Home Edilizia Coronavirus, ANAC e fase 2: istruzioni per le procedure di gara

Coronavirus, ANAC e fase 2: istruzioni per le procedure di gara

Tutti i suggerimenti alle Stazioni Appaltanti per evitare il rischio di un blocco completo

127

ANAC ha chiesto a Governo e Parlamento misure specifiche per lo svolgimento delle procedure di gara, l’affidamento di appalti pubblici e la loro esecuzione in vista della ripresa delle attività produttive in vista della cosiddetta “fase 2”.

La sospensione generale dei procedimenti amministrativi rischia di creare problemi al settore degli appalti pubblici e il blocco delle procedure urgenti (tra cui quelle d’urgenza indette dagli enti del Sistema sanitario nazionale), specie perché la sospensione stessa è stata prorogata dal 15 aprile al 15 maggio.

ANAC ha anche fornito alle Stazioni Appaltanti le indicazioni per continuare a operare con sistemi omogenei ed uniformi. Le procedure sono contenute nella Delibera n. 312 del 9 aprile 2020.

Coronavirus, ANAC e fase 2: istruzioni per le procedure di gara

La delibera 312 ha appunto l’obiettivo di garantire comportamenti omogenei e uniformi nello svolgimento delle procedure di gara e nella relativa fase di esecuzione.

Leggi anche: Prove su materiali da costruzione, le Associazioni chiedono l’autorizzazione a operare

Vengono fornite indicazioni:
– per le procedure di gara per le quali non si è ancora giunti alla pubblicazione del bando di gara, dell’avviso o dell’invito a presentare offerte;
– per le procedure di selezione in corso di svolgimento e per la fase di esecuzione dei contratti.

Nel primo caso, le Stazioni Appaltanti possono valutare il differimento della procedura a seconda dell’urgenza, della necessità di prevedere un sopralluogo o la consultazione di documenti in determinati uffici.

Nel secondo caso, devono invece comunicare con la massima trasparenza la sospensione dei termini e indicare in modo chiaro da quando iniziano nuovamente a decorrere. Per le Stazioni Appaltanti è anche possibile concedere proroghe ulteriori nel caso in cui l’emergenza impedisca il rispetto delle scadenze.

Approfondisci con: Prestito imprese e professionisti, come ottenerlo

Come eseguire il sopralluogo dei documenti in questo periodo?

ANAC specifica che le gare possono essere eseguite mediante procedure telematiche, e che è possibile rinunciare al sopralluogo obbligatorio previsto dal bando se non necessario alla formulazione dell’offerta. Anche le riunioni delle commissioni giudicatrici potranno svolgersi in via telematica.

L’ultima specifica è quella della mancanza di penali nell’esecuzione ritardata delle prestazioni, data l’emergenza sanitaria in corso.

Approfondisci i contenuti del Decreto Liquidità

Scarica l'analisi del decreto liquiditàFoto: iStock/TanawatPontchour


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here