Home Fiscale Regime forfettario, come considerare i redditi straordinari?

Regime forfettario, come considerare i redditi straordinari?

Si sommano agli ordinari? Risponde Agenzia delle Entrate

225

Con Risposta n. 102 del 14 aprile 2020, Entrate si è pronunciata con riferimento all’applicazione del regime “Forfetario” e alle relative cause ostative. In pratica, i redditi in via straordinaria non si sommano a quelli ordinari per il calcolo della soglia.

Vediamo in dettaglio come si è pronunciata l’Agenzia e quali altri utili dettagli contiene la risposta.

Regime forfettario, come considerare i redditi straordinari?

Entrate chiarisce che la causa ostativa per poter applicare il regime forfettario, secondo la quale il contribuente che nell’anno precedente ha percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati eccedenti la soglia dei 30mila euro, non può avvalersi di tale tassazione agevolata, vale soltanto per gli emolumenti ordinari.

Leggi anche: Permesso in sanatoria, quando si calcolano gli oneri concessori?

Cos’ha chiesto il contribuente?

Nella vicenda sottoposta all’attenzione dell’Agenzia, il contribuente desiderava infatti sapere se poteva continuare ad avvalersi del regime agevolato nell’anno 2020, avendo percepito:
– un reddito da pensione inferiore a 30mila euro nel 2019;
– un arretrato Inps, in via straordinaria, per l’anno 2018 con il quale eccedeva la soglia prevista.

L’Agenzia ha risposto affermativamente, specificando che i redditi straordinari e ordinari non si sommano ai fini del calcolo del limite per poter accedere al regime forfetario.

Di conseguenza l’arretrato Inps, percepito in via straordinaria dal contribuente nel 2019 (riferito al 2018), non deve essere sommato al reddito da pensione 2019 (inferiore a 30mila euro) e pertanto non incide sulla soglia necessaria per godere del regime di favore.

Conclusione

L’Agenzia ha quindi confermato all’istante la possibilità di continuare ad avvalersi del regime forfetario nell’anno 2020, specificando che la causa ostativa (ai sensi dell’art. 1, lett. d-ter), comma 57, L n. 190/2014), fa riferimento ai redditi di lavoro dipendente e assimilati, e pertanto, a incidere sul calcolo della soglia, sono solo i redditi percepiti in via ordinaria.

Cantieri edili e Coronavirus: le cose da sapere

Abbiamo creato una sezione dedicata al COME eseguire ogni fase lavorativa in cantiere. Aggiornamenti, Protocolli vigenti, Sicurezza, DPI: tutto quello che serve al professionista al tempo del Covid-19

** CANTIERI E CORONAVIRUS **
Pagina speciale

EBOOK: Coronavirus, come ripartire? Tutte le regole per le attività

LA GESTIONE DEL RISCHIO COVID-19

LA GESTIONE DEL RISCHIO COVID-19

Carmine Moretti, Marco Ballardini, 2020, Maggioli Editore

Questa pubblicazione è nata allo scopo di fornire strumenti utili e indicazioni da seguire nella gestione dell’emergenza legata alla diffusione dell’infezione da COVID-19 nei luoghi di lavoro e nei cantieri. Si è voluto dare un taglio pratico al testo, sulla base...



Foto: iStock/aldomurillo


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here