Home in evidenza Cantieri edili, come riaprire? Pubblicato il Protocollo di regolamentazione

Cantieri edili, come riaprire? Pubblicato il Protocollo di regolamentazione

Cncpt, in collaborazione con Ance, elenca le procedure attuative anti-contagio a supporto delle piccole, medie e grandi imprese nella fase di ripartenza

30046

Aggiornamento 27 aprile 2020 A seguito del nuovo Dpcm 26 aprile 2020, è stato pubblicato il nuovo Protocollo di regole per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid19 nei cantieri, che compare nel decreto come Allegato 7. (Il Protocollo del 24 aprile è del tutto identico all’Allegato 7 del Decreto).

Solo qualche giorno fa erano state delineate le prime procedure attuative del Protocollo anti contagio dell’edilizia, documento realizzato da Cncpt in collaborazione con Ance che deriva dal Protocollo delle Parti sociali confederali (firmato lo scorso 24 marzo) e che ha recepito il Protocollo del MIT. Il Le procedure contengono integrazioni che fanno riferimento a dettagli tipici del settore edile, recando ulteriori misure necessarie per garantire la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.

L’intesa ha validità (ai sensi e per gli effetti dei decreti governativi vigenti e futuri connessi alla pandemia Covid-19 in corso), fino alla durata della pandemia stessa.

Le imprese edili, pertanto, adottano il suddetto Protocollo di regolamentazione, fatti salvi eventuali altri specifici protocolli di analoga efficacia, all’interno dei propri cantieri e dei luoghi di lavoro e ferme restando le norme previste dai decreti governativi.

Cantieri edili, come riaprire? Pubblicato il Protocollo di regolamentazione

Si tratta essenzialmente di un supporto per i datori di lavoro sul come gestire la fase di riapertura dei cantieri: sono infatti indicazioni pratiche rivolte a tutte le tipologie di imprese, piccole, medie e grandi, nonché ai lavoratori, e delineano i corretti comportamenti da adottare in ambiente lavorativo, al fine di garantire i massimi livelli di sicurezza di tutti i soggetti coinvolti.

Leggi anche: Coronavirus, stop cantieri fino al 3 maggio

Con le procedure sono state definite e declinate, per ogni punto delle linee-guida, le azioni che ciascun soggetto in modo specifico è chiamato ad adottare.

Il Protocollo indica chiaramente che “la prevenzione del rischio è il risultato dell’osservanza da parte di tutti dei compiti affidati a ciascuno”, e pertanto “si invitano pertanto gli enti territoriali a dare diffusione tra le imprese del materiale inviatovi”. 

La Check list del cantiere

Oltre alle procedure, sono state anche elaborati dei fac-simile, ad esempio dei moduli utili alla gestione della misurazione della temperature corporea (compresa l’informativa sul trattamento dei dati personali), la lettera con cui il datore informa i lavoratori delle misure igieniche da adottare, i modelli di lettera rivolti ai committenti/responsabili dei lavori/coordinatori in fase di esecuzione per integrare i piani di sicurezza e coordinamento, e una Check list (scaricabile a fine articolo) contenente indicazioni del suddetto protocollo al fine di consentire ai tecnici dei CPT di verificare l’attuazione dello stesso durante i sopralluoghi di cantiere.

>> Circolare Cncpt
>> Check list Protocollo cantieri

Moduli fac-simile

>> Modulo richiesta urgente committente/responsabile dei lavori
>> Modulo richiesta urgente PSC
>> Modulo informazione lavoratori
>> Modulo informazione altri soggetti
>> Modulo informativa sui dati personali
>> Modulo effettuazione misurazione corporea
>> Modulo autocertificazione temperatura corporea

Coronavirus, le Regioni dove si possono eseguire opere edili “minori”

Alcune regioni tornano (o tentano) di tornare gradualmente alla quotidianità. L’apripista è stata la Liguria, che dal 14 aprile ha consentito le attività di edilizia libera (di cui all’art. 6 del DPR 380/2001) e le opere per le quali è sufficiente la CILA (>> leggi l’articolo).

La confusione sui DPI (dispositivi di protezione individuale) e i DM (dispositivi medici) idonei da utilizzare è molta. Mascherine con filtro o senza filtro? Quali usare? Solo modelli certificati CE o anche modelli non certificati? Da chi acquistarle? Come riconoscere quelle certificate? In questo articolo su Ingegneri.cc cerchiamo di fare chiarezza, anche per il cantiere: Validazione DPI INAIL e DM ISS: quali sono i dispositivi validati in deroga?

Coronavirus, come ripartire?

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA

Pierpaolo Masciocchi, 2020, Maggioli Editore

L’e-book, aggiornato al DPCM 17 maggio 2020, si propone come un vero e proprio vademecum completo per orientare il lettore nel nuovo contesto giuridico e normativo di riferimento. Esso si propone di illustrare, con esempi pratici ed estrema chiarezza, quali sono le procedure di sicurezza...



Foto: iStock/Kings Access


Condividi

1 COMMENTO

  1. Mi pare che, tanto per cambiare, il folto gruppo dei Saggi ( se contiamo anche il Cons.dei Ministri al completo siamo a più di 460 persone pagate da noi) per l’emergenza COVID_19 abbia partorito un set di documentazione “elefantiaca” , non proporzionata a alla dimensione ed alla cultura amministrativa delle PMI e delle Partite IVA . Il set dei documenti è ripetitivo, eccessivamente allungato e complica notevolmente la vita delle ns imprese che invece hanno un urgente bisogno di lavorare !

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here