Home Bonus Edilizia Ecobonus 110%, come ottenerlo per il fotovoltaico

Ecobonus 110%, come ottenerlo per il fotovoltaico

Bisogna rispettare una condizione: che sia abbinato a uno dei 3 macro-interventi definiti dal Decreto rilancio. Ovvero?

55256

Il Decreto rilancio è ora legge, e porta le detrazioni fiscali per l’Ecobonus al 110%, ma SOLO in casi specifici. La norma non ha precedenti e ha la finalità di rilanciare fortemente l’economia, stimolando la realizzazione di lavori di miglioramento della classe energetica e di messa in sicurezza delle abitazioni, con interventi a costo zero per i cittadini.

Quali sono gli interventi incentivati al 110%? Sono quelli relativi all’isolamento termico degli edifici o alla sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, nei condomini e negli edifici unifamiliari. Nello specifico sono 3 macro-interventi, senza i quali il resto dei lavori più “leggeri” non godranno del Superbonus al 110%.

In pratica, per l’installazione di impianti solari fotovoltaici o colonnine elettriche, si avrà la nuova aliquota del 110% solo a condizione che l’intervento sia eseguito congiuntamente ad almeno uno dei 3 macro-interventi. Ma vediamo tutto in dettaglio.

Ecobonus 110%, come ottenerlo per il fotovoltaico

Dunque vale la detrazione del 110%, ma solo se l’impianto è realizzato congiuntamente agli interventi accennati sopra, cioè lavori per il cappotto termico dell’edificio o sostituzione della caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione o a pompa di calore. >> Per maggiori dettagli leggi: Superbonus 110%, i 3 macro-interventi agevolati.

Senza cappotto o caldaia nuova, neanche questi interventi vanno al 110% ma restano al loro sconto tradizionale (65% per l’Ecobonus, 90% per le facciate, ecc.).

** ECOBONUS 110% **
I 6 lavori subito scontabili 
Cessione del credito o sconto in fattura?

In realtà a questi si affianca un altro tipo di intervento ha accesso, da solo, allo sconto del 110% ed è quello del Sismabonus, quindi la messa in sicurezza sismica. Quali lavori lo permettono? Ad esempio interventi locali che migliorano le connessioni di pareti e solai. Resta alle vecchie aliquote dal 50% all’85% la detrazione per le spese effettuate per la classificazione e verifica sismica e sale al 90% quella per polizze catastrofali in zone sismiche 1, 2 o 3.

CALDAIA a condensazione VS POMPA di calore
Quale conviene?

Fotovoltaico, gli interventi per il Superbonus 110%

Per l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica il superbonus al 110 per cento è riconosciuto su una spesa massima di 48 mila euro e comunque nel limite di spesa di 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico.

La detrazione è riconosciuta anche per l’installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati, nel limite di spesa di 1.000 euro per ogni kWh di capacità di accumulo. Il superbonus spetta a patto che venga ceduta al GSE l’energia non auto-consumata in sito.

Autoconsumo in sito

Con il nuovo testo è stato precisato l’ambito dell’autoconsumo in sito, adeguandolo all’articolo 22 della Direttiva (UE) 2018/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2018, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili (cosiddetta RED II). La Direttiva ha previsto la possibilità di realizzare configurazioni di autoconsumo composte da una pluralità di utenti che, sfruttando la rete elettrica di distribuzione, “condividono”, ovvero auto-consumano istantaneamente, l’energia prodotta dagli impianti a fonti rinnovabili.

Si tratta di una disposizione recepita con l’articolo 42-bis del dl 162/2019, che ha reso possibile auto-consumare istantaneamente attraverso la condivisione dell’energia prodotta da impianti a fonti rinnovabili. Richiamata anche la possibilità tecnica di autoconsumo tramite condivisione, al fine di non incorrere nel paradosso di favorire l’autoconsumo singolo e non quello operato collettivamente, ad esempio, da tutti i condomini, cui corrisponde ovviamente un maggior beneficio in termini di bilanciamento ed equilibrio del sistema elettrico.

>> Potrebbe interessarti: Fotovoltaico? Col nuovo simulatore economico conviene!

>> Per approfondimenti con casi studio, scarica la guida dal link seguente:

Download Guida al VI Conto Energia fotovoltaico

No alla cumulabilità con altre detrazioni

La detrazione maggiorata, inoltre, non è cumulabile con altri incentivi pubblici e altre forme di agevolazione di qualsiasi natura previste dalla normativa europea, nazionale e regionale, compresi i fondi di garanzia e di rotazione, e non è cumulabile con altri incentivi pubblici o altre forme di agevolazione di qualsiasi natura.

Inoltre il limite di spesa è ridotto ad euro 1.600 per ogni kW di potenza nominale in caso di interventi effettuati su edifici soggetti a ristrutturazione edilizia quali in particolare demolizione e ricostruzione, in caso di nuova costruzione o di interventi di ristrutturazione urbanistica.

Sul tema: Detrazione fotovoltaico per ricaricare l’auto in casa

Colonnine di ricarica

Detrazione maggiorata anche per l’installazione di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici negli edifici che godono del superbonus. Le spese sono quelle relative all’acquisto e alla posa in opera di infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, ivi inclusi i costi iniziali per la richiesta di potenza addizionale fino ad un massimo di 7 kW, incluse le opere strettamente funzionali alla realizzazione dell’intervento. Deve trattarsi di infrastrutture dotate di uno o più punti di ricarica di potenza standard e non accessibili al pubblico. Le spese devono essere di ammontare non superiore a 3.000 euro.

Se vuoi sapere tutto sull’Ecobonus, acquista l’ebook:

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Lisa De Simone, 2020, Maggioli Editore

Ecobonus confermato con aliquote al 50 e 65 per cento a seconda dei lavori. Detrazioni più elevate per gli interventi in condominio. Sempre ammessa la cessione del credito. Previsto anche lo sconto in fattura ma solo per i lavori condominiali di importo superiore ai 200.000 euro relativi...



Scopri tutto sul Bonus facciate e le agevolazioni fiscali 2020 in edilizia

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici. Nella Manovra Finanziaria 2020 non c’è solo questa importante novità. Accanto al super bonus,...



NOVITÀ SUPERBONUS 110%

Tutte le informazioni a portata di click, aggiornato agli ultimi passaggi legislativi

SUPERBONUS 110% - eBook

SUPERBONUS 110% - eBook

Antonella Donati, 2020, Maggioli Editore

Superbonus al 110 per cento con sconto in fattura o cessione del credito per tutti gli interventi di risparmio energetico realizzati sugli interi edifici, di proprietà condominiale o privata, comprese le villette a schiera, a patto che si riduca di due classi il consumo...



NOVITÀ CALCOLO APE

Ebook con i criteri per la nuova metodologia di calcolo APE + prescrizioni per nuovi edifici e ristrutturazioni + agevolazioni fiscali per l’efficienza energetica degli edifici aggiornate al Dl Rilancio e al Superbonus 110%
LE NUOVE REGOLE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENZA NELL’EDILIZIA - eBook

LE NUOVE REGOLE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENZA NELL’EDILIZIA - eBook

Cinzia De Stefanis, 2020, Maggioli Editore

Il decreto legislativo n. 48 del 10 giugno 2020 (G.U. 10 giugno 2020, n. 146) recepisce nel nostro ordinamento le direttive Ue 2018/844 sulla prestazione energetica nell'edilizia e 2012/27 sull'efficienza energetica, modificando il d.lgs. 192 del 2005. Diverse e tutte importanti le...



Foto: iStock/rudall30


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here