Home Fiscale Bonus ristrutturazioni, per autorizzarlo basta una telefonata!

Bonus ristrutturazioni, per autorizzarlo basta una telefonata!

Il conduttore può acquisire il consenso in forma scritta del proprietario dopo l’esecuzione dei lavori, purché sia formalizzato entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi

1142

Il chiarimento viene da Entrate, che in questa risposta (la n.140 del 22 maggio 2020) spiega il dubbio sorto all’istante (detentore dell’immobile oggetto dell’intervento) in merito alla validità dell’agevolazione in quanto prima dei lavori aveva avuto solo un’autorizzazione telefonica all’esecuzione dell’intervento da parte del proprietario.

Il caso sarebbe stato diverso se fosse mancato, al momento dell’inizio dei lavori, il titolo di detenzione dell’immobile risultante da un atto registrato. Ci sono inoltre alcuni punti utili da sapere per chi è interessato ad usufruire del Bonus ristrutturazione; vediamo in dettaglio l’argomento, anche alla luce del Decreto Rilancio.

Bonus ristrutturazioni, per autorizzarlo basta una telefonata!

Il caso vede un inquilino che nel 2018 ha provveduto a installare nella propria abitazione un impianto di aria condizionata, anche se il consenso scritto all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario è arrivato nel 2019.

** SUPERBONUS 110% **
Vale per interventi edili già avviati?

Per le regole del Bonus ristrutturazioni, in questo caso la detrazione spetta a condizione che le spese siano sostenute per l’acquisto e l’installazione di una pompa di calore di aria calda o di aria condizionata e sia acquisita idonea documentazione comprovante tali caratteristiche.

Il bonus spetta a tutti i contribuenti che possiedono o detengono, in base a un titolo idoneo, l’immobile oggetto degli interventi agevolabili e che sostengono le relative spese.

In pratica la detrazione può essere utilizzata anche dai detentori dell’immobile che siano in possesso di un contratto di locazione o di comodato regolarmente registrato al momento di avvio dei lavori, o al momento del sostenimento delle spese ammesse al beneficio, se antecedente il predetto avvio, e che abbiano avuto il consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario.

** SUPERBONUS 110% **
Vale per pochi lavori, ma cessione del credito per tutti

Detrazione 50% nel Decreto Rilancio

Ricordiamo che nel recente Decreto rilancio, la novità più grossa consiste nel fatto che la cessione del credito potrà essere seguita anche per il bonus ristrutturazioni oltre che per tutti gli altri interventi edilizi per i quali è prevista la detrazione del 50%, quindi per l’Ecobonus 65%(comprese le vecchie rate non ancora utilizzate), per il Sismabonus e per gli interventi agevolabili al 110% con il Superbonus.

>> Leggi tutti i dettagli sul Superbonus 110%.

Superbonus – DL Rilancio, Articolo 121 – Cessione del credito valida per:

  • Recupero patrimonio edilizio
  • Efficienza energetica
  • Misure antisismiche
  • Recupero/restauro facciate (anche solo pulitura e tinteggiatura)
  • Installazione impianti fotovoltaici

** SUPERBONUS 110% **
Conviene aspettare luglio per i lavori?

Conclusione

L’istante che ha acquisito un semplice consenso telefonico del proprietario al momento dell’esecuzione dei lavori e che successivamente fornisce l’autorizzazione in forma scritta, potrà fruire della detrazione, a condizione che la spesa sia stata sostenuta per l’acquisto e l’installazione di una pompa di calore per la climatizzatore invernale degli ambienti, reversibile per la climatizzazione estiva, che abbia effettuato tutti gli adempimenti previsti dall’interministeriale n. 41/1998 e che sia in possesso della documentazione richiesta, inclusa quella attestante le caratteristiche tecniche dell’apparecchio installato. In base al criterio di cassa, l’istante potrà fruire della detrazione con riferimento al periodo d’imposta 2018.

La mancata indicazione del bonus nella dichiarazione dei redditi relativa a tale periodo d’imposta potrà essere sanata con la presentazione di una dichiarazione integrativa entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta 2019.

** SCONTO IN FATTURA**
Cos’è cambiato col DL Rilancio e col Superbonus 110%

NOVITÀ SUPERBONUS 110% 

>> Acquista il Manuale sulle procedure per le ristrutturazioni edilizie, in omaggio riceverai la Guida al Superbonus 110% + Cessione del Credito + Altre detrazioni in edilizia.
Chi acquista dal nostro shop l’ottimo manuale di Alessandro Mezzina avrà immediatamente il PDF (di oltre 50 pagine di contenuti) con la guida che spiega tutte le novità nel settore edilizio e del risparmio energetico contenute nel DL rilancio.
Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali

Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali

Alessandro Mezzina, 2017, Maggioli Editore

Questo prontuario, unico nel suo genere, analizza in modo rigoroso e completo tutta la normativa nazionale (compresa quella tecnica di settore), che il professionista deve conoscere e applicare quando affronta un intervento di ristrutturazione della casa, al fine di impostare...



SUPERBONUS 110% DOPO IL DECRETO RILANCIO. TUTTI I LAVORI AGEVOLABILI - eBook

SUPERBONUS 110% DOPO IL DECRETO RILANCIO. TUTTI I LAVORI AGEVOLABILI - eBook

Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore

Superbonus al 110% per tutti gli interventi di risparmio energetico realizzati sugli interi edifici, di proprietà condominiale o privata, ma solo nel caso in cui l'immobile unifamiliare sia destinato a prima casa.Il bonus potrà essere ceduto alle imprese a fronte di uno sconto in...



Foto: iStock/Morsa Images


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here