Home Bonus Edilizia Le false email dell’AdE: le solite truffe, ora tocca al Superbonus 110%

Le false email dell’AdE: le solite truffe, ora tocca al Superbonus 110%

L'Agenzie delle Entrate ne ribadisce la pericolosità, ma precisa che esistono diversi modi per difendersi da questo tipo di truffe, anche se questa non è l'unica in circolazione. Ecco tutti i dettagli

340
Le false email dell'AdE

Come da consuetudine (purtroppo) ogni volta che si creano nuovi incentivi, o più ingenerale ogni volta in cui circola denaro, qualcuno inventa un nuovo modo per “fregare” gli altri e, con molta fantasia da parte di questi individui, non hanno tardato ad arrivare le false email dell’AdE.

“False mail sull’efficientamento energetico a nome dell’Agenzia delle Entrate, non aprire gli allegati e cestinarli immediatamente“.

Così si apre il comunicato stampa della stessa Agenzia delle Entrate volto ad avvisare i contribuenti della truffa.

Vediamo in dettaglio il contenuto della comunicazione.

Le false email dell’AdE: le solite truffe, ora tocca al Superbonus 110%

Questa volta è il Superbonus 110% il protagonista della truffa delle false email dell’AdE.

Stando al comunicato stampa, sarebbe in corso una campagna di phishing, una truffa informatica effettuata inviando un’e-mail con il logo contraffatto di un istituto di credito o di una società di commercio elettronico, in cui si invita il destinatario a fornire dati riservati, motivando tale richiesta con ragioni di ordine tecnico.

In questo caso, l’intestazione contraffatta è naturalmente quella dell’Agenzia delle Entrate, e la truffa si basa proprio sulla curiosità e sulla necessità di avere maggiori informazioni riguardo la detrazione.

Inoltre, come fa notare il comunicato, i truffatori si tengono al passo con gli aggiornamenti normativi riguardanti la detrazione.

Le false email dell'AdE
Esempio di email truffa.

Leggi anche: Legge di bilancio 2021, tutti i bonus casa per l’edilizia

Nel corpo del testo si può leggere: “L’agenzia delle entrate DISPONE alle imprese e ai privati iscritti all’anagrafe tributaria la presa visione dell’allegato alla presente e-mail contenente le disposizioni operative delle misure sull’efficientamento energetico degli edifici, previste dagli articoli 119-121 del decreto legge del 18/11/2020, n. 36 (DL Rilancio) convertito con modifiche, dalla legge 19 giugno 2020, n. 77. Si richiede al contribuente di prendere immediatamente visione della suddetta documentazione scaricabile da allegato in modo da potersi regolamentare entro le scadenze prestabilite. Ufficio comunicazione Direzione nazionale Agenzia delle Entrate”.

Leggendo questo testo possiamo capire, al netto di alcune imprecisioni grammaticali, il perché queste email truffa vengano così tanto aperte: il linguaggio sembra molto tecnico e dal testo viene trasmessa una certa urgenza, caratteristica tipica di questo tipo di comunicazioni.

Non solo, l’oggetto e la firma della comunicazione sono ulteriori fattori che traggono in inganno.

Esaminando accuratamente l’email, però, possiamo individuare alcuni elementi che ne evidenziano la falsità:
il mittente, di sicuro quello che possiamo vedere non rispecchia l’Agenzia delle Entrate;
il DL Rilancio, elemento molto più difficile da notare, nel testo data e numero del decreto sono sbagliati (DL 19 maggio 2020, n. 34 con modificazioni dalla L. 17 luglio 2020, n. 77).

Potrebbe interessarti: Proroga Superbonus 110% al 30 giugno 2022

Le false email dell’AdE Superbonus 110%, non sono le uniche

L’agenzia delle Entrate ricorda che le false email dell’AdE riguardanti il Superbonus 110% non sono le uniche in circolazione.

Un’altra email che sta circolando in queste ore, per esempio, indica come mittente “entrate.segreteriadirezione@counsellor.com” e come oggetto “FROM THE OFFICE OF THE DIRECTOR”.

Ancora, un altro esempio di ciò è questa comunicazione, inviata da una fantomatica “Divisione Indagine” dell’Agenzia delle Entrate, fa riferimento a una presunta citazione relativa a una fattura non dichiarata e contiene un link tramite il quale sarebbe possibile visualizzare la fattura in questione e le informazioni circa il responsabile della citazione.

Le false email dell'AdE

Il link presente all’interno del messaggio punta a una pagina contraffatta del sito dell’Agenzia, ospitata oltretutto su un dominio estremamente simile a quello istituzionale:

Le false email dell'AdE

Approfondisci l’argomento: Bonus mobili: il tetto di spesa sale a 16.000 euro

Le false email dell’AdE: l’appello dell’Agenzia

Come naturale aspettarsi, l’Agenzia delle Entrate si è dichiarata totalmente estranea alla truffa realizzata con le false email dell’AdE.

