Home in evidenza Superbonus 110%: professionisti K.O. con la polizza da 500 mila euro

Superbonus 110%: professionisti K.O. con la polizza da 500 mila euro

Ancora più lavoro (e oneri) per i tecnici. Nuova polizza, asseverazioni (indispensabili per i bonus), multe salate in caso di errore. Ecco tutte le novità del decreto sulle polizze per i professionisti

3579

Il mondo dell’edilizia è vero, si aspettava qualcosa di “grosso” per tornare all’opera, ma quello che ha messo sul piatto il governo con il Decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale (DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34), accanto al Superbonus 110% e ad altre novità per i professionisti, nessuno lo avrebbe predetto.

Una delle novità più rilevanti per i tecnici, è quella contenuta nell’Art. 119 del decreto, secondo il quale saranno costretti a stipulare una polizza da 500 mila euro per il risarcimento di eventuali danni provocati, dovranno occuparsi di sempre più  asseverazioni, senza le quali il Superbonus 110% non potrà essere erogato, e in caso di errori o false dichiarazioni, rischieranno una multa fino a 15 mila euro.

>> Leggi l’Art. 119 del DL Rilancio – Evidenziata la sezione per i professionisti

Più lavoro sì, ma a che prezzo? Sarà alto, in termini di nuove responsabilità, ma anche economici. Vediamo in dettaglio cosa prescrive il DL Rilancio sulle polizze obbligatorie per i professionisti.

Superbonus 110%: professionisti K.O. con la polizza da 500 mila euro

La norma va ovviamente a sostegno dello Stato e dei potenziali clienti; un po’ come il discorso dello sconto in fattura, che tanto piace ai privati (che potranno accedere all’agevolazione fiscale a costo zero) e meno alle imprese.

Sul tema:
Superbonus 110%, lo sconto in fattura fa gola (non alle imprese)

Polizza assicurativa di 500 mila euro

Per i professionisti sarà obbligatorio stipulare una polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale che dovrà adeguarsi alla quantità delle attestazioni o delle asseverazioni rilasciate (oltreché agli importi degli interventi oggetto delle attestazioni o asseverazioni) non inferiore a 500 mila euro.

La polizza, come poco sopra annunciato, servirà a risarcire eventuali danni derivanti dall’esercizio dall’attività prestata dal professionista.

** Ecobonus 110 – FOTOVOLTAICO **
Come ottenerlo? Tutte le regole 

Multe per false asseverazioni

Se verranno rilasciate false asseverazioni, scatterà la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 15 mila euro per ciascuna attestazione o asseverazione infedele emessa. Inoltre, qualora dovessero essere “fasulle”, il beneficio del bonus decadrebbe automaticamente.

Professionisti, quali altre responsabilità?

SISMABONUS

L’asseverazione del tecnico servirà sia per l’ecobonus che per il sismabonus. Per quest’ultimo, spetterà ai progettisti strutturali o a chi si occupa della progettazione strutturale, direzione dei lavori delle strutture e collaudo statico secondo le rispettive competenze professionali.

** SISMABONUS **
Come funziona e quali lavori lo permettono?
Leggi l’articolo

ECOBONUS 110% – APE

Per poter godere dell’agevolazione, sarà necessario l’Attestato di Prestazione Energetica sia prima che dopo l’intervento, e l’asseverazione del professionista dovrà attestare il rispetto dei requisiti minimi previsti per gli edifici dal DM 26 giugno 2015.

Va ricordato che gli interventi dovranno assicurare complessivamente il miglioramento di due classi energetiche dell’edificio, oppure il conseguimento della classe energetica più alta.

>> Decreto rilancio, per il Superbonus 110% serve attestazione Ape

COMUNICAZIONE A ENEA

Le asseverazioni andranno inviate in copia a ENEA, anche se al momento non sono ancora state fornite informazioni sulla modalità di trasmissione. Servirà un ulteriore decreto ministeriale.

CESSIONE DEL CREDITO

I tecnici dovranno rilasciare asseverazione sia per interventi di riqualificazione energetica che di riduzione del rischio sismico, attestando il rispetto dei requisiti e l’effettiva congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati (>> per maggiori dettagli: Superbonus 110%: come cambia lo sconto in fattura?).

** SUPERBONUS 110% **
Come scegliere l’agevolazione più adatta al tuo edificio?
Scoprilo in 5 punti

Ti potrebbero interessare:

L’ebook sulle detrazioni per la casa

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Lisa De Simone, 2020, Maggioli Editore

Ecobonus confermato con aliquote al 50 e 65 per cento a seconda dei lavori. Detrazioni più elevate per gli interventi in condominio. Sempre ammessa la cessione del credito. Previsto anche lo sconto in fattura ma solo per i lavori condominiali di importo superiore ai 200.000 euro relativi...



L’ebook sulla sicurezza sul lavoro nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA

Pierpaolo Masciocchi, 2020, Maggioli Editore

L’e-book, aggiornato al DPCM 17 maggio 2020, si propone come un vero e proprio vademecum completo per orientare il lettore nel nuovo contesto giuridico e normativo di riferimento. Esso si propone di illustrare, con esempi pratici ed estrema chiarezza, quali sono le procedure di sicurezza...



Foto: iStock/Dmytro Aksonov


Condividi

4 Commenti

  1. Il tecnico certificatore energetico, abilitato dal corso di 80 ore secondo dpr 75/2013, iscritto al solo elenco regionale dei tecnici certificatori abilitati, potrà prendere anche ,questi tipi d’incarichi (Redazione ape ante e post operam, ed asseverazione pratica enea) ? O dovra essere iscritto anche nell’ albo dei (Geometri, Ingegneri…)

  2. Il tecnico certificatore energetico, abilitato dal corso di 80 ore secondo dpr 75/2013, iscritto al solo elenco regionale dei tecnici certificat, potrà prendere anche ,questi tipi d’incarichi (Redazione ape ante e post operam, ed asseverazione pratica enea) ? O dovra essere iscritto anche nell’ albo dei (Geometri, Ingegneri…) ?

  3. non e’ chiaro il discorso delle polizze da 500.000 euro minimo nel caso di un tecnico che emette APE ai fini intervento di riqualificazione di un immobile. A livello legale il rimborso per danni dovrebbe essere proporzionato all’importo richiesto. Facciamo un esempio un APE costa 250 300 euro. Bene un tecnico per tale importo va contro al rischio di dover pagare un rimborso al proprietario dell’immobile che a volte potrebbe superare i 100.000 euro !!! Qui qualcuno al Governo ha dei problemi di squilibrio mentale !!!

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here