Home Edilizia Efficienza energetica, via al restyling dei piccoli Comuni

Efficienza energetica, via al restyling dei piccoli Comuni

Assegnati contributi a fondo perduto per 1.940 Comuni: lavori entro il 15 novembre 2020, pena la decadenza del contributo

322

Come verranno spesi i contributi a fondo perduto erogati per 1.940 Comuni italiani? Opere di efficientamento dell’illuminazione pubblica, risparmio energetico degli edifici pubblici, installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, nonché interventi per la mobilità sostenibile.

Letta così, sembra la solita lista di interventi messa in piedi in vista di elezioni o “cambi di bandiera”. Ma in questo caso, sembra che i lavori vadano iniziati subito e che ogni Comune beneficiario dovrà avviare i lavori entro il 15 novembre 2020, pena la decadenza del contributo.

Efficienza energetica, via al restyling dei piccoli Comuni

Il decreto con cui viene assegnato il contributo a fondo perduto, dell’importo totale di 19.329,89 di euro, è stato firmato dal Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. La misura per tutto il 2020 mette a disposizione complessivamente oltre 37 milioni di euro.

Leggi anche: Il Superbonus rema contro l’edilizia. Cosa fare?

I Comuni selezionati devono essere cosiddetti “piccoli”, ovvero con popolazione inferiore a 1.000 abitanti.

Il tuo Comune è in lista per i contributi?
>> Controlla qui!

Il decreto è in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, mentre le modalità di fruizione del contributo saranno definite con un successivo provvedimento ministeriale.

NOVITÀ SUPERBONUS 110%

Aggiornato agli ultimi passaggi legislativi

SUPERBONUS 110% - eBook

SUPERBONUS 110% - eBook

Superbonus al 110 per cento con sconto in fattura o cessione del credito per tutti gli interventi di risparmio energetico realizzati sugli interi edifici, di proprietà condominiale o privata, comprese le villette a schiera, a patto che si riduca di due classi il consumo energetico.

Agevolazione ammessa anche per le seconde case, ma esclusa per gli immobili di lusso.

Nessuna limitazione, invece, per gli interventi in condominio.

Con l'ingresso delle seconde case sono stati rivisti i massimali di spesa ammessi all'agevolazione che variano in funzione del numero di immobili in condominio.

Chiarito che in caso di sconto in fattura, questo non potrà superare l'importo dei lavori, per cui il bonus pari al 110 per cento della spesa sarà riconosciuto esclusivamente nel caso in cui si intenda utilizzare la detrazione direttamente o effettuare la cessione del credito.

Confermata la possibilità di sconto in fattura o cessione del credito anche per il bonus facciate al 90 per cento, e per le detrazioni “ordinarie” per ristrutturazione e risparmio energetico.

Opzione solo per i lavori effettuati nel 2020 e 2021.

Asseverazione e visto di conformità obbligatori per il superbonus.

Nell'ebook l'analisi delle disposizioni previste dopo il passaggio parlamentare del decreto.

 

Antonella Donati
È giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione all’approvazione delle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali. È autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia.

Leggi descrizione
Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore
13.58 € 11.54 €

NOVITÀ CALCOLO APE

Ebook con i criteri per la nuova metodologia di calcolo APE + prescrizioni per nuovi edifici e ristrutturazioni + agevolazioni fiscali per l’efficienza energetica degli edifici aggiornate al Dl Rilancio e al Superbonus 110%

Foto: iStock/ermess


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here