Oltre all’invito a cancellare immediatamente la comunicazione in questione, è stato ribadito che le comunicazioni fiscali contenenti dati personali non vengono mai inviate tramite email.

In questi casi, infatti, il mezzo impiegato è il “Cassetto Fiscale“, lo sportello telematico dedicato alle comunicazioni tra Fisco e contribuenti.

Per ridurre i rischi per la sicurezza ed evitare eventuali danni a pc, tablet e smartphone, è sempre opportuno verificare preventivamente messaggi di mittenti sconosciuti, non aprire allegati o collegamenti eventualmente presenti e, in caso di dubbio, cestinare quelli sospetti.

Infine, è stata realizzata una nuova sezione per aiutare i cittadini a difendersi dalle false mail: nell’area “L’agenzia comunica” del portale delle Entrate è presente la sezione “Focus sul phishing” in cui si possono trovare le ultime segnalazioni circa i nuovi casi che coinvolgono il nome dell’Agenzia, approfondimenti e notizie per aiutare il cittadino a riconoscere le false comunicazioni.

Manuale del progettista per gli interventi sull’esistente

Manuale del progettista per gli interventi sull'esistente e per la redazione di Due Diligence immobiliari

Manuale del progettista per gli interventi sull'esistente e per la redazione di Due Diligence immobiliari

I professionisti tecnici svolgono un ruolo fondamentale per ciò che concerne i titoli edilizi e le procedure abilitative, assumendosi la responsabilità delle opere edilizie assentite sotto il profilo penale, deontologico, amministrativo e civile.

Per supportare i tecnici nasce dunque l’idea di quest’opera, che si configura come un manuale pratico di rapida consultazione e approfondimento sulle verifiche da effettuarsi nelle fasi preliminari progettuali di interventi edilizi su edifici esistenti: dalle procedure edilizie alla verifica della conformità, dalle analisi vincolistiche alla pianificazione delle complessità fino alla individuazione delle criticità.

Lo scopo è quello di offrire uno strumento utile al tecnico professionista che deve farsi carico, in qualità di progettista, della procedura autorizzativa di opere di trasformazione di edifici esistenti, ovvero del tecnico che deve redigere una due diligence immobiliare focalizzata, anche, sulla verifica della conformità edilizia dell’immobile.

 

Marco Campagna
Architetto libero professionista. Nel corso degli anni ha avuto modo di approfondire i temi dell’urbanistica applicata agli interventi edilizi, sia svolgendo pratiche in prima persona, sia operando come consulente o come perito, sia per conto di privati che per società, eseguendo parallelamente progettazioni e direzioni lavori per diversi interventi di recupero e di valorizzazione immobiliare. È attualmente componente della Commissione Urbanistica dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, formatore e docente in svariati corsi di aggiornamento e approfondimento professionale presso il medesimo Ordine e presso altre realtà. Autore del blog “Diari di un Architetto” (architetticampagna.blogspot.it), luogo di approfondimento dei temi di urbanistica, di edilizia e argomenti direttamente collegati, di cui cura in prima persona sia i post che le risposte ai numerosi commenti; il blog è diventato nel tempo un luogo di scambio di competenze professionali ed è fonte di approfondimento tanto per l’autore quanto per i numerosi lettori.

Marco Campagna, 2020, Maggioli Editore
30.00 € 28.50 €

Le asseverazioni del Tecnico per il Superbonus 110% – eBook in pdf

Sismabonus ed Ecobonus: il collaudo degli interventi ammissibili – eBook in pdf

Sismabonus ed Ecobonus: il collaudo degli interventi ammissibili - eBook

Sismabonus ed Ecobonus: il collaudo degli interventi ammissibili - eBook

Ecobonus e Sismabonus al 110% sono i nuovi strumenti messi a disposizione dal legislatore italiano per l’efficientamento energetico e miglioramento sismico del patrimonio edilizio italiano.

Il presente testo ha lo scopo di fornire una serie di informazioni utili per professionisti

tecnici operanti in tale settore. Il manuale è diviso in due parti principali: la prima riguarda

il collaudo degli interventi che rientrano nell’Ecobonus, la seconda parte riguarda gli interventi possibili del Sismabonus ed infine la parte finale con la raccolta di modelli e check list da poter utilizzare durante le attività tecniche di collaudo.

L'opera analizza,a nche con l'ausilio di diversi schemi e immagini esplicative, le attività tecniche di collaudo su:
• impianti fotovoltaici 
• impianti di climatizzazione
• strutture 
• fondazioni

Pietro Salomone
Ingegnere civile specializzato in project management e sicurezza del patrimonio edilizio. Attualmente lavora nella p.a., dove si occupa di lavori pubblici e manutenzione. Collabora con riviste nazionali ed internazionali nella redazione di articoli tecnici ed è docente in numerosi seminari e convegni su tutto il territorio nazionale. 

 

Pietro Salomone, 2020, Maggioli Editore
15.90 € 13.52 €

Foto: iStock/Sezeryadigar


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here