Home Bonus Edilizia Superbonus, come migliorare la classe energetica di un edificio

Superbonus, come migliorare la classe energetica di un edificio

Come si raggiunge la classe energetica A? Quali sono i migliori interventi sull'involucro edilizio e sugli impianti? Un utile (e rapido) vademecum

8835

In gran parte degli edifici italiani, che siano condomini o abitazioni private, l’isolamento termico è quasi inesistente, ed è per questo che la maggior parte delle case sono in classe G o F. Ma quali sono i migliori interventi da realizzare per renderli di classe energetica superiore, se non A, almeno sufficiente per ottenere le detrazioni fiscali? Ad esempio, per il nuovo Superbonus 110% è necessario salire di almeno due classi energetiche (>> leggi: Superbonus 110% per pochi lavori, cessione del credito per tutti).

Tutto in realtà dipende dal tipo di interventi di ristrutturazione/riqualificazione che si eseguono. Sull’Attestato di Prestazione Energetica, il certificatore elenca alcuni dei possibili (anche se non immediatamente obbligatori) interventi migliorativi dell’efficienza energetica, come la coibentazione, l’adeguamento degli impianti o il ricorso al solare termico. In pratica, dotando un edificio in classe G di isolamento a cappotto e di tripli vetri, nonché di un impianto per la ventilazione meccanica controllata con sistema di recupero del calore – intervento che all’incirca viene a costare 450 euro/mq – non è impossibile raggiungere la classe A.

Superbonus, come migliorare la classe energetica di un edificio

Volendo raggiungere ad esempio la classe A partendo da una classe bassa (come G o F), non basta migliorare un po’ l’isolamento termico oppure intervenire leggermente sull’impianto di riscaldamento, bensì occorre intervenire pesantemente su più fronti.

** SUPERBONUS – INTERVENTI ABBINATI **
Cappotto + nuovo impianto di riscaldamento
Ecco come funziona

Raggiungere la classe energetica desiderata

In pratica, occorre realizzare almeno due dei seguenti interventi:
1. un isolamento a cappotto, eliminare i ponti termici, sostituire i vetri con vetri tripli (>> leggi: Ecobonus 110%, come intervenire sul cappotto termico);
2. sostituire l’impianto di riscaldamento con uno a pompa di calore ed a pannelli a pavimento, o comunque a bassa temperatura (>> leggi: Superbonus 110% per sostituire la caldaia. Conviene sempre?);
3. produrre l’energia con fonti rinnovabili (>> leggi: Ecobonus 110%, come ottenerlo per il fotovoltaico).

Sarà poi un professionista a indicare gli interventi più adatti nel vostro caso specifico e svolgere i calcoli per verificare che la soluzione prospettata consenta effettivamente di raggiungere la classe energetica desiderata. A quel punto, tenendo conto del costo dei materiali e della manodopera, sarà possibile conoscere l’entità della spesa e valutare l’opportunità o meno di eseguire gli interventi di ristrutturazione/riqualificazione.

** CAPPOTTO TERMICO **
10 errori da evitare nella posa

Interventi migliorativi – Involucro edilizio

È sicuramente uno dei modi migliori per migliorare la prestazione energetica di un edificio. I materiali dei vecchi edifici possono facilmente essere sostituiti – o meglio integrati – con materiali isolanti di opportuno spessore, ad esempio insufflati nell’intercapedine o applicati come cappotti interno o esterno. Quest’ultima rappresenta la soluzione migliore, quando praticabile, dato il carattere totalmente avvolgente della coibentazione che così si ottiene.

Inoltre, rientra in questa categoria di interventi la sostituzione di vetri singoli con vetri doppi o tripli a bassissima trasmittanza termica, dato che le finestre rappresentano di solito uno dei punti deboli dell’isolamento termico di un edificio. Le prestazioni dell’involucro vengono definite da una classe, che va dalla I (la migliore) alla V (la peggiore).

SUPERBONUS 110%
Vale per interventi edili già avviati?

Attenzione all’iper-isolamento!

È spesso un problema, in quanto impedisce anche lo smaltimento verso l’esterno degli apporti di energia termica dovuti a occupanti, radiazione solare incidente sui componenti vetrati, apparecchiature elettriche, di illuminazione e di cottura, con conseguenti problemi di surriscaldamento estivo dell’ambiente interno.

>> Leggi l’approfondimento: Inerzia termica dell’involucro: i parametri per valutarla

Impianti di casa

Gli impianti collegati all’efficienza energetica di un edificio sono quelli di riscaldamento, acqua calda sanitaria e raffrescamento. Una vecchia caldaia in cattivo stato potrebbe venire sostituita con un moderno modello ad alta efficienza (a gas a condensazione o, meglio, a biomassa) o con una pompa di calore.

Un impianto di riscaldamento a bassa temperatura, come a pannelli radianti, consente un ulteriore risparmio energetico, anche se si tratta di un intervento di ristrutturazione più grosso. Per l’acqua calda sanitaria, si può usare una caldaia istantanea a condensazione o la stessa pompa di calore o, ancora, una caldaia a biomassa con serbatoio di accumulo. Ricordiamo che le classi energetiche possono essere differenti a seconda della prestazione che attestano: climatizzazione invernale, estiva, produzione di acqua calda sanitaria. Nel caso in cui i propri consumi segnalino una classe energetica molto sfavorevole, conviene intervenire quanto prima per risparmiare.

** ECOBONUS 110% – CAPPOTTO TERMICO **
Esempio per ridurre di due classi il consumo energetico

NOVITÀ SUPERBONUS 110% 

>> Acquista il Manuale sulle procedure per le ristrutturazioni edilizie, in omaggio riceverai la Guida al Superbonus 110% + Cessione del Credito + Altre detrazioni in edilizia.
Chi acquista dal nostro shop l’ottimo manuale di Alessandro Mezzina avrà immediatamente il PDF (di oltre 50 pagine di contenuti) con la guida che spiega tutte le novità nel settore edilizio e del risparmio energetico contenute nel DL rilancio.
Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali

Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali

Alessandro Mezzina, 2017, Maggioli Editore

Questo prontuario, unico nel suo genere, analizza in modo rigoroso e completo tutta la normativa nazionale (compresa quella tecnica di settore), che il professionista deve conoscere e applicare quando affronta un intervento di ristrutturazione della casa, al fine di impostare...



SUPERBONUS 110% - eBook

SUPERBONUS 110% - eBook

Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore

Superbonus al 110 per cento con sconto in fattura o cessione del credito per tutti gli interventi di risparmio energetico realizzati sugli interi edifici, di proprietà condominiale o privata, comprese le villette a schiera, a patto che si riduca di due classi il consumo...



Foto: iStock/vitranc


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here