Home News dalle aziende Carrello saliscale: come sceglierlo?

Carrello saliscale: come sceglierlo?

La scelta del carrello dipende dalla tipologia di merce da trasportare e dalla tipologia di scala. Ma vediamo più dettagli

113

Chiunque deve trasportare della merce pesante sulle scale ha bisogno di un carrello saliscale. Ma come si può scegliere quello giusto e che soddisfi appieno tutte le esigenze? Approfondiamo l’argomento.

Non sempre è possibile trasportare merce con l’ascensore e quindi per trasportala ai piani alti si deve ricorrere ad un carrello saliscale.

Prima di scegliere il carrello giusto bisogna porsi alcune domande fondamentali come ad esempio “cosa devo trasportare” e “come sono le scale?”. Dopo aver risposto a queste domande si può procedere con l’acquisto del carrello.

Se non si sceglie il carrello saliscale giusto è molto probabile che l’operazione diventi molto più complessa e difficile. Si rischia di mettere in pericolo non solo l’operatore che trasporta la merce ma anche la merce stessa. La difficoltà del trasporto, inoltre, diventa maggiore quando il vano scala è molto stretto e ciò rende difficile la rotazione della merce.

Vediamo insieme come scegliere un carrello saliscale giusto.

Carrello saliscale: ecco come sceglierlo

La scelta del carrello, come anticipato prima, dipende dalla tipologia di merce da trasportare e dalla tipologia di scala. La scelta dipende anche da:

  • Peso della merce
  • Forma della merce
  • Fragilità della merce

Il peso

Il peso della merce è sicuramente la prima cosa da valutare. Quando abbiamo bisogno di trasportare merci troppo pesanti (e cioè con un peso maggiore ai 100 kg) il viaggio è ovviamente più ostico e per questo bisogna valutare un supporto adeguato.

In questo caso da valutare sono la capacità di carico del carrello ma anche la sicurezza che riesce a garantire a chi si occupa del trasporto. Solitamente la soluzione risiede in carrelli saliscale con i cingoli. Questi ultimi riescono ad assicurare stabilità ed equilibrio, rendendo il viaggio sicuro e meno complesso.

Alcuni carrelli vengono addirittura dotati di particolari sensori di peso, da poter attivare pigiando un tasto. Questi, calcolando il peso da sostenere, richiedono il supporto di piedini in grado di agevolare la salita.

La forma della merce

La forma delle merce trasportata, invece, incide significativamente sulla sua disposizione. Quando il materiale è troppo lungo oppure ingombrante – come nel caso di pannelli di legno o pilastri in verticale- è molto importante disporli in modo da non creare problemi durante il trasporto. Se si parla di merce lunga occorre adagiarla sulla superficie. Porte e serramenti invece possono richiedere una posizione inclinata.

Fragilità della merce

Infine, un’altra cosa molto importante di cui tenere conto è la fragilità di ciò che si trasporta. Chiaramente la merce più frangibile merita maggiore attenzione. Una soluzione utile in questo caso la si può trovare in un imballaggio sicuro e minuzioso. Tante volte, ad ogni modo, neanche questo basta.

Quando abbiamo a che fare con della merce particolarmente sensibile – come nel caso di un costoso elettrodomestico – dobbiamo sempre chiederci se non sia il caso di trasportarlo a mano, magari con l’aiuto di qualcuno.

Il consiglio è quello di utilizzare il carrello solo per la merce adeguata, lasciando andare la pigrizia.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here