abitazioni che siano sicure, durevoli, confortevoli, sostenibili.

Guida tecnica per il super Sismabonus e il super Ecobonus

Guida tecnica per il super sismabonus e il super ecobonus 110% - Libro

Guida tecnica per il super sismabonus e il super ecobonus 110% - Libro

Andrea Barocci, Sergio Pesaresi (a cura di), 2020,

Questa guida si configura come un vero e proprio prontuario di riferimento per i tecnici, chiamati a studiare e ad applicare, per la propria committenza, gli interventi di miglioramento strutturale antisismico e di efficientamento energetico degli edifici nell’ambito delle...



Acquista tramite Amazon 

Calcola il Superbonus 110 con il software cloud

Superbonus 110% - software in cloud

Superbonus 110% - software in cloud

Alessandro Pegoraro Sistemassociati, 2021,

Abbiamo sviluppato Il software cloud Superbonus 110% per agevolare professionisti e cittadini nella simulazione del calcolo delle detrazioni spettanti per le diverse tipologie di interventi agevolabili al 110%. Il software cloud Superbonus 110% consente di:- Individuare gli interventi...



Foto: iStock/RomoloTavani


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here