Home Soluzioni progettuali Ponteggi Euroedile per l’accesso al ponte di Genova

Ponteggi Euroedile per l’accesso al ponte di Genova

La sfida era sostenere il ripristino della viabilità genovese. Servivano soluzioni innovative per superare le difficoltà. Ecco i dettagli del progetto

99
Ponteggi Euroedile

Dopo la ricostruzione del ponte Genova San Giorgio, c’era bisogno di sbloccare la viabilità dei cittadini genovesi, questo è stato possibile grazie ai ponteggi Euroedile.

Dopo opportune verifiche e studiando a fondo le criticità sopraggiunte, un team attento e preparato, ha realizzato un ponteggio particolare in modo da agevolare le ditte incaricate alle operazioni per la costruzione.

Vediamo tutti i dettagli.

Ponteggi Euroedile per l’accesso al ponte di Genova

Fin dall’ inizio, per la costruzione del ponte di Genova, era stato evidenziato un aspetto importantissimo ossia il fattore tempo.

Lo studio e la realizzazione dovevano essere veloci, Genova aveva bisogno di ricongiungersi, i ponteggi servivano subito.

Il progetto, sostenuto dai ponteggi Euroedile, comprendeva:
una rampa elicoidale;
un muro di contegno con pendenza del 40%.

La rampa di raccordo tra il ponte con la A7 e la A10, detta elicoidale, è state realizzata grazie al sostegno di un particolare ponteggio Euroedile.

Ponteggi Euroedile per la rampa elicoidale, un esempio di avanguardia.
Ponteggio Euroedile per la rampa elicoidale, un esempio di avanguardia.

Per i muri laterali di contenimento, poi, è stato montato un innovativo e particolare ponteggio con pendenza vicina al 40 %. Un miracolo della prospettiva, ma anche il risultato di esperienza e studio ligio e preciso nella costruzione di un ponteggio che era una sfida soprattutto per la gravità.

Ponteggi Euroedile
Ponteggio Euroedile con pendenza vicina al 40%.

Ponteggi Euroedile, i tempi di realizzazione

Nel ripristino della viabilità genovese, come anticipato, la parola chiave era “tempo”:

troppe volte, soprattutto nelle grandi opere, siamo stati abituati a promesse mai rispettate dalle istituzioni ma con il capoluogo ligure bisognava agire subito.

Con più di 30 anni di esperienza, Euroedile, rappresenta ormai una garanzia nel settore, realizzando opere provvisionali tramite l’impiego di diversi tipi di ponteggio per qualsiasi forma architettonica.

Forte di questa esperienza e sempre al passo con i tempi, esegue lavori di qualsiasi grandezza adeguando il ponteggio ad ogni situazione:

per 7 mesi il personale di Ponteggi Euroedile ha lavorato tutti i giorni e senza sosta, sia nei giorni feriali che nei festivi superando il lockdown (anche grazie alla deroga governativa). Superando le sfide del meteo e la difficoltà, persino, nel trovare vitto ed alloggio.

Guida ai Piani di sicurezza

Guida ai Piani di Sicurezza 2.0

Guida ai Piani di Sicurezza 2.0

La guida è aggiornata con il capitolo “Integrazione ai Piani di Sicurezza – Rischio Covid-19” a cura di Marco Ballardini e Carmine Moretti.

L’aggiornamento, completo di oltre 50 moduli editabili e personalizzabili, fornisce strumenti utili e indicazioni da seguire nella gestione dell’emergenza legata alla diffusione dell’infezione da COVID-19 nei cantieri.

Si è voluto dare al testo un taglio pratico, sulla base dell’esperienza maturata in questo periodo nella consulenza, con esempi precompilati di documenti specifici, di procedure, di protocolli, di check list, di segnaletica, utilizzabili per gestire il rischio di contagio da COVID-19 in cantiere.

Nell’aggiornamento vengono prese in considerazione TUTTE le attività operanti in una impresa edile e/o in un cantiere, suddivisi per comodità di consultazione in 3 gruppi: Artigiani, ditte individuali e lavoratori autonomi che operano in cantiere, senza lavoratori; Imprese edili che operano in cantiere, con lavoratori dipendenti o soci lavoratori dipendenti o soci lavoratori; Adempimenti del Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione

Questa nuova Guida ai Piani di Sicurezza 2.0, giunta alla seconda edizione, si rinnova e si aggiorna allo stato dell’arte tecnico e normativo per offrire un vero e proprio percorso guidato per la redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC), del Fascicolo Tecnico (FT), del Piano Operativo di Sicurezza (POS) e del Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS), accompagnando il lettore passo per passo nella redazione, nell’organizzazione e nella gestione della documentazione.

