Home Fiscale Bonus facciate, vale anche per interventi del 2019

Bonus facciate, vale anche per interventi del 2019

Non ci sono restrizioni per la data di inizio dei lavori. Lo specifica Entrate, che chiarisce come compilare il bonifico e fa una distinzione tra balconi e terrazzi (l'agevolazione non vale per entrambi!)

226

Agenzia delle Entrate ha chiarito due questioni sul Bonus facciate: la prima (Risposta 191/2020) chiarisce se l’agevolazione spetta per interventi iniziati nel 2019, la seconda (Risposta 185/2020) specifica se si può fruire della detrazione al 90% intervenendo su terrazzi o balconi, e dà indicazioni su come eseguire il bonifico.

Vediamo entrambe le risposte in dettaglio.

Bonus facciate, vale anche per interventi del 2019

La norma contiene la dicitura “spese documentate, sostenute nell’anno 2020”, e pertanto non ci sono riferimenti restrittivi alla data di inizio dei lavori, e per l’imputazione delle spese agevolabili, è dunque necessario fare riferimento, per le persone fisiche, (compresi gli esercenti arti e professioni) e per gli enti non commerciali, al criterio di cassa e cioè alla data del pagamento del corrispettivo a prescindere dalla data di inizio lavori.

SUPERBONUS – RIFARE LA FACCIATA
Ecco cos’ha aggiunto il DL rilancio al bonus al 90%

ESEMPIO

Per interventi iniziati a luglio 2019, con pagamenti effettuati sia nello scorso anno che nel 2020, il bonus facciate spetta esclusivamente per le spese sostenute quest’anno.

Se si tratta invece di interventi sulle parti comuni di un edificio, vale la data del bonifico effettuato dal condominio, indipendentemente dalla data di versamento della rata condominiale da parte del singolo condomino.

>> Leggi anche: Il Superbonus ha cinque Super problemi

Balconi o terrazzi, c’è differenza per l’agevolazione

Accedono al bonus, come risaputo, gli interventi realizzati sulle strutture opache verticali della facciata, sui balconi, ornamenti e fregi, che ricadano sull’involucro esterno visibile dell’edificio. Sono, invece, escluse dal beneficio le spese sostenute per interventi sulle “strutture opache orizzontali o inclinate” dell’involucro edilizio, come lastrici solari, tetti, o pavimenti e interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio, fatte salve quelle visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.

Agenzia ha specificato che rientrano tra i lavori ammessi alla detrazione anche il rifacimento del parapetto in muratura, della pavimentazione e per la verniciatura della ringhiera in metallo e il rifacimento del sotto-balcone e del frontalino trattandosi di interventi effettuati su elementi costitutivi dei balconi stessi.

Attenzione però alla differenza tra balconi e terrazzi: questi ultimi infatti, ai fini dell’agevolazione, sono considerati una “parete orizzontale”, come i lastrici solai, e quindi sono esclusi dal bonus.

SUPERBONUS 110% per rifare il TETTO
Intervenire sulla coibentazione e la sostituzione delle tegole fa accedere alla maxi agevolazione?
Leggi qui 

Come compilare il bonifico?

Il documento deve contenere tutte le informazioni perché banche o Poste possano effettuare la prevista ritenuta d’acconto a carico del beneficiario del pagamento (o meglio, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato).

In alternativa, possono essere utilizzati i bonifici già predisposti dagli istituti bancari e postali per l’ecobonus o per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e se possibile vanno indicati, come causale, gli estremi della legge n. 160/2019. Se non è possibile riportare i riferimenti normativi, e non è possibile modificare la causale, l’agevolazione può comunque essere riconosciuta.

SUPERBONUS – INTERVENTI ABBINATI
Cappotto + nuovo impianto di riscaldamento
Ecco come funziona

LE NUOVE REGOLE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENZA NELL’EDILIZIA - eBook

LE NUOVE REGOLE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENZA NELL’EDILIZIA - eBook

Cinzia De Stefanis, 2020, Maggioli Editore

Il decreto legislativo n. 48 del 10 giugno 2020 (G.U. 10 giugno 2020, n. 146) recepisce nel nostro ordinamento le direttive Ue 2018/844 sulla prestazione energetica nell'edilizia e 2012/27 sull'efficienza energetica, modificando il d.lgs. 192 del 2005. Diverse e tutte importanti le...



NOVITÀ SUPERBONUS 110% 

>> Acquista il Manuale sulle procedure per le ristrutturazioni edilizie, in omaggio riceverai la Guida al Superbonus 110% + Cessione del Credito + Altre detrazioni in edilizia.
Chi acquista dal nostro shop l’ottimo manuale di Alessandro Mezzina avrà immediatamente il PDF (di oltre 50 pagine di contenuti) con la guida che spiega tutte le novità nel settore edilizio e del risparmio energetico contenute nel DL rilancio.
Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali

Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali

Alessandro Mezzina, 2017, Maggioli Editore

Questo prontuario, unico nel suo genere, analizza in modo rigoroso e completo tutta la normativa nazionale (compresa quella tecnica di settore), che il professionista deve conoscere e applicare quando affronta un intervento di ristrutturazione della casa, al fine di impostare...



SUPERBONUS 110% DOPO IL DECRETO RILANCIO. TUTTI I LAVORI AGEVOLABILI - eBook

SUPERBONUS 110% DOPO IL DECRETO RILANCIO. TUTTI I LAVORI AGEVOLABILI - eBook

Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore

Superbonus al 110% per tutti gli interventi di risparmio energetico realizzati sugli interi edifici, di proprietà condominiale o privata, ma solo nel caso in cui l'immobile unifamiliare sia destinato a prima casa.Il bonus potrà essere ceduto alle imprese a fronte di uno sconto in...



Foto: iStock/Don White


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here