Home Soluzioni progettuali Emergenza Coronavirus: moduli ospedalieri polifunzionali

Emergenza Coronavirus: moduli ospedalieri polifunzionali

Manni Green Tech presenta il progetto dettagliato per moduli ospedalieri polifunzionali, una soluzione capace di combinare ergonomia, sicurezza e funzionalità degli spazi, con l’imperativo di tempi strettissimi di progettazione e realizzazione

249

L’unità ha come focus la terapia intensiva e risponde alle necessità dettate dall’emergenza Covid-19, ma le sue caratteristiche la rendono adatta a molteplici applicazioni nell’ambito sanitario, estendendone le potenzialità nel lungo periodo.

La struttura viene consegnata preassemblata al 90% e non richiede fondazioni, assicurando così facilità e tempi di installazione particolarmente rapidi. L’intero processo dalla fabbricazione al pieno funzionamento richiede solo 69 giorni.

L’unità modulare creata dall’equipe di specialisti è frutto di un vero e proprio processo di
progettazione e prefabbricazione industrializzata per strutture ospedaliere, che determina il
superamento dei limiti tipici degli ospedali da campo o della conversione di container da cantiere per installazioni provvisorie. Concepita sin dalla fase di design per recepire tutte le buone pratiche e le normative proprie del settore sanitario, la soluzione modulare presenta un layout che ottimizza gli spazi salvaguardando la sicurezza di degenti e operatori sanitari.

I numeri del progetto in versione 18 posti letto

  • 2 posti letto isolati
  • 43 mq a posto letto
  • 125 mq locali tecnici
  • 770 mq di superficie operativa
  • 69 giorni dalla conferma d’ordine al pieno funzionamento

I 5 punti di forza del sistema

Modularità e serialità

Il progetto distributivo e funzionale è concepito sulla base di un unico modulo strutturale
facilmente trasportabile. I posti letto per unità funzionali possono variare da 8 a 20.

Flessibilità e velocità

Il modulo base e le sue aggregazioni possono adattarsi a molteplici esigenze funzionali e
sanitarie. I moduli sono preassemblati al 90%, completi di distribuzioni impiantistiche
primarie e secondarie.

Affidabilità e durata

I materiali impiegati garantiscono durabilità ed efficienza a lungo periodo, superando anche i tempi di risposta legati all’emergenza contingente. Un vero e proprio processo di prefabbricazione industrializzata per strutture ospedaliere.

Impianti e attrezzature

L’unità funzionale è completa in ogni sua componente, con una dotazione standard per ogni postazione letto, implementabile con attrezzature quali travi testaletto e pensili dotati di dispositivi di rianimazione.

Rispetto della normativa

L’unità funzionale è progettata con l’obiettivo di rispondenza alle norme e alle linee guida nazionali e ai requisiti specifici per l’Accreditamento Sanitario, per la sicurezza all’incendio, per le norme igienico sanitarie.

La tecnologia costruttiva: i pannelli sandwich

Il sistema è stato pensato con una struttura portante in acciaio, che non necessita fondazioni. Tale struttura si adatta perfettamente ai sistemi di rivestimento a secco: all’esterno pannelli sandwich isolanti e all’interno pareti con finitura a lastre. Il tutto per garantire qualità, durabilità e velocità di posa. È noto infatti che i materiali che compongono i sistemi a secco sono leggeri da trasportare, riducono al minimo gli scarti di cantiere e possono essere riutilizzati e riciclati.

Le caratteristiche dell’acciaio

  • 100% riciclabile
  • Antisismico
  • Permette una stima precisa dei tempi e dei costi

I pannelli metallici isolanti sono una soluzione che permettono realizzazioni personalizzate
garantendo alte prestazioni di isolamento termico, fonoassorbenza, tenuta all’aria e reazione al fuoco secondo le più svariate esigenze. Sono leggeri, versatili e facili da montare.

  • Facilità di montaggio
  • Prestazioni termiche e acustiche
  • Spessori ridotti

Organizzazione degli impianti

Gli impianti sono studiati per avere solo ed esclusivamente la necessità di allaccio alla rete
elettrica, fognaria e ad acquedotto. Per ciascun modulo vi sono due centrali posizionate ai due estremi che garantiscono la miglior distribuzione contenendo gli ingombri degli impianti all’interno dei moduli funzionali.

Le centrali garantiscono la gestione del riscaldamento e raffrescamento, la
produzione di acqua calda sanitaria e gli impianti di trattamento dell’aria. Ogni modulo strutturale è pensato per essere indipendente dal punto di vista impiantisco ed è condizionato con impianto ad aria con supervisione computerizzata, in grado di gestire anche pressurizzazione e depressurizzazione per ogni box letto, aiutando il contenimento delle diffusioni infettive.

