Home Sicurezza Antincendio Prevenzione antincendio: esteso il termine per l’adeguamento dei condomìni

Prevenzione antincendio: esteso il termine per l’adeguamento dei condomìni

Il termine per adeguare i condomìni con altezza superiore a 12 metri è stato rinviato, mentre la scadenza prevista per gli edifici con altezze comprese tra 24 e 80 metri è rimasta invariata. Quali sono gli adeguamenti necessari? Ecco tutti i dettagli.

2007
prevenzione antincendio

Approvato dal Senato il disegno di legge contenente modifiche al Decreto Agosto (DL 14 agosto 2020, n.104) in ambito di prevenzione antincendio.

Con l’approvazione del provvedimento proposto dal Governo, avvenuta il 6 ottobre 2020, infatti, vengono introdotte diverse modifiche alle misure di prevenzione e gestione di eventuali emergenze.

Non solo, il termine entro cui adeguare i condomìni di altezza superiore a 12 metri viene rimandato a sei mesi dalla fine dello stato di emergenza.

Tale termine era precedentemente previsto per il 6 maggio 2020.

Resta invariato, invece, il termine entro cui i condomìni di altezza superiore devono installare gli impianti di allarme.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono gli adeguamenti da attuare.

Prevenzione antincendio: esteso il termine per l’adeguamento dei condomìni

Come anticipato, l’approvazione del provvedimento comporta diversi cambiamenti in materia di prevenzione antincendio.

In particolare, all’interno dell’articolo 63-bis, comma 2, recante “disposizioni urgenti in materia condominiale”, possiamo leggere:

« È rinviato di sei mesi dal termine dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei ministri il termine per gli adempimenti e adeguamenti antincendio previsti per il 6 maggio 2020, di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b, del decreto del Ministro dell’interno 25 gennaio 2019».

Questo significa che il termine per l’adeguamento alle norme antincendio è rinviato a luglio 2021. 6 mesi, cioè, dalla proroga dello stato di emergenza fisata durante la seduta del Consiglio dei ministri del 7 ottobre 2020.

La proroga, però, è valida esclusivamente per i condomìni con altezza antincendio compresa tra 12 e 24 metri, a cui si riferisce l’articolo del Decreto del Ministro dell’interno del 25 gennaio 2019.

Rimane pertanto inalterata la scadenza, fissata al 6 maggio 2021, per l’obbligo di installazione degli impianti nei condomini con altezza compresa tra 24 e 80 metri.

Leggi anche: Prevenzione antincendio: semplificato l’80% delle attività

Quali sono gli adempimenti previsti?

Alcuni tra gli adeguamenti per la prevenzione antincendio contenuti nel Decreto del Ministro dell’interno del 25 gennaio 2019 sono:
informare gli occupanti dei comportamenti da tenere in caso di emergenza per i condomìni di altezza antincendio compresa tra 12 e 24 metri;
predisporre indicazioni per le vie di esodo, le porte tagliafuoco, le sorgenti di possibile innesco, valutazione dei rischi in edifici con altezza compresa tra 24 e 50 metri devono .
– obbligo di installare un impianto di segnalazione manuale antincendio con indicatori di tipo ottico ed acustico nei condomìni con altezza che varia tra i 50 e gli 80 metri.

>> Consulta la tabella delle integrazioni antincendio

Potrebbe interessarti

Nuovo manuale di prevenzione incendi

Nuovo manuale di prevenzione incendi

Aggiornata con il recente Decreto del Ministero dell’Interno riguardante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività commerciali con superficie lorda superiore a 400 m2”, la IV edizione di quest’apprezzatissima Opera, realizzata dall’Ing. Giacalone, Dirigente del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, si qualifica come supporto di riferimento e verifica della corretta esecuzione degli interventi di sicurezza antincendio per i Professionisti tecnici. 

Il Manuale raccoglie in un unico testo organico e sistematico le disposizioni di prevenzione incendi applicabili alle attività a rischio di incendio, con approfondimenti sulle casistiche più problematiche, alla luce del Codice di prevenzione incendi, che introduce nuovi strumenti di progettazione in grado di pervenire a soluzioni tecniche più efficaci.

La trattazione fornisce tutti gli strumenti operativi necessari per gestire le procedure e gli adempimenti documentali, progettuali, impiantistici inerenti le attività produttive e le strutture edilizie ed è arricchita da un formulario online di 23 modelli editabili.

1. Modello Richiesta di valutazione del progetto
2. Modello Segnalazione certificata di inizio attività ai fini della sicurezza antincendio
3. Modello Asseverazione ai fini della sicurezza antincendio
4. Modello Certificazione di resistenza al fuoco di prodotti/elementi costruttivi in opera
5. Modello Dichiarazione inerente i prodotti impiegati
6. Modello Dichiarazione di corretta installazione e funzionamento dell’impianto
7. Modello Certificazione di rispondenza e di corretto funzionamento dell’impianto
8. Modello Dichiarazione di non aggravio del rischio incendio
9. Modello Segnalazione certificata di inizio attività ai fini della sicurezza antincendio GPL
10. Modello Attestazione ai fini della sicurezza antincendio
11. Modello Dichiarazione di installazione serbatoio per GPL, in depositi sino a 5 m3 di capacità complessiva
12. Modello Attestazione di rinnovo periodico di conformità antincendio
13. Modello Asseverazione ai fini della attestazione di rinnovo periodico di conformità antincendio
14. Modello Attestazione di rinnovo periodico di conformità antincendio GPL
15. Modello Dichiarazione di avvenuta manutenzione per depositi di GPL in serbatoi fissi di capacità non superiore a 5 m3
16. Modello Richiesta di deroga
17. Modello Richiesta di nulla osta di fattibilità
18. Modello Verifica in corso d’opera
19. Modello Dichiarazione per voltura
20. Modello Dichiarazione di conformità ai sensi del d.m. 37/2008
21. Modello Dichiarazione di corrispondenza in opera
22. Modello Dichiarazione di corretta posa in opera porte ed elementi di chiusura
23. Modello Dichiarazione corretta posa in opera materiali classificati per la reazione al fuoco e le porte resistenti al fuoco

Completo di tabelle dati e prospetti di sintesi che intervallano l’esposizione, di esempi di calcolo e di relazioni tecniche, questo volume chiarisce i molteplici aspetti critici di un’attività professionale particolarmente delicata, sviluppando l’intera materia nel dettaglio di 1.636 pagine.

Claudio Giacalone, laureato in ingegneria civile e in ingegneria per la sicurezza del lavoro e dell’ambiente, è un dirigente del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco. Svolge attualmente la funzione di Comandante dei Vigili del fuoco di Alessandria. È stato componente della speciale commissione di vigilanza integrata EXPO, che ha valutato la sicurezza dei padiglioni espositivi di EXPO MILANO 2015.

Claudio Giacalone, 2019, Maggioli Editore
89.00 € 84.55 €

Prontuario tecnico per l’Ecobonus 110%: guida passo passo per il professionista

Studio di fattibilità e progetto preliminare per gli interventi di risparmio energetico rientranti nel Superbonus 110%


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here