Le schede delle lavorazioni e la modulistica, scaricabili dal cloud, sono editabili e personalizzabili secondo le specifiche esigenze e sono state aggiornate mantenendo l’impostazione grafica innovativa della precedente edizione, con l’aggiunta di alcune funzionalità per facilitare il lavoro.

È stata mantenuta e arricchita anche la segnaletica relativa ai DPI necessari per il corretto svolgimento delle lavorazioni.

In linea con le richieste esplicitate negli anni dagli organi di controllo, questa guida offre uno strumento operativo chiaro, comprensibile e preciso, ulteriormente migliorato e affinato dall’esperienza maturata dagli Autori nel corso di una pluriennale pratica professionale sui cantieri come responsabili e coordinatori della sicurezza.

Questa nuova edizione approfondisce ed estende la trattazione con ulteriori schede macchine, gruppi omogenei e schede di lavorazione, come per esempio:
• bonifica di ordigni bellici;
• incidenti stradali e sicurezza dei luoghi;
• scavi archeologici;
• allestimento segnaletica stradale;
• aggiornamento scheda bonifica amianto.

Inoltre, i contenuti delle schede macchine, dei gruppi omogenei e delle schede di lavorazione già presenti nella precedente edizione sono stati integrati con i rischi da esposizione a Campi Elettromagnetici (CEM) e da Radiazioni Ottiche Artificiali (ROA).

Rivestono particolare importanza, inoltre, le indicazioni riguardanti la gestione dei documenti durante le fasi del cantiere, specialmente per quanto concerne le modalità di aggiornamento.

Sono presenti chiare istruzioni per esercitare correttamente il coordinamento e il controllo di cantiere, mediante verbali, moduli e aggiornamenti: non solo delle interferenze e delle lavorazioni, ma anche delle imprese e dei lavoratori autonomi, sia dal punto di vista dell’impresa affidataria e/o esecutrice che del coordinatore.

Un’altra novità di questa guida è rappresentata dall’inserimento di una sezione dedicata alla modellazione e al BIM (Building Information Modeling) nella gestione della sicurezza in cantiere.

 

Luca Lenzi
Ingegnere della sicurezza, è docente e coordinatore presso l’Istituto Professionale Lavoratori Edili della Provincia di Bologna e docente a contratto presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna nonché titolare dello studio di ingegneria omonimo. In ambito cantieristico vanta un’esperienza ventennale nel Coordinamento sia in Progettazione che in Esecuzione e segue come consulente o RSPP importanti imprese operanti in ambito edile e del restauro.
Carmine Moretti
Ingegnere ambientale, è consulente aziendale e titolare dello studio TMA Srl di Bologna. Si occupa dal 2003 di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e ambiente. È consulente per aziende con sedi dislocate in varie regioni del territorio nazionale. Negli ultimi anni ha realizzato e curato diverse pubblicazioni in materia di sicurezza sul lavoro.
Francesco Loro
Ingegnere edile, è docente di progettazione, costruzioni, impianti e disegno tecnico presso istituti tecnici e professionali. Da sempre appassionato di modellazione dell’architettura, si occupa da anni di sicurezza aziendale e organizzazione del cantiere fornendo consulenza e collaborando con aziende e professionisti nell’ambito della progettazione e del cantiere.

Luca Lenzi, Carmine Moretti, Francesco Loro, 2019, Maggioli Editore
56.00 € 53.20 €

Superbonus 110%, guida e casi concreti

Superbonus 110%: casi concreti

Superbonus 110%: casi concreti

70 Domande e risposte sul Superbonus 110% l'importante agevolazione, introdotta dal DL 34/2020, per coloro che, fatte salve le dovute caratteristiche necessarie, hanno effettuato determinati interventi sugli immobili, consistente nella possibilità di detrarre dall’imposta lorda, in cinque rate costanti, un importo pari al 110%
delle spese sostenute per taluni interventi inerenti:

il risparmio energetico
il sismabonus
l’installazione di impianti fotovoltaici
l’installazione di apparecchiature per la ricarica di veicoli elettrici (colonnine per la ricarica elettrica)
Il presente lavoro, eBook in pdf di 49 pagine, rappresenta un'utile raccolta di 70 risposte alle domande poste dai nostri lettori in materia di Superbonus 110%, suddivise per argomento:
• Adempimenti pratici
• Cessione del credito
• Cumulabilità dei bonus
• Immobili destinatari
• Interventi trainanti e trainati
• I controlli dell'Agenzia

Fiammelli Dott.ssa Matilde, Dottore commercialista, Revisore contabile. Iscritta all’albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale di Crema

Fiammelli Matilde, 2020, Maggioli Editore
14.46 € 12.29 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here