Ogni modulo strutturale è dotato poi di impianto a gas medicali a tre gas (ossigeno,
aria compressa e vuoto), con una predisposizione per ciascun posto letto di prese ed
eventuale stativo. Tutti gli impianti sono studiati a secondo le norme vigenti in tema ospedaliero, dagli impianti elettrici, all’antincendio a quello idro-sanitario.

Clicca qui per maggiori informazioni e per scaricare il documento

Team di lavoro: aziende e professionisti

Il team di lavoro è composto da un pool di aziende e professionisti specializzati per un progetto integrato.

Le aziende

Manni Group, Manni Green Tech, Isopan, Manni Sipre
Lavorazione e utilizzo dell’acciaio nelle sue più ampie applicazioni: dai sistemi
prefabbricati in acciaio ai pannelli metallici isolanti.

Stylcasa Architetttura d’interni (Forlì)
Opere edili in ambito sanitario, con consolidata esperienza nei sistemi costruttivi a secco.

Idrotermica Coop (Forlì)
Azienda leader nel settore impiantistico, con più di 40 anni di esperienza nel settore
ospedaliero.

I professionisti

Arch. Andrea Ragazzini
Progetto Generale e coordinamento delle progettazioni specialistiche.

Ing. Massimiliano Finotti
Progetto Impianti Meccanici.

STELG Ing. Cenni P.I. Berardi
Progetto Impianti Elettrici e Speciali

Potrebbe interessarti

Progettare strutture in acciaio

Progettare strutture in acciaio

Questo volume supporta il progettista di strutture in acciaio ad applicare correttamente le ultime novità normative in un settore in cui l’aggiornamento si sviluppa con velocità e complessità sempre maggiori.

L’opera tiene conto, infatti, delle norme tecniche per le costruzioni (NTC18), della circolare applicativa (7/2019) e delle attuali normative di progettazione ed esecuzione.

Il regolamento europeo sulle costruzioni “CPR” sta ampliando sempre più il proprio parco di norme armonizzate, rendendo di fatto obbligatorio un aggiornamento costante anche per chi progetta.

Queste novità non hanno cambiato l’obiettivo del volume che rimane quello di essere il testo di riferimento per i progettisti che, senza addentrarsi troppo nella teoria che sta alla base dell’Eurocodice 3 (anzi spesso per non appesantire troppo la trattazione si fa riferimento alla prima e più intuitiva versione dell’Eurocodice), vogliono capire gli strumenti che devono usare anche attraverso esempi di utilizzo dei codici di calcolo.

E sono proprio i numerosi esempi presenti nel volume che rendono il testo adatto non solo a progettisti con esperienza ma anche a chi si appresta ad entrare per la prima volta nel mondo della progettazione di strutture in acciaio. 

Rimangono dalla precedente edizione i file Excel allegati al volume che aiutano i progettisti nella pratica professionale sia nella verifica di strutture semplici sia nel pre-dimensionamento di strutture complesse da verificare poi con programmi di calcolo specifici.

È stata aggiunta completamente una parte che aiuterà il progettista ad interfacciarsi con le officine che poi realizzeranno le sue idee, focalizzando l’attenzione su alcuni nuovi temi come la marcatura CE dei componenti strutturali in acciaio e la classe di esecuzione dei componenti strutturali in acciaio.

Eugenio Berlini
Ingegnere nucleare, lavora presso Istituto Giordano S.p.A. Welding Engineer e II livello ISO 9712. Ispettore per le norme ISO 9001, ISO 3834, EN 1090 e PED. Responsabile qualifiche saldatori e procedimenti di saldatura. Vice direttore CPR.
Matteo Antonini
Ingegnere edile con pluriennale esperienza nell’attività di project management, controllo tecnico, progettazione e direzione dei lavori nel settore delle costruzioni edili.
Lorenzo Mussinelli 
Ingegnere libero professionista specializzato nella progettazione e direzione lavori strutturale e nel coordinamento della sicurezza di opere civili ed industriali.
Fulvio Re Cecconi 
Ingegnere, professore associato di Produzione Edilizia presso il Dipartimento ABC del Politecnico di Milano, autore di numerose pubblicazioni internazionali e nazionali.

 

Leggi descrizione
Fulvio Re Cecconi, Matteo Antonini, Eugenio Berlini, Lorenzo Mussinelli, 2020, Maggioli Editore
44.00 € 41.80 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here