Home in evidenza Coronavirus, nuove misure per geometri e periti

Coronavirus, nuove misure per geometri e periti

Dopo i primi provvedimenti a inizio marzo, per i geometri "pacchetto sanità", sospensione versamenti fino a maggio 2020 e supporto della liquidità finanziaria tramite l’accesso al microcredito. E per i periti industriali?

1015

Pronte nuove misure a sostegno degli iscritti di Cassa dei Geometri, tra cui la sospensione di tutti i versamenti in scadenza fino a maggio e interventi a supporto della liquidità finanziaria dei professionisti tramite l’accesso al microcredito.

Per i periti invece vale la sospensione di tutte le scadenze per gli adempimenti ed i versamenti dei contributi relativi all’anno 2019 fino al 15 novembre 2020.

Ma vediamo punto per punto cosa hanno previsto i vari Consigli di Amministrazione.

Coronavirus, quali misure per i geometri?

Come preannunciato, il Consiglio di Amministrazione della Cassa ha optato per la sospensione di tutti i versamenti in scadenza fino a maggio e per l’automatica proroga in relazione all’eventuale perdurare dello stato di emergenza sanitaria.

Potrebbe interessarti: Bonus 600 euro p.iva e autonomi, come richiederlo a INPS

Saranno invece oggetto di rateizzazione (senza sanzioni o interessi) il recupero dei versamenti sospesi ed eventualmente non versati. Tale misura non è cogente e chi vorrà potrà comunque versare le rate.

Altra misura decisa dal Consiglio è l’attivazione di misure per la sanità, tra cui:
– un’indennità di assistenza sanitaria compresa tra 1.000 euro e 10.000 euro erogata attraverso le provvidenze straordinarie, in base alla gravità dell’evento;
– interventi economici per i geometri contagiati dal virus, grazie all’ampliamento della polizza sanitaria, che consentiranno a tutta la platea degli iscritti e quindi anche a chi non ha esteso la polizza base, di ricevere un’indennità (variabile a seconda della gravità del contagio) e in aggiunta alla diaria giornaliera, laddove prevista, dal piano assicurativo  (indennità a seguito di terapia intensiva, indennità da ricovero per contagio da Covid-19, indennità a seguito di isolamento domiciliare);

– video consulto specialistico h24 tramite videoconferenza, anche per patologie diverse dal Covid-19, considerata la sospensione di gran parte delle visite specialistiche presso le unità sanitarie locali e la chiusura dei poliambulatori.

Infine, la Cassa dei geometri ha previsto interventi a supporto della liquidità finanziaria dei professionisti tramite l’accesso al microcredito.

Approfondisci con: Coronavirus, le linee guida del Mit nei cantieri

Cassa Geometri, attivata una PEC per i casi di contagio

Cassa Geometri, in considerazione della situazione di costante emergenza sanitaria, ha messo a disposizione dei collegi e degli iscritti la possibilità di inviare via PEC segnalazioni relativamente a casi di contagio da COVID-19.
La PEC, dedicata esclusivamente al COVID-19, è già attiva e raggiungibile al seguente indirizzo:
>> emergenzacovid19@geopec.it 

Le misure per i Periti Industriali

Il Consiglio di amministrazione dell’Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei periti industriali ha dichiarato che «per interventi relativi al Coronavirus è disponibile un fondo di un milione di euro, che potrà essere ulteriormente incrementato in relazione all’evoluzione della pandemia».

Una delle misure per gli iscritti c’è la sospensione di tutte le scadenze per gli adempimenti ed i versamenti dei contributi relativi all’anno 2019 fino al 15 novembre 2020, con la possibilità di pagare i contributi a partire dal 16 novembre in 12 rate mensili di pari importo senza alcuna maggiorazione.

Leggi anche: Coronavirus, studi professionali e cantieri: vale il Decreto o l’Ordinanza?

È inoltre previsto un contributo economico per i giorni di ricovero in terapia intensiva e non, e per i giorni di quarantena con sorveglianza attiva, o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva. Previsto anche il rimborso delle spese funerarie, senza alcun limite di reddito ISEE, laddove il decesso sia stato certificato come conseguenza del Coronavirus.

Infine, l’Ente precisa che è allo studio un provvedimento specificatamente dedicato per il sostegno al reddito dei periti industriali.

Ti potrebbe interessare: le novità del Decreto Cura Italia

Foto: iStock/Ridofranz


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here